Dubai: arriva il primo NFT per un cuoco con tre stelle Michelin
Dubai: arriva il primo NFT per un cuoco con tre stelle Michelin
NFT

Dubai: arriva il primo NFT per un cuoco con tre stelle Michelin

By Amelia Tomasicchio - 23 Feb 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

COMUNICATO STAMPA:

In occasione di una cena di Heinz Beck (La Pergola, Waldorf Astoria Roma***) è stato creato il primo NFT legato ad una “dine wine and art experience”.

Lo chef, con tre stelle Michelin, ha creato questo suo primo non fungible token al suo ristorante Social di Dubai. 

La cena è stata abbinata alla degustazione di grandi vini italiani, tutti parte dell’Italian Wine Crypto Bank che ha promosso l’iniziativa insieme alla Crypto Dine Wine Art, un’azienda specializzata nella creazione di NFT legati al mondo del cibo e del vino.

Secondo il comunicato stampa, si tratta del primo NFT della serie. Inoltre, lo chef Heinz Beck  è anche l’autore del dipinto, visto che da bambino sognava di diventare un pittore. Fu il padre a dissuaderlo e ad indirizzarlo alla cucina, ma Beck non ha mai smesso di coltivare in privato la passione per l’arte.

Il dipinto originale di Beck ha dato origine all’NFT ed è poi stato distrutto in modo da vivere in eterno, grazie alla blockchain, in sole 35 copie.

Il menù della cena di Heinz Beck

La cena dello chef stellato, che si è tenuta lo scorso 17 febbraio, ha previsto sei portate e diversi vini italiani pregiati.

 

Il menù

 

I vini in abbinamento alla “experience” dell’NFT di Heinz Beck sono stati selezionati tra le prestigiosissime aziende vinicole italiane partner dell’Italian Wine Crypto Bank.

Questa la carta dei vini proposta:

  • Mazzei (“Castello di Fonterutoli” Chianti Classico Gran Selezione DOCG 2017), 
  • Michele Satta (“Giovin Re” Bianco Bolgheri IGT 2017), 
  • Tua Rita (” Per Sempre “Syrah Toscana IGT 2018 e “Sese” Passito di Pantelleria DOP 2018), 
  • Podere La Regola (“L’eccezione” Brut Nature Metodo Classico NV) e Argiano. 

Per l’occasione questa ultima cantina è stata rappresentata dal CEO ed enologo Bernardino Sani, che ha introdotto uno dei vini della serata (il “Solengo” Toscana IGT 2018) ma ha anche annunciato il lancio di un altro NFT, questa volta legato al Brunello Di Montalcino DOCG 2016 magnum.

Amelia Tomasicchio

Esperta di digital marketing, Amelia inizia a lavorare nel settore fintech nel 2014 dopo aver scritto la sua tesi di laurea sulla tecnologia Bitcoin. Precedentemente è stata un'autrice di diversi magazine crypto all'estero e CMO di Eidoo. Oggi è co-founder e direttrice di Cryptonomist. E' stata nominata una delle 30 under 30 secondo Forbes. Oggi Amelia è anche insegnante di marketing presso Digital Coach e sta scrivendo un libro sugli NFT per Mondadori. Inoltre, ha lanciato due progetti NFT chiamati The NFT Magazine e Cryppo, oltre ad aiutare artisti e aziende ad entrare nel settore.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.