Yellen: nuova regolamentazione crypto positiva
Yellen: nuova regolamentazione crypto positiva
Regolamentazione

Yellen: nuova regolamentazione crypto positiva

By Marco Cavicchioli - 11 Mar 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Questa notte si è diffusa la notizia che il Segretario al Tesoro USA Janet Yellen ha anticipato alcune informazioni positive riguardo la nuova regolamentazione crypto. 

Regolamentazione crypto, il comunicato stampa di Janet Yellen

Tutto è partito da un comunicato pubblicato sul sito ufficiale del Tesoro USA, e poi rimosso. 

Questo comunicato riguardava specificatamente le dichiarazioni di Yellen in merito all’ordine esecutivo del presidente Biden sugli asset digitali. 

Yellen ha riferito che questo ordine esecutivo: 

“sosterrà l’innovazione responsabile che potrebbe comportare vantaggi sostanziali per la nazione, i consumatori e le imprese”.

Inoltre ha affermato che affronterà i rischi legati alla finanza illecita, proteggendo consumatori ed investitori in modo da prevenire minacce al sistema finanziario ed all’economia in generale.

Yellen in passato si è sempre mostrata piuttosto critica nei confronti delle criptovalute, mentre invece il governo Biden nel suo complesso non è mai intervenuto con azioni contrarie o dannose per il mondo crypto. 

Pertanto non stupisce se alla fine l’orientamento del governo USA sarà a tutti gli effetti favorevole alle criptovalute, e non ostile come più volte chiesto da Yellen. 

In teoria la comunicazione di Biden a riguardo sarebbe attesa per oggi, ma non è strettamente detto che tutti i dettagli verranno resi noti subito. 

Stati Uniti Bitcoin
Gli USA sono il principale mercato di Bitcoin

Le criptovalute negli Stati Uniti

Gli USA sono attualmente il principale Paese al mondo per quanto riguarda la potenza di calcolo allocata sul mining di Bitcoin, e sono anche il principale mercato crypto del mondo. È estremamente difficile immaginare che il governo possa opporsi ad una tale situazione di predominio. 

Oltretutto ultimamente diversi politici USA si sono schierati apertamente a favore delle criptovalute, come ad esempio il nuovo sindaco di New York

Il prezzo di BTC

Ieri sera, appena diffusa la notizia, il prezzo di Bitcoin ha iniziato a risalire, riportandosi nel giro di qualche ora sopra i 39.000$. Poi nella notte all’improvviso il prezzo è schizzato sopra i 41.000$ in poche decine di minuti. 

Mentre la prima risalita è avvenuta quando i mercati finanziari americani erano ancora aperti, la seconda è avvenuta poco dopo l’apertura dei mercati finanziari asiatici. 

Attualmente il prezzo di BTC è tornato in linea con quello di cinque giorni fa, prima del nuovo calo a 38.000$ dovuto ai timori per la guerra in Ucraina. È possibile che la notizia di una regolamentazione USA favorevole alle criptovalute abbia contribuito a dissipare tali paure, anche a fronte dell’apparente stallo dell’escalation militare in Ucraina.

Aggiornamenti

L’ordine esecutivo sulle criptovalute è stato firmato. Al momento dell’annuncio ufficiale della Casa Bianca, il prezzo di Bitcoin è salito fino a 42.000 dollari. Il giorno successivo, BTC ha annullato tutti i guadagni ed è tornata a 39.000 dollari.

Dall’ordine esecutivo firmato dal presidente Biden si ha la certezza che gli Stati Uniti vogliono mantenere la leadership nel settore dell’innovazione, ma non è chiaro come la futura regolamentazione interverrà sulle crypto, se non per proteggere gli investitori.

Questo ha prodotto delle incertezze che hanno sostituito l’entusiasmo iniziale, abbattendosi quindi sul prezzo di Bitcoin.

Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.