Optimism: 20 milioni di token OP rubati
Optimism: 20 milioni di token OP rubati
Sicurezza

Optimism: 20 milioni di token OP rubati

By Marco Cavicchioli - 10 Giu 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Qualche giorno fa Optimism Foundation ha dichiarato di aver inviato 20 milioni di token OP a Wintermute. 

Rubati milioni di unità del token di governance di Optimism (OP)

La fondazione ha rivelato di aver ingaggiato Wintermute come fornitore di servizi di liquidità per l’imminente lancio del token OP. 

Per portare a termine questo impegno è stata assegnata a Wintermute una sovvenzione temporanea di 20 milioni di token OP. 

Il ruolo di Wintermute nel lancio del token OP sarebbe quello di facilitare un’esperienza più fluida per gli utenti che acquistano OP per partecipare alla governance. 

Da notare che in realtà il token OP è già scambiabile su diversi exchange ed il suo valore dopo questo annuncio è sceso da 1,2$ a 0,7$. In seguito è risalito fino a 0,9$, che tuttavia corrisponde al 56% in meno del picco massimo toccato il giorno di esordio, ovvero l’1 di giugno. 

Infatti, la transazione con cui sono stati inviati i token ha avuto dei problemi. 

Wintermute ha fornito un indirizzo per ricevere i 20 milioni di token OP presi in prestito. La Optimism Foundation ha inviato due transazioni di prova a questo indirizzo, e dopo aver ricevuto la conferma di Wintermute ha inviato il resto dei token. 

Cosa è andato storto con la transazione

Wintermute, però, ha scoperto in seguito di non poter accedere a quei token, perché l’indirizzo fornito era un multisig di Ethereum (layer 1) non ancora distribuito su Optimism (layer 2).

A quel punto è stata avviata un’operazione di ripristino, ma un malintenzionato è riuscito ad approfittarne prendendo il controllo dei 20 milioni di token OP.

La Optimism Foundation ha concesso una seconda sovvenzione a breve termine di 20 milioni di OP a Wintermute, in modo che possano continuare il loro lavoro, ma questo ai mercati non è piaciuto affatto. 

Il team di Wintermute, comunque, si è poi impegnato a riacquistare i token persi, allo stesso ritmo con cui usciranno dall’indirizzo su cui li ha depositati il ladro. 

Optimism Foundation e l’indirizzo del ladro di OP

Optimism Foundation sta tenendo d’occhio questo indirizzo e fino ad ora non è stato rivelato alcun movimento che potrebbe avere impatto sulla governance. In totale ci sono in circolazione poco più di 200 milioni di token OP, quindi i 20 milioni rubati potrebbero in teoria impattare sulla governance. In caso ciò avvenisse vi sarà una discussione comunitaria mirata per decidere come procedere.

È stato escluso, invece, un upgrade della rete per bloccare i token OP rubati, perchè Optimism Foundation non è un custode di questi fondi e ritiene che l’utilizzo di un controllo centralizzato per tentare un recupero parziale costituirebbe un precedente pericoloso.

Al momento comunque la maggior parte degli OP rubati non è stata spostata. 

Optimism Foundation infine, rivela che non è la prima volta che si verificano errori come questo, perché non tutti sanno che i second layer sono differenti rispetto ai livelli 1. Infatti, consigliano di non dare mai per scontato che il controllo degli indirizzi tra L1 e L2 sia sempre garantito, e di prestare particolare attenzione ai vecchi smart contract che potrebbero non essere compatibili. 

Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.