Caroline Ellison e il recente crollo di FTX: svelati i segreti dietro il funzionamento dell’exchange
Caroline Ellison e il recente crollo di FTX: svelati i segreti dietro il funzionamento dell’exchange
Criptovalute

Caroline Ellison e il recente crollo di FTX: svelati i segreti dietro il funzionamento dell’exchange

By Alessia Pannone - 21 Nov 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

La figura un tempo oscura di Caroline Ellison è recentemente emersa come un personaggio importante dietro l’apparente successo e poi il sorprendente crollo di FTX.

L’exchange, il cui token è FTT, ha subito crolli fino all’85% al punto da annunciare bancarotta nelle scorse settimane.

In queste ultime settimane, inoltre, è venuto alla luce un cumulo di segreti sul funzionamento interno dell’exchange di criptovalute di Sam Bankman-Fried. Ellison, infatti, pare fosse a capo di Alameda Research, la società commerciale attraverso la quale Bankman-Fried spostava token crittografici in tandem con l’esecuzione di FTX. 

Tra la rivelazione che FTX ha preso in prestito denaro dai conti dei clienti per finanziare le scommesse tramite Alameda, Caroline Ellison è diventata oggetto di speculazioni online. 

Caroline Ellison prima del crollo di FTX: un salto nell’ignoto 

Caroline Ellison, ex amministratore delegato di Alameda Research, nelle dichiarazioni rilasciate prima del crollo di FTX, ha sostenuto che il mondo in cui era catapultata era incredibilmente veloce: 

“Qualcuno suggerisce qualcosa e poi un’ora dopo è già successo”.

Inoltre, Ellison sostiene di aver fatto un vero e proprio salto alle cieca nell’ignoto quando ha lasciato il suo lavoro a Wall Street per unirsi all’ex collega, Sam Bankman-Fried, nell’ambiente frenetico, quasi istantaneo, di Alameda Research.

Più precisamente, Ellison ha lasciato il suo lavoro presso Jane Street Capital intorno al 2018, per unirsi ad Alameda Research, la società di exchange di criptovalute fondata da Bankman-Fried l’anno prima. 

L’ambiente della giovane e audace compagnia era molto diverso dal suo concetto di lavoro a Wall Street, ha detto Ellison in un episodio del podcast FTX del 2020, come riportato per la prima volta dal Wall Street Journal:

“Era come il processo per fare le cose, solo che qualcuno suggerisce qualcosa e poi qualcun’altro lo codifica e lo rilascia nel giro di un’ora”. 

Ora, dopo quasi quattro anni ad Alameda, più di uno dei quali la ventottenne ha trascorso come CEO, Caroline Ellison è stata licenziata dall’exchange di criptovalute in bancarotta, secondo quanto riportato dal Wall Street Journal. 

Ellison e SBF: agli albori di Alameda c’era il concetto di “altruismo effettivo”. Cos’è e come funziona 

Come sappiamo, il gruppo FTX di Bankman-Fried, inclusa Alameda, non è riuscito a ottenere finanziamenti di emergenza e ha dichiarato bancarotta all’inizio di novembre.

Secondo un rapporto domenicale di Bloomberg, l’impero delle criptovalute deve un totale di 3,1 miliardi di dollari ai suoi 50 maggiori creditori non garantiti.

Sebbene i nomi e l’ubicazione dei creditori non siano stati resi noti, il più grande creditore non garantito deve più di $226 milioni, mentre il resto dei clienti che costituiscono i 50 maggiori crediti devono ciascuno almeno $21 milioni, ha riferito Bloomberg.

La situazione attuale è drastica, ma come si è arrivati a tutto questo? Quali ragioni, apparentemente tra Ellison e SBF, hanno mosso la creazione di Alameda? 

Tornando a Ellison, sappiamo che nell’episodio del podcast FTX, la giovane commerciante ha descritto la sua decisione di seguire Bankman-Fried nei suoi sforzi e il loro sentimento condiviso di “altruismo effettivo”. 

Tutto ciò ha portato alla creazione del Future Fund, un formato per concedere sovvenzioni a organizzazioni non profit e investimenti in società di impatto sociale. 

L’altruismo effettivo, o efficace, è stato oggetto di studi sia per la Ellison che per Bankaman-Fried fin dal college. Nello specifico, è un movimento filosofico che utilizza i calcoli per capire come le persone possono utilizzare il proprio tempo, il denaro e le risorse per aiutare al meglio gli altri. 

Infatti, alla fine, pare che Ellison fosse entrata a far parte dell’Effective Altruism Club di Stanford. Secondo WSJ, i critici della pratica affermano che l’altruismo effettivo incoraggia l’assunzione di rischi eccessivi.

Dunque, ecco cosa potrebbe esserci, tra l’altro, alla base dell’implosione di Alameda e del crollo di FTX, come riportato dalle dichiarazioni della stessa Ellison: 

“L’idea generale dell’altruismo efficace è cercare di fare il meglio che puoi e utilizzare il valore atteso per misurare quel bene”. 

Inoltre, a Ellison è stato chiesto dei suoi piani per risparmiare denaro per il futuro pensionamento, dopo aver spiegato l’effettivo altruismo nell’episodio del podcast del 2020:

“Non ci sto davvero pensando molto in questo momento. Non ha davvero senso per me essere preoccupata per il risparmio. Probabilmente guadagnerò solo più soldi in futuro”.

Ma chi è davvero Caroline Ellison? E che ruolo ha nel crollo di FTX? 

Dopo il crollo di FTX, la presenza virtuale di Ellison sta diminuendo di giorno in giorno. Il suo LinkedIn, le foto online e le informazioni di contatto sono in gran parte scomparse nelle ultime due settimane. 

Ciò ha lasciato giornalisti e investitori ad affrettarsi per trovare informazioni su di lei.

Inoltre, pare che la curiosità sia solo aumentata da quando CoinDesk ha riferito, tramite fonti anonime, che la giovane aveva una relazione occasionale con SBF.

Tuttavia, in questo momento le informazioni più affidabili su Ellison provengono dal suo account Tumblr e dalla manciata di interviste ai media che ha rilasciato nel corso degli anni. 

Ciò che di lei si trova in rete suggerisce che sia un personalità straordinariamente brillante e altamente istruita, nonché un genio della matematica e una grande lettrice. Inoltre, pare che speculi spesso sui ruoli di genere e sui cambiamenti nella cultura e nella società su Tumblr.

Quando FTX ha assunto il prestigio che aveva come exchange, Ellison è rimasta in gran parte fuori dai riflettori. Da ciò che i dipendenti di FTX hanno detto a Forbes, pare che Ellison fosse contenta di rimanere dietro le quinte.

Solo dopo il crollo di FTX e le ricadute su tutto il mercato crypto molti media si sono affrettati a portare alla luce diverse informazioni sul presunto coinvolgimento di Caroline Ellison. 

CoinDesk, come già anticipato, ha riferito tramite fonti anonime che Ellison faceva parte dell’equipaggio di dieci persone dipendenti FTX e Alameda che vivevano tutti insieme alle Bahamas. 

Quale sarà il futuro di Ellison, SBF e l’impero FTX?

E, inoltre, sembra che Ellison avesse una relazione occasionale con SBF. Ora, non è ancora chiaro, come molte altre cose, il suo ruolo all’interno del crollo di FTX né cosa accadrà alla giovane andando avanti. 

Oltre alla presenza online dei suoi account che è diminuita, pare non sia chiara neanche la sua ubicazione fisica. Tuttavia, l’ultima volta che Ellison ha pubblicato online il 6 novembre ha twittato in difesa del bilancio di Alameda, scrivendo: 

“Alcune note sulle informazioni di bilancio che sono circolate di recente: quel bilancio specifico è per un sottoinsieme delle nostre entità aziendali, abbiamo > $10 miliardi di attività che non si riflettono lì”.

Alessia Pannone

Laureata in scienze della comunicazione e attualmente studentessa del corso di laurea magistrale in editoria e scrittura. Scrittrice di articoli in ottica SEO, con cura per l’indicizzazione nei motori di ricerca, in totale o parziale autonomia.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.