Ex manager di Coinbase accusato di insider trading
Ex manager di Coinbase accusato di insider trading
Criptovalute

Ex manager di Coinbase accusato di insider trading

By George Michael Belardinelli - 22 Lug 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Il Primo Ministro del distretto meridionale di New York e la SEC hanno fatto arrestare un ex product manager di Coinbase per insider trading. 

Coinbase: ex product manager arrestato per insider trading

Ishan Wahi, noto per essere stato un fine analista oltre che product manager presso l’exchange Coinbase, è stato arrestato su mandato della Securities and Exchange Commission congiuntamente al distretto meridionale di New York. 

Riporta la notizia anche Watcher.Guru, famoso aggregatore di news nel mondo crypto:

I fatti vedono Wahi aver parlato di informazioni sensibili sui token utilizzati dalla società per cui prestava servizio e su altre cose con suo fratello e un suo amico, i quali avrebbero tratto vantaggio da quanto dichiarato. 

Bloomberg ha espresso come Nikhil Wahi, fratello dell’arrestato, e Sameer Ramini suo amico, siano stati informati con notizie fresche circa determinati token, notizie che se apprese prima degli altri avrebbero potuto far guadagnare ai due parecchi soldi. 

I guadagni ci sono stati e sono stati nell’ordine del milione di dollari. 

Da giugno 2021 ad aprile 2022 i due hanno messo in atto diverse operazioni, forti delle informazioni sensibili in loro possesso tramite Wahi. 

Le autorità stanno indagando anche sull’operato dei due verificando se essi a loro volta abbiano diffuso o meno informazioni sensibili che avrebbero potuto creare un vantaggio economico di qualsiasi sorta. 

“L’operatore di borsa non era al centro dell’indagine e non dovrà affrontare le accuse”

Questo quanto trapela dalla società di comunicazioni americana, che ha diffuso la notizia specificando che l’operato coinvolge solo atti criminali di collaboratori o dipendenti senza rappresentare prassi o in alcun modo la volontà di Coinbase stessa che è estranea a qualsiasi tentativo di manipolazione del mercato. 

I passati giudiziari di Coinbase

Coinbase non è nuovo a turbolenze legali e, ad esempio, William Hinman, ex direttore delle finanze della società ed altri funzionari ed ex collaboratori dell’azienda, sono indagati e andranno a processo per aver manipolato il mercato favorendo alcuni token piuttosto che altri. 

L’occasione, come si suol dire, fa l’uomo ladro e nello specifico si teme di decisioni e di mosse volte a favorire le valute digitali più capitalizzate, come BTC ed ETH, a discapito di altre. 

Il dubbio è che Hinman fosse in conflitto di interessi e si avvantaggiasse delle scelte che prendeva in quanto al centro di una posizione dominante che poteva modificare il comportamento degli investitori. 

Una delle accuse verte su un suo discorso del 2018 che, a detta dell’autorità, potrebbe aver manipolato il mercato quando dichiarò che Ethereum non era così sicuro, facendo esplodere il prezzo della crypto. 

Empower Oversight ha sporto denuncia in merito al caso specifico, ma le indagini si sono allargate anche a tutto il suo operato nel tempo e a quello dei suoi collaboratori.

Le dichiarazioni o le operazioni intentate dal manager e dagli altri erano per lo più riguardo ETH e XRP e questo contribuisce ad intensificare i sospetti, mostrando uno strano accanimento verso specifici token. 

George Michael Belardinelli

Ex Corporate manager presso Carifac Spa e successivamente Veneto Banca Scpa, blogger e Rhumière, negli anni si appassiona alla filosofia e alle opportunità che l'innovazione e i mezzi di comunicazione ci mettono a disposizione, in fissa con il metaverso e la realtà aumentata

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.