Shiba Inu: la community crypto ha lanciato l’app VIP Network in attesa di Shibarium
Shiba Inu: la community crypto ha lanciato l’app VIP Network in attesa di Shibarium
Criptovalute

Shiba Inu: la community crypto ha lanciato l’app VIP Network in attesa di Shibarium

By Stefania Stimolo - 4 Gen 2023

Chevron down
Ascolta qui
download

In attesa di Shibarium, la community crypto di Shiba Inu ha lanciato il nuovo social network ShibArmy.VIP, che consentirà ai membri di seguire tutto ciò che riguarda SHIB. 

Shiba Inu: la community crypto si porta avanti e lancia il social network ShibArmy.VIP

A quanto pare, mentre Shytoshi Kusama aveva esplicitamente detto che il lancio di Shibarium è in attesa che passino le feste natalizie, un membro della community di Shiba Inu non è riuscito a stare fermo. 

SHIB Dream, così si fa chiamare, è un membro che ha lanciato il nuovo social network ShibArmy.VIP, così da consentire agli utenti registrati nel sito web di seguire i membri più importanti della comunità SHIB, di seguire gli hashtag e persino di cercare opportunità di lavoro.

“Hey $SHIB Family solo un rapido aggiornamento. Oggi potrebbe esserci un’ora di downtime su VIP a causa della necessità di aggiornare i server. Ci scusiamo ma questo deve essere fatto per soddisfare il numero di utenti e il traffico che sta arrivando al sito web. Grazie per la comprensione.

Gli aggiornamenti del sistema sono stati eseguiti con successo. Le iscrizioni a http://SHIBARMY.vip sono nuovamente aperte. Grazie a tutti per la pazienza.”

SHIB Dream ha anche rivelato che le applicazioni per Android e iOS arriveranno già a gennaio 2023

Nel frattempo SHIB non risponde con rialzi di prezzo anzi, nell’ultimo mese il suo trend ribassista ha continuato a verificarsi, proprio come la sua rivale Dogecoin (DOGE). Al momento della scrittura, SHIB è al 16esimo posto per capitalizzazione di mercato, al prezzo di 0,000008262$. 

Shiba Inu e la rivale BONK: la crypto canina basata su Solana Blockchain

Nell’ultimo mese, dunque, se da un lato, il trend di Shiba Inu è simile a quello di Dogecoin, non lo risulta essere invece con la sua nuova rivale: BONK. 

Eh già, la nuova crypto canina basata su Solana Blockchain, lanciata a fine dicembre con un airdrop su larga scala e con l’invio di token gratuiti ai portafogli di un’ampia gamma di sviluppatori Solana e collezionisti di NFT, pare stia decollando. 

Al momento della scrittura, infatti, BONK vale 0,000001396$, in netta crescita rispetto ai 0,0000001915$ di Capodanno. Solo nella giornata di ieri, infatti, BONK ha registrato un pump di prezzo di +58%. 

BONK è sostenuta da una serie di sviluppatori che si sono uniti a LamportDAO, un hub per i costruttori di Solana, così come i proprietari di NFT di progetti come DeGods e Famous Fox Federation.

Secondo il suo sito web, sembra che siano stati coniati in totale 100 trilioni di gettoni BONK e che il 50% dell’offerta totale è stato distribuito a sviluppatori, proprietari di NFT, creatori e artisti, mentre una parte dell’offerta rimanente è stata bloccata in contratti di acquisizione per i collaboratori di BONK.

Non solo, il successo che sta avendo BONK, riflette in qualche modo anche la sua blockchain di base, Solana, che pare abbia iniziato il 2023 con un bel rialzo. Il co-fondatore di Solana, Raj Gokal, condivide i nuovi risultati su Twitter. 

“INDIRIZZI ATTIVI DELLE PRINCIPALI BLOCKCHAIN. Il 1° gennaio 2023, Solana ha visto un aumento degli indirizzi attivi mentre Ethereum, Polygon, Cardano e altre blockchain hanno subito un rallentamento.Questo movimento è legato al recente movimento di $SOL, alla mania di Bonk e al boom di NFT.”

E infatti, nell’ultimo mese, SOL da un minimo di 8,28$ toccato il 29 dicembre, ora è tornata a quota quasi 14$, la stessa cifra del mese scorso, resistendo così al generale trend ribassista crypto. 

Shibarium: la soluzione per ridimensionare la blockchain 

Tornando al mondo SHIB, quello che la community sta attendendo è il lancio di Shibarium, una nuova soluzione di ridimensionamento blockchain che intende affrontare la bassa velocità di transazione della catena host di Shiba Inu Ethereum (ETH). 

Shibarium utilizzerà BONE, un token di governance sviluppato da Shiba Inu per la tassa sul gas. 

Nel frattempo, Shiba Inu continua a bruciare token SHIB per aumentare il valore di Shiba. 

Come riporta Shibburn su Twitter, solo nel 2022 sono stati bruciati ben oltre 83 miliardi di SHIB, con soli 6.395 transazioni.

Stefania Stimolo

Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.