Metaverso: per la BoE l’uso delle crypto comporta un rischio sistemico
Metaverso: per la BoE l’uso delle crypto comporta un rischio sistemico
Criptovalute

Metaverso: per la BoE l’uso delle crypto comporta un rischio sistemico

By Stefania Stimolo - 10 Ago 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

La Bank of England (BoE), attraverso i suoi funzionari, ha rilasciato una sua presa di posizione secondo cui l’adozione delle crypto e NFT nel metaverso, comporta un rischio sistemico per la stabilità finanziaria. 

Metaverso: per la Bank of England le crypto comportano instabilità finanziaria

metaverso stabilità
Secondo la BoE, l’uso delle crypto nel metaverso potrebbe rappresentare un serio rischio per la stabilità finanziaria

Secondo un blog post di Owen Lock e Teresa Cascino, ricercatori della Bank of England (BoE), pare che l’adozione delle crypto nel metaverso potrebbe comportare un rischio sistemico per la stabilità finanziaria. 

Ecco nello specifico come è stato scritto sul post:

“L’importanza dei criptoasset nel metaverso aperto significa che se un metaverso aperto e decentralizzato cresce, i rischi esistenti derivanti dai criptoasset possono aumentare fino ad avere conseguenze sulla stabilità finanziaria sistemica”.

Nonostante questa considerazione preoccupante della BoE, il post descrive come la tecnologia blockchain con le sue criptovalute, DeFi e NFT siano essenziali per un metaverso open e decentralizzato, anche se potrebbe verificarsi un’instabilità finanziaria reale in caso di crollo dei prezzi.

Tra i tanti rischi, quello che preme maggiormente la BoE è che con l’aumento delle transazioni, le criptovalute del metaverso possono diventare più cruciali per le famiglie.

Metaverso: la BoE e i rischi e soluzioni per la stabilità finanziaria 

La Bank of England, inoltre, afferma che mentre in molti Paesi del mondo si accettano ora le crypto come forma di pagamento nel mondo reale, al contrario, nel metaverso globale le crypto sono accettate ovunque fin da subito. 

A tal proposito, la Bank of England suggerisce di creare un quadro normativo solido,  dedicato al metaverso con le crypto, per evitare i rischi sistemici. 

Questo succede in quanto la natura dei rischi per la stabilità finanziaria attualmente posti dai crypto-asset e dalla DeFi è già stata delineata dalle banche centrali e dalle autorità di regolamentazione, tra cui la BOE, la IOSCO, l’FSB e la BRI.

Tra questi però, pare non ci siano i rischi nuovi, come quelli dedicati all’universo del metaverso. 

La necessità di un quadro normativo più severo

La presente necessità pubblicata dai ricercatori della BoE, si unisce a quello che era già stato dichiarato il mese scorso sempre dalla stessa banca centrale, e cioè che le crypto necessitano di un quadro normativo più severo a causa della loro “estrema volatilità”. 

Le affermazioni della BoE sono riferite al crollo di 2.000 miliardi di dollari che ha reso il mercato crypto più vulnerabile. 

Nello stesso tempo, però, il vice governatore della Bank of England, Jon Cunliffe, aveva anche affermato che secondo lui alcune tra le crypto che sopravvivono all’attuale “inverno”, potrebbero diventare società tecnologiche del calibro di Amazon e eBay domani. 

Stefania Stimolo

Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.