Meta: il metaverso ha già perso 2.8 miliardi di dollari
Meta: il metaverso ha già perso 2.8 miliardi di dollari
Metaverse

Meta: il metaverso ha già perso 2.8 miliardi di dollari

By Marco Cavicchioli - 28 Lug 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Ieri sono stati pubblicati i risultati economico-finanziari del secondo trimestre del 2022 di Meta, ex Facebook. 

Tra i dati che colpiscono maggiormente ci sono sicuramente i 2.8 miliardi di dollari di perdite della divisione incentrata sul metaverso, Reality Labs. 

Le performance del metaverso di Meta sono in calo, aumentano le perdite

costi metaverso meta
Aumentano i costi del metaverso di Meta, incidendo in misura pari a $2.8 miliardi

Reality Labs ha registrato un fatturato di soli 452 milioni di dollari nel secondo trimestre dell’anno, in calo rispetto ai 695 milioni del primo trimestre quando registrò perdite per 2.9 miliardi di dollari. 

Quindi nei primi sei mesi dell’anno la perdita cumulata è stata di 5.7 miliardi di dollari. 

Il fatturato complessivo della società, che comprende anche quello di Facebook, Instagram e WhatsApp, nel secondo trimestre del 2022 è stato di 28.82 miliardi di dollari, poco al di sotto delle previsioni secondo cui avrebbe potuto sfiorare i 29 miliardi. L’utile per azione è stato di 2,46$, poco meno del previsto. 

Tuttavia, il titolo in borsa ha reagito bene, sia perchè ieri tutto il comparto tech è cresciuto in modo significativo, sia perchè probabilmente questi dati deludenti erano già stati prezzati nei giorni scorsi. 

Infatti, sebbene ieri abbia fatto registrare un eccellente +6,5%, nei sette giorni precedenti aveva perso il 13%. È possibile che gli investitori si aspettassero dati ancora peggiori, e che abbiano tirato una sorta di sospiro di sollievo nel vedere che i dati reali non erano così brutti come temevano. 

Il prezzo attuale è comunque ancora del 7,5% inferiore a quello della chiusura di giovedì scorso. 

Se le azioni Meta nell’ultimo mese non hanno perso granchè, il loro valore, però, si è ridotto molto sia negli ultimi tre mesi (-16%), sia soprattutto da inizio anno, con una perdita cumulata superiore al 50% in quasi sette mesi. 

Anche Facebook è in negativo, mentre Instagram tiene la competizione

Oltretutto dati recenti rivelano che in particolare Facebook, il social network originario della società, in Europa da fine 2021 ha perso 6 milioni di utenti attivi medi giornalieri e 20 milioni di utenti attivi medi mensili, con il calo proseguito anche nel secondo trimestre del 2022. 

D’altro canto, invece, sembra che Instagram stia tenendo, tanto che alla fine il trimestre complessivamente è stato chiuso in utile. 

L’utile aziendale complessivo ha sfiorato i 6.7 miliardi di dollari, ma avrebbe potuto essere nettamente superiore senza la perdita di 2.8 miliardi della divisione che si occupa del metaverso. 

D’altronde fino ad ora il metaverso di Meta non è proprio ancora nemmeno decollato. 

La causa della FTC

Intanto la FTC ha fatto causa a Meta per impedirle di “possedere l’intero Metaverso”. 

Infatti, la Federal Trade Commission (FTC) degli USA ha citato in giudizio la società con l’obiettivo di interrompere la sua acquisizione del produttore di app Within Unlimited. 

Il problema, secondo la FTC, sarebbe l’acquisizione in particolare della popolare app di fitness Supernatural dedicata alla realtà virtuale. Nel comunicato ufficiale scrivono: 

“L’impero della realtà virtuale dell’azienda include il dispositivo più venduto, un app store leader, sette degli sviluppatori di maggior successo e una delle app più vendute di tutti i tempi. L’agenzia sostiene che Meta e Zuckerberg stiano pianificando di espandere l’impero della realtà virtuale di Meta con questo tentativo di acquisire illegalmente un’app di fitness dedicata che dimostri il valore della realtà virtuale per gli utenti”. 

Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.