Elon Musk: diminuiscono gli utenti di Twitter
Elon Musk: diminuiscono gli utenti di Twitter
News dal Mondo

Elon Musk: diminuiscono gli utenti di Twitter

By Marco Cavicchioli - 2 Mag 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

L’acquisto di Twitter da parte di Elon Musk sta già avendo conseguenze sul social network, anche se tecnicamente non è ancora stato portato a termine. 

Twitter perde appeal dopo l’acquisto di Elon Musk

twitter follower
Twitter registra una perdita sostanziale di attività dovuta all’impatto Elon Musk

È stato registrato che diversi importanti account abbiano perso centinaia di migliaia di follower negli ultimi giorni. 

Il fenomeno non si è innescato nel momento in cui Elon Musk ha reso noto la sua offerta, ma solo a partire dal momento in cui è stato reso noto che questa era stata accettata. 

Non si hanno ancora spiegazioni certe e nette di questo fenomeno, ma si ipotizzano almeno due dinamiche differenti alla sua base. 

La prima ipotesi sulla diminuzione di profili su Twitter

La prima ipotesi sostiene che la composizione della base utenti di Twitter stia cambiando.

Pare che nel corso degli anni, come ipotizzato dallo stesso Elon Musk, vi sia stato uno spostamento verso sinistra delle idee di maggior successo sui social media. 

Elon Musk invece non solo non è affatto di sinistra, ma per certi versi sembra più vicino ad alcune idee di destra, soprattutto quelle liberiste. 

È possibile che diversi utenti con forti idee di sinistra abbiano deciso di abbandonare Twitter ora che è chiaro che diventerà di proprietà di Musk, forse a causa del timore che vengano riaperte le porte agli estremisti di destra. 

Ad esempio, Donald Trump è stato bannato da Twitter da più di un anno, ed in molti temono che il nuovo corso meno rigido imposto da Musk sulle restrizioni alla libertà di parola possa riportarlo sul social network. 

In alcuni casi si sta riscontrando anche un leggero incremento degli utenti attivi su Facebook, quindi è possibile che vi sia in atto una sorta di fuga degli utenti di sinistra da Twitter a Facebook. 

La seconda ipotesi sul calo di Twitter

Un’altra ipotesi suggerisce che possa già essere iniziata la fase di disattivazione dei profili gestiti da bot automatizzati, al posto che da persone fisiche.

Musk aveva promesso che una delle prime cose che avrebbe fatto, sarebbe stata proprio la lotta ai bot che imperversano su Twitter spesso importunando gli utenti con spam ed overload informativo. 

Questa ipotesi sarebbe confermata dal fatto che negli ultimi giorni non risultano essere diminuite le interazioni umane sul social, ma in particolare il numero dei follower e delle iscrizioni medie giornaliere ai profili. 

In effetti sarebbe plausibile che, da questo punto di vista, il nuovo corso imposto da Musk a Twitter potrebbe già anche essere iniziato, visto che a quanto pare l’attuale direzione operativa sembra essere in linea con le idee della nuova proprietà. 

Se così fosse, il nuovo corso di Twitter sarebbe di fatto già iniziato, nonostante l’acquisizione non sia ancora stata perfezionata, e questo sarebbe solo l’inizio. 

Se invece fosse vera la prima ipotesi, allora tutto potrebbe tornare come prima nel giro di pochi giorni. 

Esiste comunque la possibilità che siano vere entrambe, ovvero che gli attuali evidenti cambiamenti siano causati da più dinamiche concorrenti che agiscono in contemporanea. 

In realtà c’è da attendersi che il nuovo corso a lungo andare possa portare molti altri cambiamenti, di natura anche molto più estesa e profonda. 

Twitter non monetizza abbastanza 

D’altronde Twitter ora come ora genera relativamente pochi introiti, ovvero circa 5 miliardi di dollari l’anno contro ad esempio i 118 di Meta (ex Facebook), e non sta producendo utili. Per poter ripagare l’enorme debito sottoscritto, Musk avrà necessità non solo di far incrementare gli introiti, ma soprattutto di generare molti utili. 

Alla luce di ciò è possibile affermare che stiamo già assistendo all’inizio di questa fase di cambiamenti, e c’è da attendersi che ve ne saranno molti di più nei prossimi mesi. 

In altre parole, le conseguenze su Twitter dell’acquisto da parte di Elon Musk potrebbero essere pressoché totali. 

Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.