Vittoria per il mondo crypto: Bitcoin Cash potrebbe essere valuta legale entro il 2023 per Saint Kitts e Nevis
Vittoria per il mondo crypto: Bitcoin Cash potrebbe essere valuta legale entro il 2023 per Saint Kitts e Nevis
Criptovalute

Vittoria per il mondo crypto: Bitcoin Cash potrebbe essere valuta legale entro il 2023 per Saint Kitts e Nevis

By Alessia Pannone - 18 Nov 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Saint Kitts e Nevis, stato insulare dell’America centrale, sta valutando la possibilità di rendere legale Bitcoin Cash entro marzo 2023. 

Le buone notizie arrivano dalla Bitcoin Cash 2022 Conference tenutasi lo scorso 12 e 13 novembre, in cui Terrance Drew, Primo Ministro dello stato insulare dell’America centrale St. Kitts e Nevis, ha rivelato l’intenzione positiva nei confronti di Bitcoin. 

Infatti, pare che il paese stia seguendo un processo di integrazione delle criptovalute nella sua economia e, proprio come parte di questo processo, stia studiando questa operazione.

Drew confessa: Bitcoin Cash come moneta legale potrebbe essere la svolta 

Nel discorso tenuto da Drew le intenzioni del Primo Ministro sono chiare:

“Accolgo con favore l’opportunità di dialogare ulteriormente al fine di esplorare le opportunità per minare Bitcoin Cash e renderlo moneta legale a St. Kitts e Nevis entro marzo 2023, una volta garantite le salvaguardie per il nostro Paese e la nostra gente”. 

A quanto pare, secondo Drew il suo Paese si sta rendendo sempre più conto dei possibili vantaggi che l’adozione di una crypto come Bitcoin come moneta a corso legale porterebbe.
Infatti, già molte aziende dell’isola accettano Bitcoin Cash come metodo di pagamento.

Logicamente, si tratta di un’operazione complessa e lunga, che può essere messa in atto solo dopo aver considerato tutti gli aspetti di un’impresa di questo tipo e dopo aver seguito tutte le best practice di due diligence necessarie. 

Tuttavia, l’intenzione c’è e per Bitcoin, la crypto più prestigiosa e con il più alto valore, la notizia è di ottimo auspicio. In quanto, da sempre e da molti, le crypto sono viste con ostilità e sfiducia. 

Nonostante ciò, Bitcoin in particolare non si è mai arreso e, mentre lasciava parlare chi dubitava delle sue potenzialità, ha progressivamente costruito un vero e proprio impero. 

Ad ogni modo, se il paese proseguisse in questo suo progetto, seguirebbe le orme di altri Stati che già si sono mossi in questo senso, come El Salvador. Il quale ha dichiarato Bitcoin moneta a corso legale nel giugno 2021.

Bitcoin: il primo ad averla adottata come moneta legale è El Salvador 

Il 7 settembre 2021, lo stato centro-americano di El Salvador è diventato ufficialmente il primo paese al mondo ad adottare Bitcoin Cash come valuta legale. In quella circostanza, il presidente Nayib Bukele aveva formalmente dichiarato i suoi obiettivi, dicendo: 

“L’obiettivo è quello di spingere lo sviluppo economico e di permettere ai cittadini di risparmiare sui 400 milioni di dollari in commissioni versate in rimesse dagli Usa e altri paesi”. 

Nello specifico, la legge che istituzionalizza la criptovaluta è stata approvata a giugno del 2021 con 62 voti favorevoli sugli 84 disponibili all’Assemblea legislativa, il parlamento salvadoregno. 

Il provvedimento, salutato come «storico» da Bukele, impone a esercenti e aziende di accettare la regina delle criptovalute come metodo di pagamento, in una condizione di equivalenza rispetto all’altra valuta ufficiale nel Paese (il dollaro Usa).

L’esecutivo ha annunciato il 6 settembre 2021 l’acquisto dei primi 400 Bitcoin e allora lavorava sull’installazione di 200 sportelli nel paese per consentire la conversione fra le due valute e ritirare Bitcoin senza costi aggiuntivi. 

Inoltre, ci fu anche una sorta di promozione nazionale per avvicinarsi allo strumento: l’equivalente di trenta dollari in bitcoin in regalo a chiunque utilizzasse il portafoglio digitale disponibile attraverso un app chiamata Chivo. 

Vantaggi e critiche a Bitcoin Cash come valuta a corso legale

Gli innumerevoli vantaggi nell’adottare Bitcoin Cash come valuta a corso legale sono diversi ed erano già stati enunciati da Bukele quando l’ha resa tale in El Salvador. Tuttavia, come per ogni grande innovazione, non è mancata neanche la pioggia di critiche degli scettici. 

Cerchiamo di tracciare un quadro preciso della situazione. Come valuta a corso legale, Bitcoin Cash offre risparmi sulle commissioni ed è sicuramente un’importante leva per il business. 

Inoltre, l’innovazione porta ad una maggiore inclusione finanziaria, potendo potenzialmente risolvere il problema degli unbanked, più investimenti, turismo, innovazione e sviluppo economico per i Paesi, con un occhio rivolto soprattutto ai risparmi sui flussi di rimesse. 

Infatti, l’adozione di Bitcoin Cash potrebbe ridurre notevolmente il peso delle commissioni e rendere più economico l’invio del denaro, con un effetto-leva positivo per l’economia nazionale.

Come già anticipato, anche a fronte di questi vantaggi non sono mancate le critiche. In molti sono ancora spaventati e non d’accordo con la decisione presa prima da El Salvador e ora probabilmente da Saint Kitts e Nevis. 

Questo perché ritengono Bitcoin una moneta troppo volatile e temono per i rischi di trasparenza e ambiente dell’attività di mining dei Paesi centro-americani. Inoltre, i critici temono che l’effetto di Bitcoin come moneta legale sia di alimentare il riciclaggio di denaro.

Mentre, alcuni analisti mettono in guardia dal danno reputazionale del «Bitcoin di Stato» agli occhi degli investitori stranieri.

Alessia Pannone

Laureata in scienze della comunicazione e attualmente studentessa del corso di laurea magistrale in editoria e scrittura. Scrittrice di articoli in ottica SEO, con cura per l’indicizzazione nei motori di ricerca, in totale o parziale autonomia.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.