HomeCriptovalutePolkadot (DOT): il report della crypto durante il 2022

Polkadot (DOT): il report della crypto durante il 2022

Il report sull’andamento di Polkadot (DOT) relativo al quarto trimestre 2022, vede aumenti, nonostante il collasso dell’exchange FTX che ha colpito l’intero settore. Nello specifico, la crypto ha registrato un aumento di conti attivi giornalieri del 64% e di nuovi conti del 49%. 

Polkadot (DOT): i dati della crypto relativi al Q4 2022

Secondo il report di Messari, pare che Polkadot (DOT) e XCM, il formato di messaggistica tra le sue parachain, abbiano registrato degli aumenti durante il Q4 2022, nonostante il periodo caratterizzato dal collasso del crypto-exchange FTX. 

E, infatti, mentre la capitalizzazione di mercato di Polkadot ha subito un calo del 31% rispetto al trimestre precedente e dell’83% su base annua, il resto dei dati finanziari sono rimasti stabili. 

Nello specifico, le entrate trimestrali sono rimaste invariate e l’offerta di token DOT è aumentata come previsto. Non solo, a novembre, la Web3 Foundation ha comunicato che, dopo tre anni di discussioni con la Securities and Exchange Commission (SEC), il token DOT, inizialmente offerto come titolo, non è più stato considerato un titolo.

L’analisi dei dati sulla Polkadot Relay Chain, invece, registra un’impressionante crescita rispetto al trimestre precedente 2022, con gli account attivi giornalieri che sono aumentati del 64% e i nuovi account del 49%. 

Il report motiva questa interessante crescita di Polkadot probabilmente perché gli utenti si sono allontanati da FTX e hanno cercato reti più aperte, trasparenti e decentralizzate come Polkadot, al lancio di USDT e al lancio di pool di nomination.

Il Cross-Consensus Message Format (XCM) delle parachain

Come anticipato, l’ecosistema di Polkadot comprende anche il Cross-Consensus Message Format (XCM) che altro non è che un linguaggio che facilita la comunicazione tra le parachain consentendo loro di inviare messaggi. 

Non solo, i messaggi XCM possono essere trasmessi attraverso i canali HRMP tra le parachain, ma anche dalle parachain alla Relay Chain e persino al di fuori dell’ecosistema Polkadot ad altre applicazioni e livelli di base. L’XCM è versatile e serve a vari scopi, come operazioni, trasferimenti di beni e teletrasporto.

XCM è stato lanciato lo scorso maggio 2022 e da allora è stato riportato che ha trasmesso oltre 166.000 trasferimenti attraverso 70 canali. I canali più popolari coinvolgono la Relay Chain con le popolari parachain di Acala, Astar, Parallel e Moonbeam.

L’espansione di XCM è fondamentale per il continuo progresso dell’ecosistema Polkadot. La prossima iterazione di XCM, XCM V3, dovrebbe essere lanciata presto e introdurrà nuove funzionalità, tra cui una maggiore programmabilità, il collegamento a reti esterne, il blocco cross-chain, il miglioramento dei pagamenti delle commissioni, gli NFT e altro ancora.

Polkadot (DOT): le aste slot Parachain 

Un’altra interessante novità di Polkadot per il terzo trimestre del 2022 sono state le aste slot Parachain che hanno attirato un gran numero di partecipanti. 

Questa attività ha portato a un’elevata quantità di DOT vincolati, a causa dell’elevato livello di anticipazione che ha preceduto il lancio e delle condizioni di mercato favorevoli. Dalle aste iniziali, la quantità di DOT vincolati è diminuita in ogni trimestre consecutivo.

Fino ad ora sono stati vinti 35 slot, per un totale di 133 milioni di DOT (10,5% dell’offerta totale) vincolati. Attualmente sono previste aste di slot fino a febbraio 2023, che porterebbero il totale a 41. 

La rete Polkadot ha la capacità di supportare un massimo di 100 parachain, e in futuro potrebbero essere aggiunte ulteriori catene di relè, aumentando così il numero di parachain supportati.

I sette vincitori del Q4 2022

Durante il quarto trimestre, sette nuovi team si sono aggiudicati slot parachain:

  • Bitgreen che consente a organizzazioni e individui di investire nei mercati della sostenibilità, acquistare crediti di carbonio tokenizzati di alta qualità e partecipare alla finanza sostenibile;
  • Crust Network che è un provider di cloud storage decentralizzato che supporta diversi protocolli di storage-layer come IPFS ed espone agli utenti funzioni di storage on-chain accessibili istantaneamente;
  • Ajuna che fornisce un modo semplificato per gli sviluppatori di Unreal e Unity di creare un livello di incentivi nei loro giochi utilizzando beni virtuali tokenizzati;
  • Parathread 2092 – Si tratta di un progetto ben conosciuto all’interno della comunità Polkadot, ma che per il momento ha scelto di rimanere anonimo fino al raggiungimento della prossima pietra miliare;
  • Frequency che rende possibile il Web3 social su scala permettendo alle applicazioni di collaborare invece di competere quando inviano transazioni; 
  • OmniBTC che è un protocollo decentralizzato di aggregazione della liquidità omnichain (DOLA) con singoli coin pool di ogni catena pubblica come nucleo, protocolli di interoperabilità cross-chain come Wormhole, LayerZero come ponte e la catena pubblica Sui come centro di regolamento;
  • Pendulum che mira a stabilire l’anello mancante tra gli ecosistemi fiat e DeFi attraverso una blockchain di smart contract ottimizzata per il fiat; 

Il prezzo della crypto DOT e le novità dei progetti su Polkadot

Attualmente DOT è al 12esimo posto nella classifica delle crypto per capitalizzazione di mercato, con un market cap totale di oltre 7,6 miliardi di dollari. 

Il prezzo di DOT è al momento della scrittura di 6,62$ registrando un +6% negli ultimi sette giorni. In realtà, a inizio 2023, DOT valeva 4,32$. Il prezzo è comunque ancora ben lontano dal suo massimo storico di oltre 53$ di novembre 2021. 

Il pump dell’ultima settimana potrebbe anche essere dovuto agli aggiornamenti che Polkadot ha condiviso su Twitter in merito ai nuovi progetti.

“Quali sono le novità dell’ecosistema Polkadot? Consultate il #PolkadotRoundup per conoscere le principali novità e gli annunci dei team e dei progetti dell’ecosistema Polkadot.”

Polkadot ha condiviso le novità dei progetti che viaggiano sulla sua blockchain e parachain come Kilt Protocol, il metaverso di Efinity, Aleph Zero e molti altri. 

Stefania Stimolo
Stefania Stimolo
Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS