I benefici della realtà aumentata nel mondo degli NFT
I benefici della realtà aumentata nel mondo degli NFT
NFT

I benefici della realtà aumentata nel mondo degli NFT

By Amelia Tomasicchio - 21 Feb 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Secondo il rapporto trimestrale di Atelier BNP Paribas, il mercato degli NFT si trova in una fase di crescita esponenziale superando un valore di 2 miliardi di dollari e si stima che il vero potenziale degli NFT sarà sviluppato grazie alla tecnologia AR nei metaversi che ne arricchirà il valore economico.

Gli NFT, come sappiamo, sono diventati molto popolari in tanti settori e, secondo questa ricerca di BNP Paribas, per vivere al massimo l’esperienza di questi prodotti, viene messa in gioco anche la realtà aumentata che migliora l’esperienza dell’utente che acquista NFT rendendola unica.

“Gli NFT che implementano la realtà aumentata, offrono la possibilità di visualizzare oggetti digitali nell’ambiente circostante, rendendone più facile la fruizione e quindi l’acquisto e la vendita. Questa combinazione consente alle persone di interagire con la propria proprietà virtuale facendo nascere un’esperienza ancora più coinvolgente e unica nel suo genere,” 

ha spiegato Mattia Salvi, CEO di Aryel, piattaforma di AR marketing.

NFT realtà aumentata

Gli NFT con la realtà aumentata diventano un bene di lusso 

Oltre a dare un aspetto più fisico agli NFT, l’AR riesce a fornire agli utenti diversi diritti e privilegi, visto che le aziende e gli artisti creatrici possono creare un numero maggiore e più interessante di accordi e partnership.

È ormai chiaro che l’intersezione di NFT e realtà aumentata permette ai proprietari di vivere esperienze immersive che quindi possono aumentare il valore stesso.

Infatti, oltre all’esperienza si parla di investimenti a livello economico.

“NTF e realtà aumentata creano un nuovo modo di fare investimenti proprio perché aumentano ancora di più il valore dell’esperienza e dell’oggetto digitale. In un mercato con oltre 5,3 milioni di vendite, ad oggi, acquistare NTF attivabili con l’AR è un nuovo modo di fare investimenti davvero profittevole,”

spiega Mattia Salvi. 

Chi usa gli NFT con la realtà aumentata 

Sempre più artisti e aziende stanno cercando di unire l’arte con la tecnologia AR.

Il mondo dell’arte è probabilmente uno dei campi più popolari per gli NFT in AR e particolarmente interessanti sono le lenti digitali che permettono agli utenti di visualizzare opere d’arte uniche in digitale.

Anche nel mondo dei videogame e della moda gli NFT hanno visto casi d’uso interessante.

Per esempio è interessante la collaborazione tra Gucci e Wanna, che hanno presentato un modello di sneaker virtuali, le Gucci Virtual 22, che nascono per essere esibite nel mondo del gaming e nel metaverso di Decentraland.

Amelia Tomasicchio

Esperta di digital marketing, Amelia inizia a lavorare nel settore fintech nel 2014 dopo aver scritto la sua tesi di laurea sulla tecnologia Bitcoin. Precedentemente è stata un'autrice di diversi magazine crypto all'estero e CMO di Eidoo. Oggi è co-founder e direttrice di Cryptonomist. E' stata nominata una delle 30 under 30 secondo Forbes. Oggi Amelia è anche insegnante di marketing presso Digital Coach e sta scrivendo un libro sugli NFT per Mondadori. Inoltre, ha lanciato due progetti NFT chiamati The NFT Magazine e Cryppo, oltre ad aiutare artisti e aziende ad entrare nel settore.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.