The Bitcoin Family lancia segnali di ottimismo
The Bitcoin Family lancia segnali di ottimismo
Bitcoin

The Bitcoin Family lancia segnali di ottimismo

By George Michael Belardinelli - 19 Ago 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Il Bitcoin fin dalla sua nascita nel 2009 ha dato adito a molte discussioni poiché viene spesso visto come il nuovo oro sia in termini pratici per le caratteristiche che accomunano i due asset (scarsità, valore, inflattivo ecc) sia nel senso che può trasformare i portafogli delle persone da vuoti a gonfi se non si teme il tempo ma soprattutto perché portatore di una nuova tecnologia, la Blockchain che sta pian piano rivoluzionando ogni ambito della vita dell’uomo.

The Bitcoin Family: La storia

Nel 2018 Didi Taihuttu parlando con sua moglie degli affari di famiglia, visti gli scarsi rendimenti dei propri risparmi investiti e il costo della vita decise di vendere tutto, la società di famiglia, casa insomma ogni bene posseduto per acquistare Bitcoin e altre criptovalute convinti che da lì a qualche anno il valore che avrebbero raggiunto e la diffusione crescente nel mondo li avrebbe regalato una indipendenza sgombra da pensieri.

Il Bitcoin e le altre crypto non furono l’unica cosa acquistata con la nuova liquidità da Didi, computer potenti e un camper diedero vita a quello che oggi è conosciuto con il nome di The Bitcoin Family.

La famiglia, dopo una profonda riflessione decise di divenire nomade e per questo si dotò di un camper con il quale hanno visitato più di 50 paesi in tutto il globo compresa l’Italia (Venezia) come riportato al nostro CEO Amelia Tomasicchio nell’intervista fatta per Cryptoconomist nel 2019.

La mission della famiglia è quella di spiegare Bitcoin a quante più persone possibili nel mondo e far capire che abbracciare uno stile di vita minimale grazie a Bitcoin è possibile poiché sia spirito che tasche ne troverebbero giovamento.

Principalmente Didi e la sua famiglia di cinque persone (moglie e tre figlie) si professano hodler e ritengono che a prescindere dai guadagni che può portare il trading , hodler e minare BTC sia il loro core business in quanto profondamente fiduciosi che la valuta sarà usata presto in tutto il mondo in maniera facile per fare qualsiasi cosa e che il suo valore arriverà presto a 100.000 dollari.

Mining e risparmio tuttavia sono solo una parte è ovvio che un pò di trading fa parte del gioco ma non solo, dal 2019 la famiglia ha anche un canale YouTube, un profilo Instagram, Twitter ed è presente con una chat su telegram, grazie ai social con dirette giornaliere che trasmettono frammenti di vita quotidiana e chiacchiere sul Bitcoin, analisi di mercato ecc contribuiscono all’educazione finanziaria sull’asset di moltissimi appassionati che si avvicinano a questo mondo raccontando come investono ma spiegando di non avere l’intenzione di fare previsioni solo di far imparare nuove skills agli investitori.

L’anno scorso si sono stabiliti in Portogallo dove in una spiaggia hanno aperto la Bam Bam Beach una sorta di stabilimento balneare con il proprio chiringuito sulla spiaggia e camper sul retro dal quale ogni giorno fanno dirette di ore parlando dei temi a loro cari.

Una gran parte dei proventi derivati dalle loro attività sono donati ad associazioni di volontariato, scuole e quant’altro poiché come spiega Didi nelle sue dirette l’unica cosa che conta è la salute ed essere felici e se si può fare del bene per la comunità è un dovere farlo.

Nella diretta di ieri che nel caso specifico era insieme da Joli, la figlia maggiore, ha parlato di come i governi vogliano distrarre gli investitori e la popolazione in generale da questo asset veicolando sulle CBDC (Crypto di stato) come ad esempio il Dollaro digitale spiegando che supportarvi non farà bene al mondo crypto.

Anche il tema portafoglio e come gestirlo è stato toccato, secondo Joli e Didi, va privilegiato tutto ciò che è decentralizzato e le crypto vanno acquistate su piattaforme differenti piuttosto che minate o altro.

Alla domanda se credono o meno in Cardano , Didi ha detto di essere molto affascinato dal progetto e di averci investito convinto del fatto che in futuro possa dare ottime soddisfazioni in quanto la valuta è stata progettata in maniera seria.

Quanto all’amato Bitcoin la Family ritiene che tornerà a 60.000 dollari e che appena il mercato riprenderà avverrà una nuova corsa al rialzo che punterà ai famosi 100.000 dollari di target.

George Michael Belardinelli

Ex Corporate manager presso Carifac Spa e successivamente Veneto Banca Scpa, blogger e Rhumière, negli anni si appassiona alla filosofia e alle opportunità che l'innovazione e i mezzi di comunicazione ci mettono a disposizione, in fissa con il metaverso e la realtà aumentata

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.