Okcoin e Stacks: 165 milioni per supportare progetti Bitcoin
Okcoin e Stacks: 165 milioni per supportare progetti Bitcoin
Blockchain

Okcoin e Stacks: 165 milioni per supportare progetti Bitcoin

By Marco Cavicchioli - 11 Mar 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Il noto exchange crypto Okcoin ha lanciato un’iniziativa che intende supportare lo sviluppo di progetti basati su Bitcoin. 

Stacks collabora con Bitcoin Odyssey

L’iniziativa si chiama Bitcoin Odyssey, ed è realizzata in collaborazione con Stacks Accelerator, Stacks Foundation ed altri partner. 

L’obiettivo è quello di supportare il prossimo capitolo dell’evoluzione di Bitcoin, con ad esempio DeFi e DAO. 

Il protocollo Bitcoin nel corso degli ultimi anni ha subito poche innovazioni strutturali. Tuttavia grazie a Lightning Network e Taproot è pronto per essere utilizzato come infrastruttura di base per ulteriori sviluppi che non richiedono la modifica del protocollo sottostante.

Okcoin e Stacks hanno impegnato insieme ben 165 milioni di dollari per supportare progetti di sviluppo di app decentralizzate basate sul protocollo Bitcoin.

Attualmente DeFi e DAO sono davvero poco sviluppate su Bitcoin, e concentrate soprattutto all’interno dell’ecosistema Ethereum, ed in parte su Terra, BSC (Binance Smart Chain), Avalanche, Solana, Fantom, Tron, Polygon ed altre blockchain.

Nessuna stablecoin basata su Bitcoin

Da questo punto di vista Bitcoin è molto indietro, anche se va detto che questo non è certo il suo core business. Bitcoin rimane la principale criptovaluta al mondo come copertura risk-on contro l’inflazione e, grazie a Lightning Network, come mezzo di scambio.

Attualmente ad esempio non vi è alcuna stablecoin ampiamente utilizzata basata su Bitcoin, anche se USDT ad esempio nacque proprio come un token scambiabile su Omni, un layer costruito sulla blockchain di Bitcoin.

Grazie ai second layer su Bitcoin, come LN, è possibile non solo creare smart contract complessi, ma è anche possibile emettere token, come su RGB.

Bitcoin pronto a nuovi sviluppi

Dopo l’aggiornamento a Taproot l’ecosistema Bitcoin è pronto anche ad accogliere nuove dapp decentralizzate che consentano di creare e gestire protocolli DeFi e DAO. 

Okcoin non è l’unico exchange crypto che sta lavorando a questo tipo di evoluzione su Bitcoin, ma visto che lo slogan di Stacks è “scatena tutto il potenziale di Bitcoin” è lecito attendersi grandi cose da questa iniziativa.

In questo contesto Bitcoin Odyssey si impegna in un anno a distribuire 165 milioni di dollari a progetti che stiano sviluppando prodotti concreti che accelerino l’adozione di massa di Bitcoin. 

I progetti selezionati saranno quelli che lavorano su soluzioni Web3, come metaverso, giochi play-to-earn, finanza decentralizzata, NFT e DAO, oltre che a CityCoins e GovTech.

L’head of listings di Okcoin, Alex Chizhik, ha dichiarato:

“Non vogliamo creare un fondo centralizzato che alloca importi dettati. Quello che vogliamo fare è essenzialmente creare un servizio di matchmaking tra i VC e i progetti di alto livello.

Non c’è un importo fisso allocato. Non c’è un importo minimo che daremo a ciascun progetto”.

Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.