banner
El Salvador scala la classifica degli ATM Bitcoin: in arrivo 200 macchine
El Salvador scala la classifica degli ATM Bitcoin: in arrivo 200 macchine
Bitcoin

El Salvador scala la classifica degli ATM Bitcoin: in arrivo 200 macchine

By Eleonora Spagnolo - 24 Ago 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

El Salvador si avvia a diventare un vero e proprio hub di Bitcoin con l’installazione di 200 ATM dove sarà possibile depositare e prelevare gratuitamente senza commissione.

L’annuncio è arrivato direttamente dal presidente Nayib Bukele via Twitter.

Bitcoin in El Salvador: attesa per il 7 settembre

La data cerchiata in rosso sul calendario è quella del 7 settembre. In quel giorno Bitcoin diventerà a tutti gli effetti una moneta legale. Nel frattempo però nel paese non tutti sono d’accordo su questa svolta fortemente voluta dal presidente per risollevare l’economia locale.

Per questo Nayib Bukele ha diffuso un tweet storm in cui si è difeso dalle accuse dell’opposizione ma ha anche spiegato come El Salvador si sta preparando al 7 settembre

Il dollaro resta

Il presidente ha dovuto spiegare per l’ennesima volta che Bitcoin non andrà a sostituire l’attuale moneta ufficiale, il dollaro USA. Quel che cambierà è che dal 7 settembre sarà possibile scaricare un’app, Chivo, con cui si avranno in omaggio 30$ in Bitcoin. Ma, spiega il presidente, i salvadoregni:

Se vogliono la scaricano, e se non vogliono, no.

L’app permetterà di ricevere pagamenti in Bitcoin ma anche in dollari, e servirà anche per ricevere e inviare pagamenti tra amici e familiari ma il suo uso non è obbligatorio.

Le rimesse

Dal 7 settembre (ma anche da adesso), sarà possibile inviare rimesse dall’estero in El Salvador in Bitcoin, ma anche in dollari. Con due differenze:

  • le rimesse in Bitcoin sono istantanee (o quasi);
  • le rimesse in Bitcoin sono prive di commissioni.

È proprio qui che sta il punto forte della Ley Bitcoin, secondo il presidente del paese: la popolazione di El Salvador spende ben 400 milioni di dollari l’anno di commissioni per le rimesse. Con Bitcoin si avrà un risparmio per la popolazione e un beneficio per l’economia. 

Spiega il presidente:

Questo risparmio da solo sarà un enorme beneficio per la nostra gente (o almeno per quelli che lo vogliono).

C’è anche il vantaggio di non dover portare contanti. Più sicuro e più pratico.

Un altro vantaggio è che i commercianti informali, le bancarelle del mercato, ecc. potranno dimostrare il loro reddito e accedere a prestiti a basso interesse.

Per questo, dovranno solo usare il portafoglio elettronico, indipendentemente dal fatto che lo usino per ricevere pagamenti in DOLLARI.

Los puntos Chivo: 200 ATM Bitcoin in El Salvador

Altra novità è l’introduzione dei punti Chivo. Chivo è il nome dell’app del wallet ufficiale di El Salvador, quella che per intenderci dà diritto ai 30 dollari in Bitcoin. Con lo stesso marchio si stanno costruendo ben 200 sportelli ATM di Bitcoin dove poter convertire BTC in USD per ritirarli, ma anche dove depositare USD e convertirli in BTC.

In più in questi saranno anche dei punti informativi dove ci sarà personale a spiegare il funzionamento degli ATM e a dare tutte le info necessarie per districarsi con Bitcoin.

Il tutto, senza commissioni. Gli ATM saranno operativi h24.

Tutto questo riguarda chi si “convertirà” al Bitcoin. E chi non vorrà farlo? Spiega il presidente che non succederà assolutamente nulla. Nessuno è obbligato ad usare Bitcoin.

Non resta che attendere quanti abitanti di El Salvador inizieranno ad utilizzare BTC a partire dal 7 settembre.

Il numero di ATM Bitcoin nel mondo

Secondo Coinatmradar, al momento in El Salvador ci sono solo 4 ATM Bitcoin. Dunque il presidente punta a distribuire 200 macchine per una popolazione di “soli” 6,5 milioni di abitanti. Questo proietta El Salvador tra i tre paesi con il più alto numero assoluto di sportelli, e sicuramente anche in testa alle classifiche per rapporto tra numero di sportelli e popolazione. 

Basti pensare che in testa alla classifica di Coin ATM Radar, ci sono gli Stati Uniti con oltre 22 mila sportelli, il Canada con quasi 1.800 sportelli e a distanza segue il Regno Unito con 164 sportelli. El Salvador, con 204 sportelli, sarebbe terzo.

In El Salvador in pratica ci sarà un Bitcoin ATM ogni 32.500 persone circa. Al momento resta “sotto” gli Stati Uniti che vantano un Bitcoin ATM ogni 16.500 persone, e anche sotto il Canada che invece ha un Bitcoin ATM ogni 20.500 abitanti.

Ma considerate le dimensioni ristrette di El Salvador, c’è da scommettere che i suoi ATM Bitcoin primeggeranno per densità.

Eleonora Spagnolo
Eleonora Spagnolo

Giornalista con la passione per il web e il mondo digitale. È laureata con lode in Editoria multimediale all’Università La Sapienza di Roma e ha frequentato un master in Web e Social Media Marketing.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.