Nuovo report di EUBOF sulla DeFi
Nuovo report di EUBOF sulla DeFi
DeFi

Nuovo report di EUBOF sulla DeFi

By Vincenzo Cacioppoli - 27 Mag 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

L’European Blockchain Observatory and Forum (EUBOF) ha appena pubblicato un report per presentare una panoramica completa del settore in rapida espansione della finanza decentralizzata (DeFi).

Il settore della DeFi analizzato dal report di EUBOF

L’European Blockchain Observatory and Forum è nato per contribuire ad accelerare l’innovazione blockchain e lo sviluppo dell’ecosistema all’interno dell’UE. Formulando raccomandazioni su quale ruolo dovrebbe avere la Commissione all’interno del mondo blockchain, ha pubblicato un report sullo stato della DeFi e le sue possibili applicazioni presenti e future.

Il report EUBOF, coordinato dall’Institute for the Future (IFF) dell’Università di Nicosia, offre una rassegna completa dell’innovazione blockchain in termini di finanza decentralizzata. Il rapporto cerca di analizzare quali possono essere somiglianze e le differenze tra DeFi e finanza tradizionale o convenzionale (TradFi) in quattro aree principali: caratteristiche intrinseche, differenze funzionali, differenze operative e panorama normativo.

Inoltre, dopo avere definito la DeFi cerca di analizzare quali sono i principali campi di applicazioni attuali, che vengono suddivisi in stablecoin, prestiti e finanziamenti ed exchange.

Per quanto riguarda le principali differenze tra la finanza tradizionale e quella DeFi, gli esperti di EUBOF sottolineano come la TradFi utilizzi la contabilità in partita doppia, che viene utilizzata ormai da oltre 600 anni.

Viene poi sottolineato come la DeFi sia regolata da codici e da algoritmi per la sua intrinseca caratteristica di non aver bisogno di nessun intermediario. Nel report si legge che:

“Eventuali discrepanze richiedono audit e amministrazione approfonditi. DeFi bypassa questo utilizzando un sistema di contabilità a livello di economia, indicato per la prima volta da Ian Grigg come contabilità a partita tripla. Ciò significa che le registrazioni contabili sono sigillate crittograficamente da un terzo sistema (blockchain) che è verificabile e funge sia da transazione che da ricevuta”.

dati report eubof
I dati del report EUBOF

Il parere degli esperti sulle discrepanze tra DeFi e TradFi

Il professor George Giaglis, direttore esecutivo dell’IFF, che ha curato la ricerca in collaborazione con EUBOF, ha dichiarato che: 

“La DeFi è un’area di servizi finanziari nuova e in rapida crescita e questo rapporto delinea le aree chiave dell’ecosistema DeFi che rappresenta un cambiamento paradigmatico nella fornitura di servizi finanziari e promette di essere uno dei più applicazioni dirompenti del decentramento alimentato da blockchain. 

Siamo orgogliosi di aver collaborato con la Commissione Europea e i nostri partner di EUBOF per produrre questo rapporto che aiuta il lettore a conoscere meglio i fondamenti della DeFi, le sue tecnologie sottostanti e le applicazioni di spicco nel mondo rivoluzionario della DeFi”.

Gli esperti dell’osservatorio europeo sulla blockchain hanno poi valutato la crescita esponenziale della DeFi, che nell’ultimo anno è passata da poche centinaia di migliaia di utenti agli oltre 4 milioni di fine 2021, un numero poi stabilizzatosi nei primi mesi del 2022. 

I mesi che hanno visto la maggior crescita sono stati quelli compresi tra Agosto e Dicembre 2021. Solo per citare uno dei web wallet più diffusi, MetaMask, il report fa notare la crescita sbalorditiva degli indirizzi attivi, ha registrato un +1800% da luglio 2020 ad agosto 2021. Per quanto riguarda le dApps, invece, in termini di utenti attivi si conferma largamente al primo posto PancakeSwap con oltre 2,8 milioni di utenti.

Vincenzo Cacioppoli

Vincenzo è genovese di nascita ma milanese di adozione. E' laureato in scienze politiche. E' un giornalista, blogger, scrittore, esperto di marketing e digital advertising. Dopo una lunga esperienza nel marketing tradizionale, comincia attività con il web e il digital advertising nel 2011 fondando una società Le enfants. Da sempre appassionato di web e innovazione, nel 2018 approfondisce le tematiche legate alla blockchain e alle criptovalute. Trader indipendente in criptovalute dal marzo 2018, collabora con aziende del settore come content marketing specialist. Nel suo blog. mediateccando.blogspot.com, da tempo si occupa soprattutto di blockchain, che considera come la più grande innovazione tecnologia dopo Internet. A novembre è prevista l'uscita del suo primo libro sulla blockchain e il fintech.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.