Attenti a quei 4: Algorand, Ripple, Dogecoin, Shiba
Attenti a quei 4: Algorand, Ripple, Dogecoin, Shiba
Criptovalute

Attenti a quei 4: Algorand, Ripple, Dogecoin, Shiba

By Vincenzo Cacioppoli - 14 Ott 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Algorand

Algorand è una criptovaluta basata su blockchain che mira ad essere sicura, scalabile e decentralizzata. La piattaforma Algorand supporta funzionalità per gli smart contract e il suo algoritmo di consenso è basato sulla proof-of-stake e sul protocollo definito byzantine agreement. E’ stata fondata nel 2017 da un professore del Mit di Boston, Silvio Micali, anche se è operativa dal giugno del 2019.

E’ una delle tante blockchain come Cardano, Avalanche, Solana, che sono sostenibili, economiche e scalabili e che hanno avuto un vero e proprio boom lo scorso anno con l’esplosione del mercato della Defi e degli NFT. Secondo alcuni il titolo Algo, la criptovaluta che alimenta l’intero ecosistema della blockchain, potrebbe essere uno dei più interessanti nei prossimi mesi in ottica di investimento.

Qualche mese le previsioni per Algo lo vedevano superare i $ 3 dollari e qualcuno addirittura azzardava il raggiungimento dei $5 

Di recente la fondazione Algorand ha anche nominato un nuovo direttore finanziario, Harpal Singh, per promuovere una nuova importante crescita della blockchain nei prossimi mesi.

Singh dopo la sua nomina ha affermato:

“L’ecosistema Algorand è pronto per una continua espansione perché è supportato da una tecnologia leader del settore, veloce, sicura e sostenibile. Sono entusiasta di rendere questa proposta di valore sempre più visibile a un pubblico globale.

Inoltre, è appagante entrare a far parte di un’organizzazione che dà la priorità allo scopo principale della tecnologia blockchain, risolvendo problemi socioeconomici in tutto il mondo”.

Dogecoin

Pochi giorni fa l’eccentrico fondatore di Tesla, Elon Musk, ha lanciato su internet, più come provocazione che come vero e proprio business un suo nuovo profumo,  e nello stesso tempo ha comunicato via twitter la possibilità di acquistarlo anche con la meme coin Dogecoin. D’altra parte la storia di questa meme nata nel 2013, come provocazione del mondo crypto, una decina di anni fa, è diventata celebre ed ha raggiunto la top ten delle criptovalute più capitalizzate al mondo, proprio grazie alla promozione che di essa ha fatto via twitter Elon Musk, grande estimatore di questa meme.

Le meme coin sono appunto monete ispirate ad uno scherzo ad un trend di internet o ad un particolare personaggio dei cartoni animati. Dogecoin  può essere considerata a buon diritto come la capostipite del genere e quella che sicuramente ha più alta visibilità, valore e considerazione tra gli investitori. Attualmente capitalizza circa 7 miliardi di dollari. Ha sfiorato $0,5 ed ora nelle ultime settimane ha dimostrato una buona dinamicità guadagnando circa il 10%, a $0,06.

Dopo il merge effettuato da Ethereum che ha permesso alla blockchain di Vitalik Buterin di passare al sistema di consenso del proof of stake, dogecoin è la seconda criptovaluta piu capitalizzata,  dopo ovviamente Bitcoin, ad utilizzare ancora il proof of work. proprio in questi giorni Dogecoin grazie ai suoi rialzi è tornata dopo mesi la decimo posto delle criptovalute maggiormente capitalizzate

Shiba Inu

A fianco di Dogecoin e per certi versi considerata da molti come la sua principale rivale, dal momento che nel momento del boom avevano creato una competizione assai agguerrita nella classifica delle criptovalute più capitalizzate, c’è sicuramente Shiba Inu, creata nel 2020 da un misterioso fondatore che pochi mesi fa sembra aver abbandonato il progetto, la seconda meme coin più importante del mercato, occupando il 14° posto nella classifica tra le crypto più capitalizzate.

Anche Shiba così come Dogecoin ha avuto nei mesi ha fatto importanti passi avanti dal punto di vista dell’adozione e della fiducia come strumento digitale, come quella di AMC, il più grande proprietario di cinema e sale teatrali degli Stati Uniti, che ha deciso di autorizzare i pagamenti con questa moneta nelle sue sale o come Robin Hood la più grande app per il trading Usa, che ha deciso ad Aprile di inserirla tra le coin scambiabili sulla sua piattaforma.

Shiba però al contrario di Doge sembra patire un momento piuttosto delicato in borsa, dal momento che si troverebbe secondo gli analisti vicino ad un supporto chiave, la rottura del quale potrebbe determinare una nuova fase negativa, malgrado sia stato annunciato il suo prossimo inserimento nell’importante exchange Bitmex, ed il lancio del gioco virtuale Shiba Eternity gioco di carte virtuali legati direttamente al suo token. Negli ultimi sette giorni però ha registrato un aumento nel volume degli scambi del 121% segno tangibile, che evidentemente è alle porte un grande movimento in un senso o nell’altro, secondo la tesi di molti analisti.

Ripple

Quando si parla di Ripple, la sesta criptovaluta per capitalizzazione con oltre $ 25 miliardi, non si può far riferimento alle notizie della sua lunghissima causa con la Sec, che accusa Ripple labs e i suoi fondatori di aver venduto titoli senza avere autorizzazione. Nelle ultime settimane la causa sembra finalmente volgere verso una soluzione positiva per l’azienda crypto, che ha chiesto al giudice un giudizio abbreviato.

Ripple è molto in breve un sistema di trasferimento di fondi in tempo reale, una sorta  network per gli scambi in valute e per invio di rimesse, creato nel 2012 da Ripple Labs, all’epoca OpenCoin. e’ molto utilizzato anche dal sistema bancario tradizionale, e viene considerato uno dei progetti più interessanti dell’intero panorama crypto. La causa con la sec ha in un certo senso tarpato le ali al titolo e al progetto stesso, ma adesso sembra che con la soluzione positiva della controversia il token possa regalare grandi soddisfazioni agli investitori.

Secondo molti analisti anche la configurazione grafica del titolo indica ampie possibilità di guadagno dagli attuali $0,48. Molte proiezioni vedono il titolo puntare al target di quota 0.6820/6920, dove esisterebbe una forte resistenza.

Certamente come ha anche di recente affermato il suo CEO, Brad Garlinghouse, il probabile esito positivo delle controversia giudiziaria con la Sec, previsto per i primissimi mesi dell’anno prossimo, avrà un impatto molto positivo su Ripple, ma anche probabilmente su tutto il mercato crypto

Vincenzo Cacioppoli

Vincenzo è genovese di nascita ma milanese di adozione. E' laureato in scienze politiche. E' un giornalista, blogger, scrittore, esperto di marketing e digital advertising. Dopo una lunga esperienza nel marketing tradizionale, comincia attività con il web e il digital advertising nel 2011 fondando una società Le enfants. Da sempre appassionato di web e innovazione, nel 2018 approfondisce le tematiche legate alla blockchain e alle criptovalute. Trader indipendente in criptovalute dal marzo 2018, collabora con aziende del settore come content marketing specialist. Nel suo blog. mediateccando.blogspot.com, da tempo si occupa soprattutto di blockchain, che considera come la più grande innovazione tecnologia dopo Internet. A novembre è prevista l'uscita del suo primo libro sulla blockchain e il fintech.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.