Carta di debito crypto: la collaborazione con Blockchain.com
Carta di debito crypto: la collaborazione con Blockchain.com
Criptovalute

Carta di debito crypto: la collaborazione con Blockchain.com

By Alessia Pannone - 27 Ott 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

La carta di credito Crypto Visa ha annunciato una collaborazione con Blockchain.com, famoso wallet di criptovalute, per l’attivazione di una nuova carta di credito crittografica. Il lancio della nuova carta di debito crittografica segue l’annuncio di prodotti simili di FTX e BitOasis.

L’exchange di criptovalute Blockchain.com ha collaborato con Visa per lanciare una nuova carta crittografica, inizialmente disponibile solo per i residenti negli Stati Uniti.

La nuova carta crypto consente agli utenti di pagare utilizzando il proprio saldo crittografico o in contanti, ovunque siano accettate le carte di debito Visa.

Come funziona la nuova carta di debito crypto 

In un annuncio del 26 ottobre, Blockchain.com ha rivelato che non ci sarebbero costi di iscrizione o annuali, né commissioni di transazione e gli utenti guadagnerebbero l’1% di tutti gli acquisti in criptovaluta.

La nuova carta Crypto è alimentata dalla società di pagamenti californiana Marqeta, che ha contribuito a sviluppare la carta di visto crittografico della società finanziaria criptata Swipe nel settembre 2020.

L’annuncio viene a seguito della notizia che riguarda la partnership stretta da Visa con l’exchange di criptovalute FTX per lanciare una carta di debito in 40 paesi il 7 ottobre.

Peter Smith, CEO di Blockchain.com, ha affermato in un’intervista a Yahoo Finance che la carta aveva già 50.000 iscritti in lista d’attesa, aggiungendo: 

“C’è ancora molta domanda di prodotti crittografici, ma si osserva che più la domanda si allontana dal trading più va verso le persone interessate a utilizzare la DeFi usando i loro saldi.”

Dopo l’annuncio, il capo delle criptovalute di Visa, Cuy Sheffield, ha sottolineato che l’accettazione mondiale è necessaria affinché l’adozione delle criptovalute continui a crescere.

Cosa sono le carte di debito crypto e come funzionano 

Aldilà della novità, le carte di credito crypto non sono nuove nel mercato e sono già in uso in molti Paesi. Vediamo cosa sono nello specifico, come funzionano e quali sono le crypto carte più prestigiose ed utilizzate. 

Le crypto card, definite anche carte crypto o Bitcoin debit card, sono carte di debito collegate alle criptovalute. La loro progressiva adozione ha accelerato l’uso e il consumo di Bitcoin e di criptovalute nella vita di tutti i giorni.

Le crypto debit card sono carte di debito convenzionali che consentono alle persone di effettuare acquisti online, in negozio e anche prelevare denaro dai bancomat utilizzando criptovaluta.

Il funzionamento, in realtà, è piuttosto semplice. In sostanza, tutto ciò che serve è che una crypto debit card venga ricaricata con una determinata criptovaluta. Una volta fatto ciò, le carte di debito convertono la criptovaluta contenuta in qualsiasi valuta fiat di cui si ha bisogno.

Un aspetto cruciale da capire è che tramite le carte crypto non si paga direttamente in Bitcoin o nella criptovaluta scelta, ma piuttosto che gli asset digitali vengono prima convertiti nella valuta fiat locale e poi inviati all’esercente.

Le crypto card sono disponibili in due forme. In primo luogo, sono disponibili sotto forma di carte fisiche che si possono tenere nel crypto wallet, impiegate per effettuare pagamenti e prelevare denaro. In secondo luogo, sono disponibili sotto forma di carte virtuali e consentono l’effettuazione di acquisti online.

L’aumento della popolarità di Bitcoin e altre criptovalute ha creato la necessità, per i possessori di criptovalute, di poter accedere rapidamente ai propri fondi per effettuare spese.

Prima delle carte crypto, per incassare le criptovalute in valuta fiat per le spese quotidiane, i possessori dovevano convertire le loro criptovalute in una valuta fiat e quindi attendere che i fondi raggiungessero il loro conto bancario. 

Tuttavia, questo processo risultava essere troppo lento e non molto efficiente.

Le carte crypto sono quindi comparse sul mercato proprio per soddisfare questa esigenza. 

Recentemente, Visa e Mastercard hanno iniziato a supportare la criptovaluta nella loro rete. Il loro lancio ha effettivamente rivoluzionato l’intero ecosistema delle criptovalute, suscitando maggiore interesse e spingendo ulteriormente verso l’alto l’adozione delle carte cripto presso il grande pubblico.

La rivale della carta Crypto Visa: Mastercard 

Dopo le carte crypto proposte e lanciate da Visa, Mastercard, la principale concorrente di Visa, non ha tardato a operare anch’essa nel settore. 

Infatti, Il 25 ottobre, Mastercard ha firmato una partnership strategica con BitOasis, la piattaforma crittografica leader in Medio Oriente e Nord Africa (MENA), per lanciare una serie di programmi di carte crittografiche progettati per facilitare l’adozione di risorse digitali nella regione.

La partnership segue un round di finanziamento di serie B da 30 milioni di dollari da parte di BitOasis, che si è concluso nell’ottobre 2021. Il finanziamento ha facilitato l’espansione della sua piattaforma con sede a Dubai in MENA .

A seguito della partnership, i clienti BitOasis potranno collegare i loro portafogli alla nuova carta e convertire le criptovalute in fiat per consentire l’utilizzo della rete di commercianti globale di Mastercard, con il lancio della carta previsto per l’inizio del 2023.

Il co-fondatore e CEO di BitOasis, Ola Doudin, vede un enorme potenziale di adozione all’interno dell’area. Infatti, dichiara: 

“Continuiamo ad assistere a una domanda sostenuta tra i nostri clienti di criptovalute da integrare e pertinenti per la loro vita quotidiana. La ricerca ci dice che il 47% della popolazione del Medio Oriente ora crede che le criptovalute siano il futuro del denaro”.

Dunque, non ci resta che restare a guardare, o, perchè no, iniziare a utilizzare una carta crypto, per vedere come andrà a finire. Le carte crypto saranno davvero il futuro? E, se così fosse, chi tra Visa e Mastercard fornirà un servizio migliore e più efficiente? 

Alessia Pannone

Laureata in scienze della comunicazione e attualmente studentessa del corso di laurea magistrale in editoria e scrittura. Scrittrice di articoli in ottica SEO, con cura per l’indicizzazione nei motori di ricerca, in totale o parziale autonomia.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.