Airbnb: la piattaforma di house-sharing adotterà pagamenti in criptovalute
Airbnb: la piattaforma di house-sharing adotterà pagamenti in criptovalute
Criptovalute

Airbnb: la piattaforma di house-sharing adotterà pagamenti in criptovalute

By Amelia Tomasicchio - 5 Gen 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Il CEO e co-founder di Airbnb, Brian Chesky, ha dichiarato che gli utenti della piattaforma hanno richiesto di accettare pagamenti in criptovalute per le prenotazioni di case e hotel ed è quindi qualcosa a cui l’azienda penserà di fare nel corso del 2022.

Gli utenti di Airbnb vogliono i pagamenti in criptovalute

Qualche giorno fa, Chesky aveva chiesto su Twitter di proporre ad Airbnb delle nuove iniziative per il 2022 e da questo sondaggio pare che i pagamenti in crypto siano stati la cosa più richiesta dagli utenti.

Su Twitter possiamo vedere che sono arrivate oltre 4000 risposte e retweet e per maggiore trasparenza Chesky ha poi pubblicato un secondo tweet per dichiarare quali sono state le richieste. Come possiamo notare, quindi, al primo posto troviamo proprio l’accettazione di pagamenti in crypto.

Chissà quindi che nel 2022 questa azienda che ha chiuso il primo semestre del 2021 con un fatturato pari a 2,222 miliardi di dollari, non accetti pagamenti in crypto. 

Sempre secondo Chesky, l’azienda ha già  “a variety of token ideas.”

Airbnb parla di crypto

In realtà, già ad inizio 2021, il CEO di Airbnb aveva parlato di criptovalute durante un’intervista a Fox Business, dicendo che gli utenti era da diverso tempo che chiedevano l’accettazione di pagamenti in crypto.

Ad oggi, infatti, l’unico modo per pagare con le criptovalute su Airbnb è usare gift card di Bitrefill lanciate già nel 2019.

Inoltre, è importante ricordare che l’altro co-founder dell’azienda, Nathan Blecharczyk, già nel 2018 aveva investito in una piattaforma di trading di criptovalute chiamata SFOX.

 

Amelia Tomasicchio

Esperta di digital marketing, Amelia inizia a lavorare nel settore fintech nel 2014 dopo aver scritto la sua tesi di laurea sulla tecnologia Bitcoin. Precedentemente è stata un'autrice di diversi magazine crypto all'estero e CMO di Eidoo. Oggi è co-founder e direttrice di Cryptonomist. E' stata nominata una delle 30 under 30 secondo Forbes. Oggi Amelia è anche insegnante di marketing presso Digital Coach e sta scrivendo un libro sugli NFT per Mondadori. Inoltre, ha lanciato due progetti NFT chiamati The NFT Magazine e Cryppo, oltre ad aiutare artisti e aziende ad entrare nel settore.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.