Visa: le 5 tendenze del 2023 per i pagamenti digitali
Visa: le 5 tendenze del 2023 per i pagamenti digitali
Fintech

Visa: le 5 tendenze del 2023 per i pagamenti digitali

By Stefania Stimolo - 3 Gen 2023

Chevron down
Ascolta qui
download

Visa ha annunciato le 5 tendenze del 2023 per i pagamenti digitali, includendo gli acquisti retail dei viaggiatori, le crypto, il recommerce e altro. 

Visa e i 5 trend per i pagamenti digitali previsti per il 2023

Il colosso dei pagamenti elettronici, Visa, ha annunciato quali sono, secondo lui, i 5 trend per i pagamenti digitali previsti per il 2023. 

Lo scenario prevede innanzitutto una sempre più apertura di frontiere e il libero movimento da parte delle persone che, per lavoro o per piacere, torneranno quindi a viaggiare. Questo fattore, induce Visa a credere che uno dei trend del 2023 come pagamento digitale sarà proprio dedicato agli acquisti retail. 

A questo proposito, infatti, i dati di Visa hanno rilevato che lo  shopping dei turisti stranieri si è completamente ripreso del 63% nelle 500 destinazioni più visitate prima della pandemia, un numero destinato probabilmente ad aumentare nel 2023. 

Una particolare tendenza per questi viaggiatori sarà anche quella di effettuare degli acquisti di consapevolezza, e cioè quelli che prevedono l’ecosostenibilità come ad esempio biglietti aerei a zero emissioni e altro. 

Rimanendo a tema sostenibilità, anche il recommerce, il commercio circolare in cui noleggio, ricarica, riparazione, vendita, restituzione e ridistribuzione dei beni consentono di compiere scelte più sostenibili, sarà più popolare nel 2023. Basta pensare che già ora, il 69% dei consumatori avrebbero affermato che sceglierebbero i retailer in base alle attività di recommerce. 

A tal proposito, Visa prevede un maggior numero di carte premio per i consumatori che compiono scelte sostenibili e strumenti che riducono l’impatto ambientale. 

Visa: le crypto e NFT come pagamenti digitali in voga del prossimo anno

E se si parla di pagamenti digitali, non si può non citare il settore crypto e degli NFT. Secondo Visa, nonostante il lungo “inverno crypto”, gli attori di mercato che “stanno facendo bene” continueranno a farlo anche il prossimo anno, mentre i progetti crypto meno affidabili cadranno. 

 

Non solo, Visa prevede che presto i governi, banche centrali, istituzioni finanziarie tradizionali e fintech continueranno a concentrarsi su moneta e pagamenti programmabili, sia per quanto riguarda le CBDC che per le stablecoin o altre monete fiat tokenizzate. 

In questo settore, poi, anche gli NFT saranno parte del trend 2023 anche per i pagamenti digitali, dato che sono in grado di realizzare nuovi casi d’uso che non siano solo di opere d’arte o di collectibles. 

Visa afferma che sempre un numero maggiore di aziende B2B effettua pagamenti online e si prevede che l’80% delle transazioni B2B saranno digitali entro il 2025

Le crypto card migliori firmate VISA

Di recente, è stata pubblicata una classifica di 5 carte di criptovalute Visa. Si tratta di carte di credito, debito o collegate ad uno specifico conto che permettono agli utenti di utilizzare e gestire le criptovalute.

Al momento, la MCO card e le carte di Crypto.com sono le più gettonate. Infatti, offrono prelievi dagli ATM in modo gratuito con pagamenti contactless fino all’8% di cashback, da utilizzare anche su altre piattaforme come Spotify, Netflix, Amazon Prime, Expedia ed Airbnb. 

Altre case crypto di Visa sono quella di Binance, il crypto-exchange più popolare sul web e Revolut, che integra molti crypto-asset nel suo portafoglio. 

Infine, anche la crypto Card di Coinbase e firmata VISA che, in realtà, integra centinaia di crypto da poter acquistare, molte di più rispetto Revolut

Stefania Stimolo

Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.