Altcoin: la dominance ancora in crescita
Altcoin: la dominance ancora in crescita
Criptovalute

Altcoin: la dominance ancora in crescita

By Marco Cavicchioli - 28 Dic 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

La dominance delle altcoin continua a crescere, a scapito della quota di mercato di Bitcoin. 

La dominance di Bitcoin in declino

Durante il corso del 2021 la dominance di Bitcoin sull’intera capitalizzazione del mercato crypto è scesa dal 70% al 38%, quasi dimezzandosi. 

Quindi quella delle altcoin è salita dal 30% al 62%, ovvero è più che raddoppiata nel giro di un anno. 

A dire il vero il picco più basso del 2021 per quanto riguarda la dominance di Bitcoin (37%) si è registrato il 19 maggio, quando il prezzo di BTC era in forte discesa dopo invece forti aumenti delle altcoin. Ma il livello attuale è solo di poco superiore. 

Non si tratta però del picco minimo di sempre. 

Infatti il 14 gennaio 2018, quando il prezzo di Bitcoin stava ormai scendendo da quasi un mese mentre aveva appena iniziato a sgonfiarsi l’ultima grande bolla delle altcoin, la sua dominance toccò il 32%, per poi però risalire al 45% in meno di tre mesi. 

Nel corso degli anni successivi la dominance di Bitcoin ha continuato a crescere fino a gennaio di quest’anno, quando ha toccato il 71%. 

altcoin dominance
Oggi ci sono più di 10.000 altcoin

Un confronto con il 2017

Da notare che anche nel 2017 si assistette ad un percorso per certi versi simile. 

La dominance di BTC iniziò l’anno all’87%, per poi precipitare nel corso dei mesi fino al picco minimo di sempre del 32% durante la grande bolla delle altcoin di gennaio 2018. 

Nonostante un percorso per certi versi simile, sono gli estremi ad essere differenti. 

Nel 2017 il calo iniziò da quota 87% e terminò a quota 32%, mentre nel 2021 il calo è iniziato da quota 70% e per ora non è ancora sceso sotto quota 37%. 

Inoltre a partire da metà 2019 per un anno e mezzo la dominance di Bitcoin tornò ad essere nettamente superiore al 50%, seppur non sia mai più tornata sopra quota 80%. 

Quindi da un lato nel corso del 2021 la dominance delle altcoin si è rafforzata sensibilmente, mentre dall’altro la dominance di Bitcoin dopo il crollo del 2017 non è mai più tornata ai livelli precedenti. 

Rally altcoin: dalla dominance al numero di token

Va però sottolineato che prima del 2017 le altcoin erano pochissime, e tra queste il peso delle stablecoin sul market cap complessivo era minimo. 

Invece ora ci sono più di 10.000 altcoin, con ben due stablecoin nelle prime dieci per capitalizzazione di mercato, e tre nelle prime 15. Sommando il market cap di queste tre stablecoin (USDT, USDC e BUSD) si arriva al 5,5% del mercato, ovvero una dominance inferiore solamente a quella di BTC ed ETH. 

In altre parole nel 2021 si è verificato un vero e proprio rally delle altcoin che le ha portate a sottrarre una porzione significativa di dominance a Bitcoin, ovvero più o meno come accadde nel 2017. Pertanto la perdita di dominance di BTC potrebbe anche essere solamente temporanea, e potrebbe venir recuperata, in parte, nel 2022.

Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.