I clienti Revolut possono fare donazioni per l’Ucraina
I clienti Revolut possono fare donazioni per l’Ucraina
Fintech

I clienti Revolut possono fare donazioni per l’Ucraina

By Marco Cavicchioli - 5 Mar 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Da venerdì i clienti Revolut possono effettuare donazioni per supportare le persone colpite dal conflitto in Ucraina. 

Revolut, donazioni da € 3 milioni per l’Ucraina

Fino ad ora sono già stati donati oltre 3 milioni di euro, e l’azienda stessa ha annunciato che raddoppierà l’importo donato dai clienti tra l’1 e l’8 marzo fino ad un massimo di 1,8 milioni di euro (1,5 milioni di sterline).

Anche l’Italia è tra i paesi abilitati ad effettuare donazioni istantanee e gratuite di questo tipo su Revolut

I fondi donati verranno inviati alla Croce Rossa, ed utilizzati per aiuti umanitari e primo soccorso per le persone coinvolte nel conflitto, come quelle costrette a fuggire dalle loro case.

Le squadre della Croce Rossa ovviamente sono già in Ucraina, e sono attualmente impegnate nella riparazione di infrastrutture vitali, nel supporto alle strutture sanitarie e nell’aiuto alle famiglie con prodotti salvavita alimentari e igienici.

Revolut a sostegno della Croce Rossa

La collaborazione tra Revolut e la Croce Rossa è in atto da molto tempo ormai, ed in questo frangente si concentra sulla situazione ucraina. 

I clienti Revolut possono donare tramite l’apposita funzione in-app Donazioni, che consente di arrotondare i pagamenti con carta e donare la differenza in beneficenza. Possono anche donare impostando un pagamento ricorrente o effettuando donazioni una tantum. 

Non esiste un importo minimo per la donazione e la funzione può essere attivata e disattivata dai clienti in qualsiasi momento.

Il 100% dell’importo donato andrà in beneficenza e Revolut non addebiterà alcuna commissione. 

Revolut ha anche deciso di rinunciare alle commissioni per tutti i trasferimenti di denaro verso l’Ucraina per trenta giorni, consentendo così ai suoi clienti in tutto il mondo di inviare denaro gratuitamente verso le banche del Paese.

Il Comitato Internazionale della Croce Rossa ha dichiarato: 

“Le comunità in Ucraina hanno sopportato il peso di otto lunghi anni di conflitto. Anche prima dei recenti sviluppi, questa crisi ha colpito quotidianamente le persone a livello personale, psicologico ed emotivo, portando morte, ferite e separazione dai propri cari, nonché l’enorme peso a livello mentale di continue violenze e insicurezze”. 

Il responsabile del team Donazioni di Revolut, Christopher Guttridge, ha aggiunto: 

“In questo momento critico, il nostro sostegno alla Croce Rossa nei suoi sforzi umanitari consente a milioni di persone in tutto il mondo di donare istantaneamente a coloro che sono coinvolti nel conflitto in Ucraina. Abbiamo chiesto ai nostri clienti di mostrare il loro supporto e hanno risposto con incredibile generosità. Tutti in Revolut sono orgogliosi di far parte di un’azienda globale capace di assistere le persone nel momento del bisogno”.

Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.