HomeBlockchainRegolamentazioneUK: in arrivo la regolamentazione crypto

UK: in arrivo la regolamentazione crypto

Oggi sul sito web ufficiale del governo dello UK è stato pubblicato un comunicato stampa che informa che la Gran Bretagna sta elaborando un piano per una nuova regolamentazione crypto volta a proteggere i consumatori. 

Il comunicato afferma che il governo britannico definirà piani ambiziosi per regolamentare in modo rigoroso i crypto-asset, con l’obiettivo di fornire chiarezza e fiducia sia ai consumatori che alle imprese. 

Da queste dichiarazioni si comprende che la nuova regolamentazione crypto dello UK è ancora in fase di elaborazione, ma anche che il governo britannico è intenzionato a portare avanti il progetto. 

UK: in arrivo un nuovo piano di regolamentazione crypto

Sebbene il comunicato non riveli nel dettaglio quali siano le nuove norme a cui sta lavorando il governo, afferma che includono il rafforzamento delle regole per gli exchange crypto, ed un solido regime per i prestiti in criptovalute

È infatti possibile che questa iniziativa si concentrerà soprattutto sui prestatori di servizi crypto, per l’appunto come exchange o servizi di prestito che promettono rendimenti. Non vi è invece accenno ai servizi decentralizzati P2P, tanto che il comunicato arriva ad affermare che l’obiettivo è solo quello di mitigare i rischi più significativi, sfruttando però i vantaggi della tecnologia crypto. 

Infatti la Gran Bretagna ormai da tempo vorrebbe diventare un hub crypto, tanto che a luglio dell’anno scorso, quando ancora non era premier, Rishi Sunak dichiarò espressamente di avere l’ambizione di fare dello UK un hub globale per la tecnologia delle criptovalute. 

Nel comunicato ufficiale di oggi del suo stesso governo si legge esplicitamente che l’atteggiamento britannico nei confronti di questo nuovo settore gli consente di fiorire e crescere in sicurezza, stimolando investimenti e nuovi posti di lavoro.

In particolare questo approccio rivela l’intenzione politica di promuovere l’innovazione, migliorare la protezione dei consumatori e garantire che le promozioni di crypto-asset possano essere mantenute su standard equivalenti a quelle relative ai prodotti finanziari tradizionali con profili di rischio simili.

Gli obiettivi del premier

Sunak, eletto premier solo ad ottobre, ha da gestire la patata bollente di un’economia in crisi che deve essere rilanciata. Il precedente premier, Liz Truss, rimase in carica solo per più di un mese proprio perchè non riuscì a sbrogliare questa matassa. 

Il comunicato afferma che il piano di Sunak per far crescere l’economia abbraccia anche i cambiamenti tecnologici e l’innovazione, in particolare nel settore dei servizi finanziari in cui Londra in Europa gioca un ruolo centrale. 

Sebbene lo UK non abbia l’euro, e non faccia più nemmeno parte dell’Unione Europea, il suo mercato finanziario è ancora uno dei più sviluppati d’Europa, con Londra che è già un hub continentale da questo punto di vista. 

Ma al tempo stesso il governo ha anche piani ambiziosi per proteggere i consumatori, grazie ad una rigorosa regolamentazione dei crypto-asset che consenta però al tempo stesso di far crescere l’economia.

Secondo i piani stabiliti oggi dal governo, le nuove norme cercheranno di regolamentare un’ampia gamma di crypto-asset, in linea con l’approccio alla finanza tradizionale, tanto che attribuiranno la responsabilità alle sedi locali degli exchange con requisiti dettagliati per i documenti di ammissione e divulgazione, così da garantire agli exchange stessi standard equi e solidi.

La consultazione

A tal proposito il governo oggi ha lanciato una consultazione pubblica che terminerà il 30 aprile, in modo da raccogliere feedback con cui elaborare ed ottimizzare la nuova legislazione. 

La consultazione si basa su precedenti proposte del Tesoro incentrate sulle stablecoin e sulla promozione finanziaria delle criptovalute, e prevede di ricevere proposte su exchange, attività di custodia e attività di prestito. 

Per ciascuna attività la consultazione definisce le principali caratteristiche progettuali del nuovo regime normativo, come requisiti prudenziali, comunicazione dei dati, protezione dei consumatori, politica in materia di ubicazione e resilienza operativa, e cerca di raccogliere opinioni sul miglioramento dell’integrità del mercato e della protezione dei consumatori, fino ad arrivare a definire anche proposte per il regime di abuso del mercato delle criptovalute.

Inoltre verranno rafforzate le norme relative agli intermediari finanziari ed ai depositari, ovvero coloro che hanno la responsabilità di facilitare le transazioni e conservare in sicurezza i beni dei clienti. 

Il commento del governo UK sulla nuova regolamentazione crypto

Il comunicato è corredato da una dichiarazione del segretario del Tesoro Andrew Griffith, che dice:

“Restiamo fermi nel nostro impegno per far crescere l’economia e consentire il cambiamento tecnologico e l’innovazione, e questo include la tecnologia delle criptovalute.

Ma dobbiamo anche proteggere i consumatori che stanno abbracciando questa nuova tecnologia, garantendo standard solidi, trasparenti ed equi”.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli
"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS