Coinbase: Brian Armstrong si sente chiamato a difendere settore crypto
Coinbase: Brian Armstrong si sente chiamato a difendere settore crypto
Criptovalute

Coinbase: Brian Armstrong si sente chiamato a difendere settore crypto

By Stefania Stimolo - 26 Set 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Brian Armstrong, CEO di Coinbase, afferma di sentirsi in dovere di difendere il settore crypto dopo che la società è parte di Fortune 500, anche grazie alla sua quotazione in Borsa

Coinbase: i benefici della quotazione in Borsa della società secondo Armstrong

Secondo quanto riportato, Brian Armstrong, CEO di Coinbase, ha commentato la sua società sul palco della conferenza Mainnet di Messari a New York la scorsa settimana, affermando di sentirsi in dovere di “difendere il settore crypto”. 

Ecco cosa avrebbe detto Armstrong al riguardo:

“[La quotazione in borsa] ci ha messo sul palcoscenico principale, dove siamo in grado di concludere accordi con BlackRock e aziende come Meta. Ora siamo la prima società Fortune 500 che si occupa di criptovalute, e quindi ora possiamo concludere accordi con altre società Fortune 500, che ci trattano come una forza più legittima”.

In pratica, Armstrong vede nella quotazione di Coinbase in Borsa dei benefici in termini di esposizione e pubblicità, diverso dal reale andamento delle sue azioni. 

E infatti, mentre sottolinea che Coinbase sia la prima società crypto Fortune 500 che potrà quindi concludere trattative e accordi con altre società Fortune 500, Armstrong non evidenzia il crollo dell’84% di COIN dal loro massimo storico di 381 dollari raggiunto il giorno della quotazione nell’aprile del 2021. 

Coinbase e la collaborazione con BlackRock

Lo scorso agosto 2022, Coinbase aveva firmato una collaborazione con BlackRock Inc, così da permettere ai clienti istituzionali di investire nelle crypto con la qualità dei suoi servizi. 

In pratica, i clienti istituzionali dell’Istituto di Credito possono transare Bitcoin nei propri portafogli tramite il banking online Aladdin. 

La notizia della partnership con BlackRock, aveva portato il titolo di Coinbase (COIN) a salire del 26% in Borsa, a quota 92 dollari. Niente a che vedere col prezzo attuale di COIN che si aggira intorno ai 62$. 

Gli svantaggi di essere la prima società crypto quotata in Borsa

E se da un lato, la quotazione di Coinbase in Borsa porta benefici di esposizione verso partner istituzionali e avanzati, dall’altro si accentua l’esposizione della società anche da parte delle istituzioni di controllo che ancora non sanno come gestire e regolamentare le crypto. 

E infatti, Coinbase è stata accusata dalla U.S Securities and Exchange Commission (SEC) per aver listato degli asset digitali che avrebbero dovuto essere registrati come “security”. 

Non solo, sempre la scorsa estate, la SEC avrebbe presentato formali accuse anche contro un ex manager e altri due dipendenti di Coinbase per “insider trading”. 

Stefania Stimolo

Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.