Russia, le Bankoff Crypto Cards sospese da Visa e Stripe
Russia, le Bankoff Crypto Cards sospese da Visa e Stripe
Criptovalute

Russia, le Bankoff Crypto Cards sospese da Visa e Stripe

By Stefania Stimolo - 5 Mag 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Bankoff ha avvisato i clienti che le sue crypto card non sono più supportate dai sistemi di pagamento Visa e Stripe, a causa dell’aumento di utenti attivi e transazioni provenienti dalla Russia. 

L’aumento delle transazioni in Russia e la sospensione delle Bankoff Crypto Cards

bankoff
Sospesi i servizi di pagamento di Bankoff

Le Crypto Cards di Bankoff hanno permesso fino ad ora ai loro utenti anche russi di pagare ovunque, sia online che offline, grazie al loro supporto dei sistemi di pagamento Visa e Stripe. 

Qualche giorno fa, Bankoff ha avvisato i suoi utenti che proprio Visa e Stripe hanno bloccato il loro servizio, sospendendo tutte le carte che possono essere ricaricate anche con crypto. 

Ecco com’è stato riportato il tutto su Twitter:

“Bankoff ha smesso di funzionare… a causa di un afflusso di utenti dalla Russia. Attraverso il servizio era possibile emettere una carta Visa virtuale, ricaricare in USDT e poi fare liberamente acquisti e pagare servizi all’estero.”

Nella lettera ai suoi clienti, Bankoff spiega che la causa della sospensione dei servizi da Visa e Stripe è l’alto volume di utenti attivi e transazioni dalla Russia. 

Le Crypto Card di Bankoff non sono più supportate sia per i pagamenti online che offline. Non solo, Bankoff aggiunge che non riescono ad accedere ai loro fondi, in quanto il loro conto negli USA risulta essere stato congelato. 

Sospesi i principali sistemi di pagamento

Era l’inizio di marzo quando sia Visa che Mastercard avevano comunicato di aver deciso di sospendere tutti i loro servizi attivi in Russia, come risposta all’attacco da parte delle truppe di Mosca all’Ucraina. 

Tale decisione aveva seguito quella di Paypal che aveva sospeso la funzionalità della sua app di pagamenti digitali in Russia e anticipato quella di American Express che ha aggiunto alla sospensione non solo la Russia ma anche la Bielorussia. 

Proprio a causa di queste restrizioni, i russi avrebbero iniziato a ordinare e utilizzare le carte crypto Bankoff che hanno permesso loro di effettuare pagamenti all’estero. Le carte potevano essere ricaricate con la stablecoin di Tether (USDT) e aggiunte ai principali portafogli elettronici come Apple Pay, Google Pay, Samsung Pay e Alipay. Un qualcosa che da ora sembra non essere più supportato.

Stefania Stimolo

Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.