Bitcoin: nel 2022 raddoppierà l’hashrate?
Bitcoin: nel 2022 raddoppierà l’hashrate?
Bitcoin

Bitcoin: nel 2022 raddoppierà l’hashrate?

By Marco Cavicchioli - 1 Gen 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

L’hashrate di Bitcoin potrebbe raddoppiare nel corso del 2022? 

Per provare ad immaginare cosa potrebbe accadere all’hashrate di Bitcoin durante i prossimi 12 mesi conviene analizzarne il trend degli ultimi 3 anni

Il trend dell’hashrate di Bitcoin

A gennaio del 2019 l’hashrate complessivo si aggirava attorno ai 40 Ehash/s. 

Il valore di BTC era di poco inferiore ai 4.000$, tanto che la profittabilità del mining di Bitcoin era inferiore a 0,2$ al giorno per THash/s. 

Il punto chiave è proprio analizzare come è cambiato l’hashrate nel corso degli ultimi tre anni in rapporto alla profittabilità del mining. 

Il prezzo a gennaio 2019 in realtà era molto basso a causa del crollo avvenuto nei mesi immediatamente precedenti e dovuto all’assurda hashwar tra Bitcoin Cash e Bitcoin SV. 

Infatti già a maggio era risalito sopra i 5.000$, facendo risalire anche la profittabilità fino a quasi 0,25$ al giorno per THash/s. 

Questo incremento però non fece in tempo ad agire sull’hashrate, proprio perché si trattò fondamentalmente di un recupero rispetto al calo dei mesi precedenti. 

A metà 2019 ci fu un’improvvisa impennata, dovuta all’annuncio del progetto crypto di Facebook, tanto che il prezzo di BTC schizzò ad oltre 12.000$, e la profittabilità arrivò a sfiorare gli 0,5$. 

Questa crescita improvvisa riuscì ad avere effetto sull’hashrate del mining di Bitcoin, portandolo a raggiungere i 100 Ehash/s a fine settembre. Tuttavia nel frattempo il prezzo di bitcoin era tornato ad 8.000$, ma questo calo non ebbe effetti rilevanti sull’hashrate. 

Bisogna ricordarsi che l‘hashrate varia molto lentamente, soprattutto quando sale, perchè significa che devono essere aggiunte altre macchine a quelle già in uso. Spesso queste nuove macchine devono essere acquistate e configurate, quindi per far crescere in modo significativo l’hashrate possono volerci dei mesi. 

Infatti fino a gennaio dell’anno successivo l’hashrate continuò ad oscillare tra gli 80 ed i 120 Ehash/s, e solamente a partire da febbraio 2020 iniziò a crescere ulteriormente fino a toccare quota 140. 

Durante questo periodo il prezzo di BTC tornò su quota 10.000$, ma la profittabilità nel frattempo era scesa fino a 0,15$ al giorno. 

Dopo il crollo dei mercati finanziari di marzo 2020, che riportò per un breve momento il prezzo di BTC attorno ai 4.000$, iniziò un nuovo lungo periodo crescita dell’hashrate, probabilmente in continuazione con il trend precedente. 

Il nuovo picco venne registrato a maggio dell’anno successivo, il 2021, quando sfiorò i 200 Ehash/s prima del crollo dovuto al ban cinese. 

Durante questo lungo periodo il prezzo di BTC era letteralmente esploso, fino ai 65.000$ di metà aprile 2021, con un ritorno attorno a quota 30.000$ tra maggio e luglio. 

Bitcoin hashrate 2022
La profittabilità di Bitcoin è esplosa, passando da 0,15$ a 0,45$

La profittabilità del mining di Bitcoin

Anche la profittabilità è esplosa, passando da 0,15$ a 0,45$, ovvero triplicando nel giro di circa un anno. È stato proprio questo specifico trend a fare aumentare l’hashrate. 

Visto che la profittabilità del mining di Bitcoin nel corso degli ultimi 3 anni è stata spesso attorno o sotto gli 0,2$ al giorno per Thash/s, è possibile immaginare che a tendere possa tornare su questi livelli nel corso dei prossimi mesi o anni. 

Attualmente è attorno a 0,26$, in calo rispetto agli 0,45$ di fine agosto. 

Le previsioni sull’hashrate di Bitcoin per il 2022

Quest’ultimo dato ci rivela che, nel caso in cui il prezzo di Bitcoin non aumenti, difficilmente l’hashrate potrà raddoppiare dagli attuali livelli, già alti. 

Infatti l’attuale livello è molto vicino ai massimi, e con una profittabilità non molto più alta di 0,2$ è difficile immaginare un possibile ulteriore raddoppio. 

Tuttavia se il prezzo tornasse ad esempio sopra i 60.000$ la profittabilità potrebbe tornare attorno agli 0,4$, e questo potrebbe far presupporre un possibile raddoppio dell’hashrate. 

Quindi sembra assolutamente possibile un raddoppio dell’hashrate del mining di Bitcoin nel corso del 2022, ma solamente a patto che il prezzo di BTC torni a livelli elevati, come ad esempio sopra i 60.000$. 

Anzi, qualora nel 2022 dovesse superare ampiamente questa cifra, ad esempio posizionandosi sopra i 70.000$, l’hashrate potrebbe anche aumentare nel corso dell’anno di più del 100%. 

In altre parole sono i movimenti di prezzo di BTC sul lungo periodo a determinare l’andamento dell’hashrate del mining di Bitcoin.

Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.