Genesis: l’ennesima società del mondo crypto sotto indagine
Genesis: l’ennesima società del mondo crypto sotto indagine
Criptovalute

Genesis: l’ennesima società del mondo crypto sotto indagine

By George Michael Belardinelli - 28 Nov 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Genesis Global Capital, lender della piattaforma Genesis Trading come molte società del mondo crypto è stata colpita dalle conseguenze della bancarotta di FTX ed ora è sotto indagine. 

Essere vittima di un contagio per gli enti regolatori può anche voler dire coinvolgimento nella vicenda ed è così che molti stati stanno intentando delle indagini nei confronti di alcune società, soprattutto su Genesis dopo il fallimento di FTX. 

Per offrire un migliore servizio ai propri investitori ma con ogni probabilità per tutelarsi da un’eventuale ondata di prelievi, Digital Currency Group, la società a capo di Genesis ha dichiarato che la piattaforma per un certo periodo aveva deciso di sospendere prelievi e prestiti agli utenti (solo per precauzione). 

Secondo le autorità di regolamentazione statali Genesis Global Capital potrebbe essere in corsa in alcuni illeciti e sta indagando per dipanare la matassa. 

Diversi Stati aprono un’indagine sul lender crypto Genesis

Secondo Barron’s la Alabama Securities Commission e altri stati degli USA hanno avviato indagini su FTX e una serie di altri exchange (Genesis su tutti) a seguito del contagio. 

Joseph Borg, direttore della Alabama Securities Commission ha confermato che le indagini sono in corso. 

“Le interdipendenze e le connessioni interconnesse nello spazio crittografico sono motivo di preoccuoazione”.

Questo quanto espresso da Borg a Barron’s. 

Il tema principale è scovare qualsiasi illecito sia sulla composizione societaria, sul tema tasse, sulle coperture e non ultime le leggi statali sui titoli ora che il vaso di Pandora è stato scoperchiato. 

Genesis non è la sola società sotto indagine, ma fa parte di un’inchiesta più ampia che coinvolge altri exchange e anche altri stati. 

È il caso di Binance, ad esempio che, come emerso da Bloomberg è sotto inchiesta a Singapore dai regolatori asiatici. 

Genesis dopo l’affare in cui si è ritrovato l’exchange di SBF (Sam Bankman-Fried) per non incorrere a problemi aveva fatto richiesta di un prestito da 1 miliardo di dollari onde essere pronto per una eventuale “corsa agli sportelli”.

La richiesta per il The Wall Street Journal, Genesis sarebbe stata fatta proprio a Binance e alla società di private equity Apollo Global Management.

“Binance ha deciso di non investire, temendo che alcune delle attività di Genesis potessero creare un conflitto di interessi a lungo termine, secondo una delle persone che hanno familiarità con la questione.”

Questa tuttavia è stata la risposta di CZ alla richiesta di soccorso. 

Con un comunicato, Genesis, prendendo atto della situazione, ha voluto essere chiaro. 

Con un comunicato agli investitori ha dichiarato che entro il 21 novembre, potrebbe esserci la possibilità di fallimento se l’estremo tentativo di racimolare capitali fallisse.

Genesis, qualora fosse però privilegerebbe una soluzione amichevole piuttosto che incorrere al Chapter 11:

“Non abbiamo in programma di dichiarare bancarotta a breve. Il nostro obiettivo è quello di risolvere consensualmente la situazione attuale senza la necessità di alcuna dichiarazione di fallimento. Genesis continua ad avere conversazioni costruttive con i creditori”.

Barry Silbert, CEO di Digital Currency Group, ha scritto agli investitori cercando di tranquillizzare tutti dichiarato che nonostante Genesis abbia un buco di 575 milioni di dollari, DCG ha solide basi per far fronte sia a questo che alle sfide future. 

“Abbiamo superato i precedenti inverni crittografici e, sebbene questo possa sembrare più rigido, collettivamente ne usciremo più forti”. 

Genesis e DCG erano state colpite anche dalla vicenda Three Arrows Capital (3AC) che aveva creato un buco di 2,3 miliardi di dollari alle casse della società. 

George Michael Belardinelli

Ex Corporate manager presso Carifac Spa e successivamente Veneto Banca Scpa, blogger e Rhumière, negli anni si appassiona alla filosofia e alle opportunità che l'innovazione e i mezzi di comunicazione ci mettono a disposizione, in fissa con il metaverso e la realtà aumentata

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.