Il creatore di Twitter vuole investire in nuovi progetti crypto
Il creatore di Twitter vuole investire in nuovi progetti crypto
Criptovalute

Il creatore di Twitter vuole investire in nuovi progetti crypto

By Andrea Porcelli - 15 Dic 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Uno dei co-fondatori di Twitter, Jack Dorsey, ha di recente trapelato la notizia che sta per sostenere economicamente l’app di messaggistica Signal, piattaforma molto impegnata per l’ecosistema delle crypto.  

Il piano di Dorsey è quello di sovvenzionare l’azienda di 1 milioni di dollari ogni anno, con lo scopo di sviluppare un internet più aperto e decentralizzato, obiettivo che secondo Dorsey non ha potuto raggiungere con Twitter. 

L’impegno del fondatore di Twitter nel mondo crypto

L’obiettivo del fondatore di Twitter è ben chiaro, è da sempre stato un sostenitore delle blockchain e dell’universo crypto. Non essendo riuscito prima dell’acquisizione di Elon Musk dell’azienda di Twitter, a farla diventare decentralizzata ed aperta, il fondatore della piattaforma social sta ora cercando di investire in altre aziende simili. 

“Le criptovalute non hanno barriere fisiche e sono accessibili ovunque e da chiunque, ma c’è bisogno di educare le persone a questa nuova tipologia di moneta.”

Dorsey ha fatto l’annuncio in un post sul blog ieri dove ha condiviso i suoi principi sui social media e sul nuovo mondo del Web3. Spiegando che i social media non dovrebbero essere di proprietà di un singolo o di pochi, ma devono essere un qualcosa di pubblico. 

Ora Dorsey sta sostenendo Signal, che è stato fondato nel 2014 come servizio di messaggistica crittografato end-to-end gratuito e si è dimostrato popolare tra gli utenti che danno priorità alla privacy. Ha ottenuto una spinta nel 2018 con $50 milioni di finanziamenti dal co-fondatore di WhatsApp Brian Acton.

Questo finanziamento è stato utilizzato per istituire la Signal Foundation, un’organizzazione senza scopo di lucro dedicata allo sviluppo di tecnologie open source per la privacy e per le comunicazioni. Acton è stato Presidente esecutivo della Signal Foundation dal 2018 ed è subentrato come CEO ad interim di Signal a gennaio, quando il suo creatore Moxie Marlinspike si è dimesso dal ruolo.

La SEC interviene su degli influencer responsabili di manipolazione del mercato 

La SEC (Securities and Exchange Commission) ha recentemente avviato una causa contro otto influencer, con l’accusa di aver attuato uno schema di manipolazione azionaria di 100 milioni di dollari.

La SEC ha presentato la causa alla Corte distrettuale degli Stati Uniti del distretto meridionale del Texas. 

Tra gli 8 indagati, ci sono Youtuber, Podcaster e co-fondatori di startup. Secondo la SEC, almeno da gennaio 2020, sette degli imputati si sono promossi come trader di successo e hanno coltivato centinaia di migliaia di follower su Twitter e nelle chat di trading azionario su Discord. 

Questi sette imputati avrebbero acquistato determinati titoli e poi incoraggiato il loro sostanziale seguito sui social media ad acquistare quei titoli selezionati pubblicando obiettivi di prezzo o indicando che stavano acquistando, detenendo o aggiungendo alle loro posizioni azionarie. Tuttavia, come sostiene la denuncia, quando i prezzi delle azioni e/o i volumi di negoziazione sono aumentati nei titoli promossi, le persone hanno regolarmente venduto le loro azioni senza aver mai rivelato i loro piani di dumping dei titoli mentre li stavano promuovendo.

Joseph Sansone, capo dell’unità Market Abuse della SEC Enforcement Division, ha dichiarato:

“Come afferma la nostra denuncia, gli imputati hanno usato i social media per accumulare un grande seguito di investitori alle prime armi e poi hanno approfittato dei loro follower alimentando ripetutamente con una dieta costante di disinformazione, che ha portato a profitti fraudolenti di circa $ 100 milioni. L’azione di oggi espone la vera motivazione di questi presunti truffatori e serve come un altro avvertimento che gli investitori dovrebbero diffidare dei consigli non richiesti che incontrano online”.

Le persone accusate sulla lista includono John Rybarcyzk, il creatore del forum Sapphire Trading, Edward Constantin (alias “MrZackMorris”), co-fondatore di Atlas Trading, “CEO” Perry Matlock, YouTuber, Thomas Cooperman e Gary Deel, podcaster, Mitchell Hennessey, Daniel Knight e influencer di Twitter Stefan Hrvatin (aka “LadeBackk”).

Le accuse della SEC chiedono ingiunzioni permanenti, sboccatura, interessi pregiudiziali e sanzioni civili contro ciascun imputato per le loro azioni manipolative nello schema azionario da $100 milioni.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.