L’attuale situazione di FTX: le nuove news dopo il collasso
L’attuale situazione di FTX: le nuove news dopo il collasso
Criptovalute

L’attuale situazione di FTX: le nuove news dopo il collasso

By Andrea Porcelli - 23 Nov 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Sono passate ormai settimane dal collasso di FTX, una delle più grandi piattaforme di exchange. Ormai vicina alla bancarotta, viene affidata nelle mani di John J Ray III, esperto nella liquidazione di società vicine al fallimento. 

Non si può negare che la situazione sia molto grave, ed ha trascinato con sé tutti i problemi relativi al mondo crypto, facendoli emergere in superficie ed avviando una delle più forti crisi settoriali dell’ecosistema crypto. 

Questa delicata situazione è ormai, sulla bocca di tutti, ha dato voce e possibilità di esprimere la propria opinione ai più grandi detentori di criptovalute del mondo, ai fondatori di exchange, ad esperti dell’ecosistema crypto e addirittura a membri del congresso e senatori. 

Mentre qualche settimana fa, su Twitter il fondatore ed ex CEO di FTX, Sam Bankman Fried, si è dichiarato dispiaciuto, ritenendo di aver fatto una sciocchezza e che, ovviamente, avrebbe potuto fare di meglio, anche la sua società commerciale Alameda Research sta per essere liquidata. 

Abbiamo visto che gli effetti relativi al crollo sono molti, l’effetto domino che sta colpendo non poche società, i danni “collaterali” ci sono e si vedono. Ecco alcune notizie che riguardano FTX, i suoi effetti collaterali e il suo fondatore Sam Bankman Fried, da più vicino. 

Il mondo delle crypto è tornato indietro di anni, ed è colpa di FTX

In una recente intervista, il fondatore dell’hedge fund di crypto Three Arrows Capital, Su Zhu, ha fatto delle affermazioni molto pesanti su quanto FTX abbia devastato il mercato crypto. 

Era inevitabile non paragonare il crollo di FTX con l’implosione estiva di Three Arrows Capital, ma il co-fondatore e CEO di 3AC si difende. Spiegando che se la vicenda di questa estate ha scosso il mercato, il collasso di FTX lo ha devastato, portandolo indietro di anni.

“Alcuni leader del settore hanno affermato che il crollo di FTX ha riportato il settore indietro di cinque anni. Penso che sia ancora più lungo di così: sette o otto anni, forse anche più a lungo se i problemi di fondo non vengono risolti”.

Nonostante Three Arrows Capital abbia avuto una caduta disastrosa, basti pensare che l’hedge fund è stato portato da $4 miliardi a 0. Il suo crollo non è stato pubblico ed impattante allo stesso livello di FTX. Ma entrambe hanno dato modo di far capire tante cose, è stata presa di mira la trasparenza da parte delle società, il contagio del collasso di FTX e Three Arrows Capital, ha fatto emergere la volontà dei clienti di più trasparenza dalle piattaforme che sono ancora in piedi. 

I genitori di Sam Bankman Fried hanno acquistato proprietà del valore di $121 milioni 

Mentre le due società FTX e Alameda Research vengono liquidate, è stato reso pubblico da poco, un rapporto che evidenzia che i genitori del noto fondatore di queste aziende SBF, hanno acquistato negli ultimi due anni proprietà alle Bahamas, per il valore di 121 milioni di dollari. 

Stiamo parlando di circa 19 proprietà, tra cui lussuose ville e sette condomini nella comunità turistica di Albany, del valore di 72 milioni di dollari. 

I documenti del rapporto, hanno rivelato che questi fondi sarebbero dovuti essere utilizzati come “residenza per il personale chiave”. 

L’avvocato della piattaforma James Bromley, dello studio legale Sullivan & Cromwell, afferma:

“FTX era controllata da individui senza esperienza e non sofisticati, Quello che abbiamo qui è un’organizzazione internazionale guidata da Sam Bankman-Fried come un feudo personale”.

Queste parole sottolineano che il processo di bancarotta consentirà di vedere cosa c’è realmente nella società.

Il processo di bancarotta, metterà in luce nuove questioni, scopriremo novità sulla vicenda di FTX e capiremo bene Sam Bankman Fried e quali fossero le sue intenzioni, considerato uno dei talenti under 30 migliori al mondo, oggi ci deve molte spiegazioni. 

Justin Sun sta valutando potenziali acquisti di asset dall’impero di FTX

FTX ha recentemente annunciato che stava cercando di vendere alcune delle sue attività e riorganizzare queste, al fine di recuperare denaro per rimborsare i suoi clienti. La società di Sun, Tron, potrebbe essere pronta a togliere le attività di FTX dalle loro mani, secondo un rapporto del Wall Street Journal.

In un’intervista, Justin Sun, fondatore e CEO di Tron, ha affermato:

“Siamo aperti a qualsiasi tipo di accordo. Penso che tutte le opzioni siano sul tavolo. In questo momento stiamo valutando i beni uno per uno, ma per quanto ho capito il processo sarà lungo poiché sono già in questo tipo di procedura fallimentare”.

Inoltre, ha aggiunto che i rappresentanti del team di Tron sono presenti alle Bahamas insieme a funzionari di Huobi, un exchange crittografico con sede alle Seychelles. Il coinvolgimento di Huobi in questo processo deriva dal fatto che Justin Sun agisce come membro del comitato consultivo dell’azienda. Al momento, sia Tron che Huobi sono in trattativa con FTX, creando aspettative positive per i clienti della piattaforma di exchange fallita. I beni che Justin Sun cerca di acquistare, però, sono al momento in discussione nella procedura fallimentare che coinvolge FTX dal 22 novembre.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.