Dalla nascente HOOK, alla rediviva Luna (LUNC), oltre a Solana ed Eos.io
Dalla nascente HOOK, alla rediviva Luna (LUNC), oltre a Solana ed Eos.io
Criptovalute

Dalla nascente HOOK, alla rediviva Luna (LUNC), oltre a Solana ed Eos.io

By George Michael Belardinelli - 6 Gen 2023

Chevron down
Ascolta qui
download

Analisi dei prezzi di HOOK, Luna (LUNC), Solana e Eos.io

Hooked Protocol (HOOK) 

La “crypto uncinata” a distanza di poco tempo dal suo lancio tocca oggi 1,38 dollari con un +0,28% rispetto alla giornata di ieri, il volume medio di scambi nella giornata è stato di 19.37 Milioni.

Al momento del lancio Hooked Protocol, aveva un prezzo di 0,1 dollari americani su Binance Launchpad. 

Nel giro di pochissimo il valore del token era balzato del 2700% a 2,8 dollari lasciando increduli gli investitori che si aspettavano fluttuazioni di larga portata ma non fino a questo punto.

Il balzo in avanti di HOOK non è solo pieno di meriti attribuibili alla fiducia degli investitori e alla credibilità del progetto ma poggia le basi anche su una stima al ribasso in fase di lancio. 

La crypto partita a razzo in fase di apertura delle contrattazioni aveva poi stornato tornando a un valore di 2 dollari americani per poi riprendere la run, ma in maniera più blanda.

Hooked Protocol è una piattaforma Web3 che tratta il social learning tramite il gaming e HOOK, la criptovaluta del protocollo è basata su BEP-20 sulla Chain di BNB. 

Oltre ad HOOK esiste anche il token specchio Hooked Gold Token (HGT), che è possibile scambiare solo e soltanto nell’ecosistema della società e non all’esterno.

Hooked Protocol sta cercando di affermarsi nel Web3 tramite prodotti Learn & Earn e tramite l’accesso veicolato in questo mondo grazie all’onboarding. 

Wild Cash, è un prodotto del protocollo che dà la possibilità di imparare e guadagnare con il metodo Quiz-to-Earn che ha ad oggi dato questa possibilità a più di 2 milioni di utenti attivi mensili solo per quanto riguarda l’indonesia ed il Brasile. 

Solana (SOL)

SOL tocca i 12,43 Euro oggi perdendo il 5,01% se confrontata con la sessione di ieri perdendo lo slancio dell’ultima settimana. 

Nei 7 giorni appena trascorsi il titolo si era apprezzato del 37% ma continuando a rappresentare solo il 5% del valore del token rispetto al massimo storico che era 244,95 Euro con un circolante di 367.932.019,513 unità.

L’obiettivo della società è migliorare la scalabilità della chain tramite la proof-of-stake e la  proof of history. 

Per Proof of history si intende la certificazione e la registrazione cronologica delle operazioni fino ad un massimo di 50.000 transazioni al secondo rimanendo totalmente decentralizzata.

Eos.io (EOS)

EOS, il token di Eos.io vale ad oggi 0,85 Euro con una variazione dello 0,88% in meno rispetto a ieri. 

EOS nella settimana appena conclusa ha ottenuto un balzo del 3,48% e solo nell’ultima giornata il prezzo ha subito una leggera flessione pari allo 0,05%.

Il prezzo del token è pari al 3,92% del massimo raggiunto che era stato di 21,59 Euro. 

Il totale di EOS attualmente in circolazione è ari a 1.078.955.686,614 unità.

Eos.io, supporta applicazioni su larga scala pur essendo priva di fees per scambiare il suo token. 

Le ricompense sono costituite dagli stessi Eos in maniera periodica così da surrogare l’inflazione con le commissioni di transazione. 

Luna: Terra Classic (LUNC)

Il prezzo di Terra Classic (LUNC), il cui nome prima dell’implosione del proprio ecosistema era semplicemente LUNA, si ferma a 1.32 dollari con un volume giornaliero di 30.55 milioni e si apprezza del 3.16% rispetto a ieri. 

Al momento la valuta digitale lascia sul campo il 10.79% dal massimo storico a una settimana (1.48 dollari) e il 7.71% dal minimo storico sempre a 7 giorni che quotava 1.23 dollari. 

Il circolante del token è pari a 127.48 Milioni. 

L’anno era terminato nel migliore dei modi per LUNC che nella settimana del compleanno del Signore aveva guadagnato il 20% in un solo giorno e il 35% nell’arco della settimana. 

La performance aveva fatto tornare la capitalizzazione di mercato di Luna sopra il miliardo, un successo degno di nota durante un bear market. 

Intanto la chain punta allo sviluppo del layer L1 per renderlo più sicuro e lo fa assumendo tre programmatori senior che vanno a completare un organico già di ottimo livello. 

La mossa è vista come un ulteriore segnale positivo da parte degli investitori e degli analisti che si giovano della Timeline postata dai capi progetto Edward Kim e Zaradaruna su Twitter recentemente. 

George Michael Belardinelli

Ex Corporate manager presso Carifac Spa e successivamente Veneto Banca Scpa, blogger e Rhumière, negli anni si appassiona alla filosofia e alle opportunità che l'innovazione e i mezzi di comunicazione ci mettono a disposizione, in fissa con il metaverso e la realtà aumentata

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.