Paulo Renftle: oggi il drop dell’NFT Trust in Me su Foundation con Poseidon DAO
Paulo Renftle: oggi il drop dell’NFT Trust in Me su Foundation con Poseidon DAO
Arte

Paulo Renftle: oggi il drop dell’NFT Trust in Me su Foundation con Poseidon DAO

By Amelia Tomasicchio - 2 Giu 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Oggi, 2 giugno 2022, alle ore 17, il fotografo Paulo Renftle pubblicherà il suo cortometraggio in forma di NFT dal titolo “Trust in me” su Foundation.app in collaborazione con Poseidon DAO Genesis. 

I collezionisti interessati all’opera saranno omaggiati anche con un NFT della locandina del cortometraggio stesso, per aver partecipato al drop, indipendentemente dall’importo del bid.

Chi è Paulo Renftle

La passione per l’arte e la fotografia, coltivata in famiglia, porta Paulo Renftle a scattare le sue prime Polaroid a New York a dieci anni, affascinato dal potere di questo strumento, capace di catturare luce e tempo. 

Inizia la sua carriera a vent’anni, quando scatta la prima campagna internazionale a Bali, per un noto brand di abbigliamento sportivo. L’isola degli dei diventerà un ricorrente set per i suoi servizi fotografici. 

In seguito l’amore per l’orologeria di lusso e le automobili lo indirizzano a collaborare con i più prestigiosi brand del settore.

Negli anni realizza vari cortometraggi, tra cui “Verdi” dedicato al grande compositore, girato nella sua residenza milanese, ricco di simbologie e messaggi nascosti, proiettato in anteprima al cinema Odeon di Milano.

In passato Paulo aveva già realizzato degli NFT, in particolare delle fotografie dell’automobile Miura del Museo Ferruccio Lamborghini. Tutti gli NFT di questa collezione andarono subito sold out.

Come fotografo, Renftle ha collaborato con centinaia di brand come Hublot, Montblanc, KilIan, KMO Paris, Porsche, Jaguar, Mercedes e molti altri ancora.

Dettagli tecnici sulla realizzazione dell’NFT

trust in me nft
Il nuovo cortometraggio NFT di Paulo Renftle

Il cortometraggio è stato realizzato anche in collaborazione con l’attrice Laura Barth, ed è stato girato interamente con un sensore a medio formato e lenti Hasselblad con una configurazione Cine custom.

I pattern geometrici sono generati da movimenti caleidoscopici su spirale aurea e l’animazione della nebulosa è dipinta digitalmente, entrambe ispirate da reali visioni ad occhi chiusi. 

Paulo Rentfle ha spiegato poi che “dirigere e riprendere il Pitone Reale è stata un’esperienza incredibile”.

Sinossi di “Trust in me”

Nella dimensione rossa la protagonista incoraggia se stessa a prendere una sostanza per comprendere la realtà. È forse parte dell’albero della conoscenza? Attraverso l’abbandono del piano consueto, raggiunge la dimensione blu dove il suo subconscio, il serpente, la rassicura usando parole di un antico libro sacro. 

Da una prospettiva temporale opposta, è invitata ad aprire gli occhi, in un’infinita ripetizione che richiama la ciclicità dell’esistenza, con immagini sconosciute, ma inconsciamente ben note.

Amelia Tomasicchio

Esperta di digital marketing, Amelia inizia a lavorare nel settore fintech nel 2014 dopo aver scritto la sua tesi di laurea sulla tecnologia Bitcoin. Precedentemente è stata un'autrice di diversi magazine crypto all'estero e CMO di Eidoo. Oggi è co-founder e direttrice di Cryptonomist. E' stata nominata una delle 30 under 30 secondo Forbes. Oggi Amelia è anche insegnante di marketing presso Digital Coach e sta scrivendo un libro sugli NFT per Mondadori. Inoltre, ha lanciato due progetti NFT chiamati The NFT Magazine e Cryppo, oltre ad aiutare artisti e aziende ad entrare nel settore.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.