Netflix inserisce gli NFT nella nuova stagione di “Love, Death + Robots”
Netflix inserisce gli NFT nella nuova stagione di “Love, Death + Robots”
NFT

Netflix inserisce gli NFT nella nuova stagione di “Love, Death + Robots”

By Martina Canzani - 26 Mag 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Netflix sfrutta la tecnologia degli NFT nella nuova stagione della serie animata “Love, Death + Robots”, aggiungendo un modo tutto nuovo per attirare e intrattenere la community

Anche Netflix entra nel mondo degli NFT

“Love, Death + Robots” è una serie animata antologica firmata Tim Miller, il regista di Deadpool, e David Fincher (House of Cards). 

Si tratta di una raccolta di cortometraggi di durata variabile che affrontano generi e tematiche differenti. Una serie confezionata da team provenienti da diverse parti del mondo.

Proprio in questi ultimi giorni è stata lanciata su Netflix l’ultima stagione e per rendere tutto ancor più entusiasmante, la produzione ha deciso di integrare nei cortometraggi un numero limitato di token non fungibili.

love death robots nft
La nuova stagione di “Love, Death + Robots”

Per tutti gli amanti delle criptovalute e più in generale dello sviluppo del Web 3.0, questa caccia al tesoro o meglio, caccia agli NFT, è l’ennesima conferma di quanto questa tecnologia ormai faccia parte della nostra quotidianità, ricoprendo un ruolo anche nel mondo dell’intrattenimento.

I 9 codici QR presenti sia negli account social media ufficiali sia negli episodi della serie, permetteranno agli spettatori di poter rivendicare Non-Fungible Token unici. 

Gli utenti dovranno semplicemente utilizzare i loro telefoni per poter scansionare il codice QR e riscattare gli NFT che poi appariranno sui loro account OpenSea

Una novità destinata solo agli utenti statunitensi 

Purtroppo questa nuova entusiasmante novità è una funzione disponibile solo agli utenti statunitensi. Da cosa sia dettata questa scelta purtroppo non è dato saperlo.

Aggiungiamo poi che gli spettatori per poter completare il claim dei token non fungibili dovranno, ovviamente, avere un portafoglio MetaMask o un account Coinbase ed essere disponibili a pagare le gas fee della blockchain di Ethereum. 

Martina Canzani

Laureata in Legge all'Università degli Studi di Milano. Concluso il percorso accademico ha iniziato ad interessarsi al mondo della blockchain, trovando in quest'ultimo un potente strumento di riscatto. La passione si è poi trasformata in lavoro, ora infatti investe in progetti early-stage di finanza decentralizzata e DAO e scrive articoli raccontando tutte le news riguardanti il mondo crypto.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.