Tesla al lavoro sul gaming sulle auto
Tesla al lavoro sul gaming sulle auto
Criptovalute

Tesla al lavoro sul gaming sulle auto

By Vincenzo Cacioppoli - 25 Feb 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Da quando Tesla ha introdotto per la prima volta il gaming sulle sue auto nel 2019, l’elenco dei giochi disponibili sulla sua apposita piattaforma “Tesla Arcade” è lentamente cresciuto fino a includere poco meno di 20 giochi.

Ma ora Elon Musk, in vista del lancio delle auto a guida autonoma, starebbe seriamente pensando ad allargare la piattaforma di rilascio di giochi, che per ora sarebbe limitata a pochi giochi, per avere un sistema di rilascio come quello di Sony con playstation store o di Microsoft con Xbox store.

La società di vetture elettriche starebbe pensando ad implementare per le auto la possibilità di accedere alle migliaia di giochi presenti sulla piattaforma Steam.

Come spesso accade con le dichiarazioni ufficiali e gli annunci di novità aziendali, Musk ha dato l’annuncio tramite un tweet piuttosto criptico come nel suo stile. 

“Stiamo lavorando al caso generale di far funzionare i giochi Steam su una Tesla rispetto a titoli specifici”

ha scritto Musk. 

“Il primo è ovviamente il luogo in cui dovremmo essere a lungo termine”.

Musk ha più volte ribadito come secondo lui sia fondamentale l’intrattenimento sulle nuove auto a guida autonome che, secondo i progetti dovrebbero essere pronte entro  la fine dell’anno. Un team di ingegneri lavora appositamente sulla piattaforma Arcade creata appositamente per l’intrattenimento sulle auto Tesla.

A dicembre Tesla aveva dovuto apportare modifiche sulla sua funzione passenger play sulle auto quando sono in movimento, dopo una specifica richiesta in tal senso Traffic Safety Administration (NHTSA) degli Stati Uniti.

Secondo l’autorità di sicurezza stradale degli Stati Uniti ha avvertito dei rischi della funzionalità Passenger Play sulle auto affermando in una nota che :”potrebbe distrarre il conducente e aumentare il rischio di un incidente”.

L’indagine era partita ad agosto sul sistema di pilota automatico di Tesla dopo che una dozzina di auto che utilizzano la funzione si sono schiantate contro veicoli di emergenza parcheggiati. Inoltre secondo i dati della stessa NHTSA nel 2019 circa 3142 morti sulle strade sarebbero stati provocati da errori dovuti a distrazione del guidatore.

Il sistema di intrattenimento di Tesla, che non comprende solo videogiochi ma altre funzionalità per il divertimento dei passeggeri, utilizza un sistema operativo Linux personalizzato e si basa su architetture CPU simili a un PC desktop.

Insomma malgrado le autorità siano assai dubbiose sulla sicurezza nell’ aumentare la possibilità di giocare sulle auto, Musk non sembra affatto intenzionato a fermarsi in quella che considera come un nuovo concetto della guida e del viaggio in auto per il prossimo futuro.

Vincenzo Cacioppoli

Vincenzo è genovese di nascita ma milanese di adozione. E' laureato in scienze politiche. E' un giornalista, blogger, scrittore, esperto di marketing e digital advertising. Dopo una lunga esperienza nel marketing tradizionale, comincia attività con il web e il digital advertising nel 2011 fondando una società Le enfants. Da sempre appassionato di web e innovazione, nel 2018 approfondisce le tematiche legate alla blockchain e alle criptovalute. Trader indipendente in criptovalute dal marzo 2018, collabora con aziende del settore come content marketing specialist. Nel suo blog. mediateccando.blogspot.com, da tempo si occupa soprattutto di blockchain, che considera come la più grande innovazione tecnologia dopo Internet. A novembre è prevista l'uscita del suo primo libro sulla blockchain e il fintech.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.