Le città più crypto-friendly del mondo
Le città più crypto-friendly del mondo
Criptovalute

Le città più crypto-friendly del mondo

By Cryptonomist Editorial Staff - 22 Mar 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

La società Fast Private Jet, leader nel mondo della business aviation e prima tra le aziende del settore ad effettuare transazioni in criptovalute, ha rilasciato una nuova interessante ricerca sulle città, europee e non solo, più crypto friendly del mondo, che vantano il maggior numero di esercizi commerciali e locali che accettano pagamenti in valuta digitale.  

La classifica delle città crypto friendly

Una tendenza in continuo aumento che l’azienda italiana ha voluto indagare nel dettaglio a beneficio dei viaggiatori, sempre più inclini all’utilizzo degli strumenti digitali anche per effettuare i propri pagamenti. Sono sempre di più, infatti, gli esercizi commerciali quali alberghi, ristoranti e negozi che accettano pagamenti con valuta digitale dando luogo ad una vera e propria rivoluzione delle abitudini quotidiane dei consumatori. 

città crypto friendly
La classifica delle città più crypto-friendly

Lubiana in cima alla lista delle città europee

Al primo posto della classifica di Fast Private Jet c’è Lubiana che con 72 negozi e 33 impianti sportivi che accettano pagamenti tramite valute digitali, risulta essere la destinazione più crypto-friendly in Europa e nel mondo, seguita solo da Praga, Buenos Aires e Tokyo. Un numero davvero importante che però non fa stupire, se pensiamo che ad oggi la sola Slovenia ha più sedi fisiche che accettano pagamenti in cripto valuta rispetto a tutti gli Stati Uniti. Non solo, il BTC, ovvero il più grande centro commerciale della Slovenia, sta per diventare esso stesso una “Bitcoin City”.

La Slovenia, d’altronde, è lo stato europeo che vanta la più alta capitalizzazione di mercato pro capite di blockchain; a tal punto che il governo sta adottando una nuova legislazione in materia di moneta digitale per determinare in che modo verranno tassati i possedimenti e le transazioni di criptovalute; molto probabilmente si tratterà di una flat tax del 10% per gli scambi di cripto valuta con denaro flat e per gli acquisti effettuati in cripto.

La capitale della Repubblica Ceca, Praga, a favore dell’utilizzo di cripto valute per fare la spesa, pagare l’affitto o anche andare al cinema, si aggiudica il secondo posto della classifica tra le destinazioni crypto-friendly in Europa. Famoso è il suo Paralelní Polis, uno dei primi café al mondo per soli Bitcoin.

Al terzo posto c’è Madrid. Benché dal 2021 la Spagna abbia adottato una nuova legislazione dedicata alle imprese per regolarizzare l’utilizzo di cripto valute, nel paese c’è ancora molto da fare per riconoscere queste monete come “valuta legale”. I residenti della nazione iberica oggi possono comunque scegliere di acquistare con cripto valuta diverse gift card dei loro marchi preferiti che possono poi spendere online o direttamente in negozio, ad esempio per pagare il proprio abbonamento a Netflix o Amazon (ES).

Sorprendentemente tra le città con pochissimi posti in cui poter utilizzare le proprie criptovalute troviamo Lussemburgo e Monaco, iconiche destinazioni turistiche per i viaggiatori che amano il luxury lifestyle – con Lussemburgo che è la nazione più ricca d’Europa e Monaco nota per essere la destinazione preferita dei ricchi e famosi. Malta si aggiudica invece l’ultimo posto in classifica, con praticamente nessuna attività commerciale in grado di accettare moneta digitale, specialmente per la capitale, La Valletta. Attualmente non sussistono nel paese restrizioni per lo scambio, il mining, il trading o l’investimento di Bitcoin, ma il paese è ancora molto indietro rispetto al resto d’Europa per quanto riguarda il numero di esercizi in cui poter spendere il proprio denaro digitale.

Le destinazioni americane più crypto-friendly secondo Fast Private Jet

New York, da sempre sede del distretto finanziario più rinomato del mondo, è in cima alla lista delle destinazioni più crypto-friendly da visitare negli Stati Uniti. La Grande Mela non vanta solo un elevato numero di esercizi commerciali dove poter spendere le proprie cripto valute, (come ad esempio molti ristoranti, café, negozi ecc.), ma i locali che accettano cripto in città sono in continuo aumento. Lo conferma Ariel Palitz, direttore esecutivo senior dell’Office of Nightlife di New York, che in una nota ha dichiarato che “l’effetto delle cripto valute sull’industria di New York è inevitabile”. 

Un gradino sotto in classifica c’é Los Angeles, la metropoli californiana che vede ogni anno un numero sempre crescente di ristoranti, negozi e persino costruttori immobiliari, nonché proprietari di immobili, che accettano pagamenti in cripto. Un trend che la città ha visto nascere nel lontano 2013, quando uno dei suoi tanti ristoranti comincia ad accettare pagamenti con moneta digitale, divenendo uno tra i primissimi di tutti gli Stati Uniti. Oggi Los Angeles si sta muovendo per diventare una destinazione altamente crypto-friendly, come lascia intuire la recente ordinanza di trasformare il famosissimo Staples Centre nella nuova Crypto.com Arena.

Al terzo posto della lista troviamo San Francisco, che, sebbene non abbia ancora un numero così elevato di ristoranti e negozi favorevoli alle cripto come Los Angeles, ha però oltre 400 sportelli di Bitcoin bancomat nella sola Bay Area – inclusi ben 65 sparsi per la città – e la sua ascesa al primo posto della classifica delle città americane più crypto-friendly è imminente.

Se Ljubljana e Praga dominano la classifica delle città internazionali, la capitale argentina Buenos Aires si aggiudica il terzo posto del podio. Non soggetti a tassazione fino al 2021, gli scambi di cripto in Argentina sono infatti in continuo aumento, benché la legislazione in materia stia per cambiare a breve.

Bancomat per criptovalute nel mondo

Lo studio condotto da Fast Private Jet ha voluto prendere in esame anche le destinazioni internazionali in cui è più facile cambiare la propria moneta digitale con valuta tradizionale. Non sorprende che il paese col più alto numero di sportelli bancomat per criptovalute al mondo siano gli Stati Uniti, con circa con 30.963 esercizi, seguiti dal Canada con 2273 sportelli ATM ed El Salvador con appena 205 sportelli. Di seguito la lista pubblicata da Fast Private Jet:

ATM crypto nel mondo
ATM crypto nel mondo

In cima alla lista delle città americane col più alto numero di ATM per cript valute troviamo Los Angeles, che da sola ne conta 1862. Le altre città negli USA:

  1. Los Angeles, California – 1862
  2. Houston, Texas – 1136
  3. Dallas, Texas – 1133
  4. Chicago, Illinois – 1075
  5. Atlanta, Georgia – 916
  6. Detroit, Michigan – 787
  7. Miami, Florida – 764
  8. Orlando, Florida – 740
  9. Tampa, Florida – 642
  10. Boston, Massachusetts – 586

Paesi che vietano l’utilizzo di criptovalute

Se è vero che per molti paesi c’è ancora molto da fare per regolarizzare l’utilizzo delle cripto valute, così come per gli esercizi commerciali che si trovano a doversi adattare alla diffusione di nuovi metodi di pagamento, è anche vero che il tema rimane ancora off-limit per molte destinazioni. In alcuni paesi, infatti, l’utilizzo di moneta digitale è ancora molto difficile o addirittura vietato.

È’ il caso della Cina, ad esempio, dove la graduale messa al bando di Bitcoin e di altre cripto valute ha portato ad un vero e proprio divieto. Tuttavia, per non essere completamente tagliata fuori dalla rivoluzione cripto, la Cina sta adottando una moneta digitale tutta cinese, lo Yuan, già ampiamente utilizzata durante le Olimpiadi invernali di Pechino 2022.

Molto rigidi anche Oman, Egitto, Qatar, Algeria, Iraq, Marocco, Tunisia e Bangladesh, che vietano completamente l’utilizzo di cripto valute senza ricorrere allo sviluppo di una moneta digitale nazionale; molti altri paesi – Fast Private Jet ne ha contati circa 42 in totale tra cui Algeria, Bahrain e Bolivia – ne hanno ugualmente proibito qualsiasi utilizzo o ne hanno implicitamente vietato lo scambio limitando la capacità delle banche di gestire le valute digitali.

 

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.