Metaverso nel retail, cresce la domanda digitale di informazioni
Metaverso nel retail, cresce la domanda digitale di informazioni
News dal Mondo

Metaverso nel retail, cresce la domanda digitale di informazioni

By Stefania Stimolo - 14 Apr 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Il report di Akeneo indica come il metaverso nel retail stia facendo crescere la domanda digitale di informazioni sui prodotti. 

Metaverso nel retail e la ricerca di Akeneo nel Regno Unito

metaverso prodotti digitali
Diventa sempre più importante la raccolta digitale di informazioni sui prodotti accessibili dal metaverso

Secondo il report 2022 B2C Survey: Product Experience Satisfaction Around the World’ di Akeneo, che ha coinvolto oltre 1800 consumatori, pare che nel Regno Unito il 32% vorrebbe poter utilizzare la tecnologia del commercio vocale per conoscere i beni e servizi che voglio acquistare. 

Non solo, i risultati della ricerca riportano anche che il 37% sarebbe aperto ad utilizzare i chatbot in futuro come parte della scoperta del prodotto nei loro percorsi di acquisto.  

Siamo nel metaverso nel retail, o vendita al dettaglio, un settore che vede sempre più in crescita anche la domanda di informazioni sui prodotti che utilizzano la Realtà Aumentata (AR). 

Il report di Akeneo afferma infatti che il 72% degli intervistati afferma di utilizzare più fonti e canali quando ricerca un prodotto e decide cosa comprare, e un ulteriore 81% ha iniziato una ricerca di un prodotto in negozio e lo ha poi acquistato online.

L’importanza delle informazioni sui prodotti

Nel Regno Unito, dunque, pare sia in crescita la domanda di informazioni come parte del percorso di acquisto di un consumatore. Questo vuol dire che i negozi di vendita al dettaglio nel metaverso devono trovare un modo per fare giusta informazione. 

Il 62% dei britannici hanno dichiarato che abbandonerebbero un acquisto a causa di scarse informazioni sul prodotto, mentre il 65% smetterebbero di acquistare da un marchio a causa di scarse informazioni sul prodotto, dicendo che perderebbero la fiducia con quel rivenditore. 

Sulla base di questi dati, Jawad Ashraf, CEO di Terra Virtua, un’azienda che sta costruendo il proprio metaverso, ha rilasciato il suo commento come segue:

“La notizia di oggi da parte di Akeneo mette davvero in evidenza il cambiamento delle aspettative del consumatore britannico. È chiaro che la tecnologia come la realtà aumentata e il metaverso possono migliorare la loro esperienza; cambiando il nostro modo di fare acquisti e presentando nuove opportunità per gli individui e i marchi che non erano mai state possibili prima. Dove il metaverso differirà dalle esperienze di shopping tradizionali è che si potranno acquistare anche oggetti digitali, non solo fisici, come l’abbigliamento per gli avatar. Sarà semplicemente un cambio di gioco.”

Heineken e la presentazione di Silver Beer a Milano e in Decentraland

Spostandosi in Italia, l’azienda olandese produttrice di birra, Heineken, ha aperto dal 6 al 10 aprile in Piazza Sempione il suo temporary shop chiamato Metabar, una presentazione del suo metaverso collegato alla nuova birra Silver.

Una sorta di presentazione fisica di quello che si incontrerà nella dimensione virtuale. Silver Beer, infatti, era stata lanciata sul metaverso di Decentraland e risultava essere una birra senza calorie, senza ingredienti nascosti e… senza birra. 

Per rendere pubblico questa nuova birra del metaverso, Heineken aveva organizzato un evento proprio in Decentraland insieme all’avatar di Bram Westnbrink, global head di Heineken. 

La Silver Beer è stata realizzata con pixel, codici e notti di instancabile programmazione da parte dei developer. Questo per dire, che il prodotto virtuale di Heineken non è stato creato con la mission di piacere per il suo gusto, ma per portare le persone in un unico posto e socializzare.

Stefania Stimolo

Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.