Binance spinge sul futuro del Bitcoin e delle crypto
Binance spinge sul futuro del Bitcoin e delle crypto
Criptovalute

Binance spinge sul futuro del Bitcoin e delle crypto

By George Michael Belardinelli - 2 Nov 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Il CEO di Binace, CZ, durante il Web Summit ha espresso la sua opinione riguardo il futuro del Bitcoin e del mercato delle crypto.

CZ di Binance: regolamentazione Bitcoin e crypto

Non è un segreto che CZ, CEO del più grande marketplace al mondo per quanto riguarda le criptovalute sia un personaggio molto ascoltato tra gli addetti ai lavori e dalla posizione che ricopre ha di certo una visuale perfetta per raccontare lo stato dei regolatori finanziari e del loro comportamento. 

Dal palco del Web Summit, importante appuntamento per tutti i Crypto lover Zhao ha parlato del crollo delle valute digitali, delle mosse del collega Elon Musk e dello scottante tema dei regolatori finanziari. 

La regolamentazione delle criptovalute è un argomento che è sempre stato a cuore a Binance proprio per la sua naturale propensione ad aggiornare le valute tradabili sulla piattaforma e comprenderne le potenzialità di ciascuna. 

In quest’ottica, proprio grazie alla mediazione di Binance con paesi come Francia, Spagna, Bahrain e Abu Dhabi è stato possibile avviare il percorso che ha portato questi paesi tramite i rispettivi regolatori ad essere importanti piazze di scambio di crypto.

I regolatori hanno permesso a questi Paesi sulla spinta di Binance di generare una massa importante di appassionati ed investitori che hanno creato nuova ricchezza aiutando indirettamente gli stessi paesi. 

Il CEO di Binance ha definito le autorità di regolamentazione dei paesi sopra descritti come “intelligenti” in quanto hanno saputo collaborare e lasciare che nuove risorse come quelle delle Crypto fluissero nei paesi. 

Interrogato sul ruolo svolto dall’America per il mondo delle valute digitali ha aggiunto che:

“In realtà, le autorità di regolamentazione statunitensi sono piuttosto brave. Usando il protocollo della stanza di compensazione automatizzata, gli scambi di criptovalute negli Stati Uniti possono detrarre automaticamente denaro dal conto bancario dell’utente ogni mese senza l’intervento dell’utente. In altre parti del mondo, non abbiamo ancora quel livello di supporto bancario”.

Zhao ha poi continuato aggiungendo:

“le autorità di regolamentazione statunitensi sono più restrittive sull’offerta di prodotti come i derivati, pochissime persone hanno le licenze”. 

L’andamento del mercato crypto 

Il mercato delle Crypto è tutt’ora in bear market ciò si traduce in tempi magri per tutti, Bitcoin, il faro che traina questo mondo da più di dieci anni ha visto perdere il 70% del proprio valore dal massimo registrato di 69.000 dollari agli attuali 20.000 dollari circa, ma questo periodo nero non deve preoccupare secondo Zhao. 

CZ dal palco del Summit ha spiegato che:

“la criptovaluta è probabilmente l’unica cosa stabile in questo ambiente molto dinamico”.

Dal pulpito di Lisbona Changpeng Zhao ha sottolineato l’importanza dei fondamentali di questo asset e del perché siamo ad una sorta di valore minimo di fondo.

“se guardi alla tecnologia, se guardi ai fondamenti delle criptovalute, all’offerta limitata, non è cambiato nulla è stata la cosa più stabile, dal punto di vista tecnologico, in questa situazione turbolenta”. 

Probabilmente il mercato orso non è ancora al capolinea ma le parole del capo di Binance lasciano intendere che potremmo essere arrivati ai rispettivi valori minimi almeno delle valute più capitalizzate. 

Elon Musk tra investimenti e ruolo nel mondo 

Elon Musk è noto essere un personaggio tanto geniale quanto “strano” e questa frettolosa opinione che hanno in molti sembra essere anche la più fedele alla realtà o almeno così è quello che sembra ascoltando CZ quando tratta l’argomento. 

Binance per suo conto ha investito 500 milioni di dollari nell’operazione che ha portato Elon Musk a diventare proprietario del social del canarino e interrogato sulla questione lo stesso CEO di Binance ha detto le stesse parole di Musk ovvero che l’operazione è stata fatta in nome della libertà di parola.

“Vogliamo essere estremamente favorevoli alla libertà di parola”

Ha dichiarato Zhao ai microfoni del Web Summit, per poi proseguire che l’obiettivo della società che dirige è quello di:

“aiutare ad aumentare la libertà di denaro. E la libertà di parola viene prima della libertà di denaro”.

Commentando l’istrionico imprenditore naturalizzato canadese, CZ ha ammesso che.

“Elon Musk è probabilmente un ragazzo piuttosto difficile da prevedere per me”.

Ha poi spiegato che è imprevedibile così tanto da introdurre un modello di business totalmente diverso 20 minuti dopo essersi insediato. 

Il modello di business di Twitter basato sulle adv è stato ora superato dal nuovo metodo introdotto da Musk ovvero quello degli abbonamenti in stile Netflix, un legame a doppio filo tra utente e social dal costo di 8 dollari al mese con funzionalità crescenti a seconda dei vari tipi di abbonamento. 

L’idea che si è fatto il CEO di Binance è quella che Twitter verrà rivoluzionato:

“Mi aspetto pienamente che con Elon in carica, la velocità di lancio delle nuove funzionalità sarà molto, molto più veloce e che non tutte rimarranno”.

Entrando nel dettaglio ha poi continuato:

“In realtà direi che probabilmente la maggior parte di loro non si attaccherà. Ma è così che capisci il resto del 10% delle funzionalità che rimarranno, definendo molte nuove funzionalità”.

Il discorso si è fatto misterioso quando un giornalista ha fatto riferimento alla valuta di Musk (Dogecoin) che verrà integrata nel social. 

A quanto pare Musk intende introdurre Dogecoin come valuta privilegiata da usare su Twitter ma non è ancora dato sapere se sia o meno una delle provocazioni dell’imprenditore sud africano o sia una trovata che rimarrà attiva anche nel futuro. 

Il commento di Zhao è stato impenetrabile, il CEO di Binance a domanda diretta è rimasto in assordante silenzio così da non interferire nei piani di Elon Musk e lasciar spazio a qualsiasi idea sull’argomento.

George Michael Belardinelli

Ex Corporate manager presso Carifac Spa e successivamente Veneto Banca Scpa, blogger e Rhumière, negli anni si appassiona alla filosofia e alle opportunità che l'innovazione e i mezzi di comunicazione ci mettono a disposizione, in fissa con il metaverso e la realtà aumentata

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.