HomeTradingLe crypto più datate del mercato: Eos.io, Dash e DigiByte perdono terreno

Le crypto più datate del mercato: Eos.io, Dash e DigiByte perdono terreno

Il 2023 è iniziato con il botto per il comparto crypto ed ha visto sfoggiare prestazioni notevoli anche da parte di Eos.io, Dash e DigiByte che, però, sembrano aver fermato la corsa. 

Analisi delle performance di Eos.io (EOS), Dash (DASH) e DigiByte (DGB)

In questo articolo vedremo l’andamento di tre crypto storiche come Eos.io, Dash e DigiByte tutte nate tra il 2013 e il 2014.

Il trend che accomuna i token delle crypto appena citate è un inizio di anno bullish e un ritracciamento degli ultimi giorni. 

Le cause di questo ritracciamento possono essere cercate nelle parole di Powell all’ultimo speech ma anche a una crescente paura dovuta alla situazione macro e geopolitica ma non solo. 

Cause interne hanno sicuramente portato i token a un ritracciamento dopo una lunga corsa durata circa 40 giorni. 

Eos.io (EOS)

Il trend negativo di Eos.io non conosce sosta, questa settimana -3%, -1,62% solo oggi. 

Il token ha un valore di mercato di 0,99 Euro per EOS. 

La crypto ha un volume giornaliero di 121,395,158 Euro mentre è quarantasettesima per market cap (1,086,833,270 Euro). 

Eos.io si occupa di realizzare e rendere più semplice la creazione di dApp. 

La blockchain sceglie in automatico le prestazioni permettendo più TPS (Transaction per second) senza alcuna fees. 

Le dApp all’interno della chain possono essere create con il linguaggio Web Assembly, Java o C++.

EOS, il token nativo di Eos.io funge anche da accredito per poter votare alcune decisioni societarie. 

EOS viene usato all’interno della chain anche per ovviare ai costi delle transazioni.

Il ciclo del token è il classico “boom-and-bust” e si caratterizza per due fasi distinte. 

In una prima fase gli investitori puntano forte sul token e sull’onda dell’entusiasmo acquistano in massa dando vita a un picco. 

Quando il valore è molto alto la fiducia inizia a vacillare e si innescano le vendite con un contagio molto veloce del sentiment che genera il picco a ribasso. 

L’aumento del 13% portato a casa da inizio anno gode anche della scia dell’adozione di Tether (USDT) da parte di Binance. 

In pratica Binance ha offerto da dicembre dello scorso anno la possibilità di comprare o vendere USDT su Eos.io.

Dash (DASH)

Il prezzo di DASH, dopo l’avvio bullish di questo 2023 (+28%), oggi ha ritracciato del 2,87%.

Dash (DASH) non è altro che un Fork di Litecoin (LTC) anch’esso fork di Bitcoin a sua volta. 

Evan Duffield e Kyle Hagan fondatori del progetto hanno creato un “erede” di BTC che offre privacy e rapidità nelle transazioni. 

Grazie a InstantSend, Dash regola le operazioni senza aspettare la conferma dalla blockchain. 

Con PrivateSend invece, Dash tutela la privacy degli utenti che scelgono il token.

DigiByte (DGB)

DigiByte (DGB) è un Fork di Bitcoin che nasce dalla mente di Jared Tate (DigiMan per gli addetti ai lavori) ed è una delle chain più datate del mondo crypto

La chain è di tipo open source e DGB, il suo token nativo, nasce già nel 2014.

DigiByte si avvale di algoritmi del tutto diversi tra loro che in totale sono cinque e garantiscono privacy e velocità negli scambi. 

DigiByte ha un vero e proprio app store in stile Apple con smart contract, un registro di tipo pubblico e un protocollo che è il vero cervello e mette in contatto i vari nodi. 

Il valore di DGB sta perdendo il 4,16% al momento della scrittura, arrestandosi a 0,01 Euro. 

Il volume di scambio di DGB è pari a 11,92 milioni di Euro mentre la capitalizzazione di mercato tocca i 160 milioni di Euro. 

Fondata nel 2014, DigiByte punta ad emettere un totale di 21 miliardi di DGB entro il 2035. 

Ad oggi sono presenti sul mercato poco meno di 16 miliardi di DigiByte.

George Michael Belardinelli
George Michael Belardinelli
Ex Corporate manager presso Carifac Spa e successivamente Veneto Banca Scpa, blogger e Rhumière, negli anni si appassiona alla filosofia e alle opportunità che l'innovazione e i mezzi di comunicazione ci mettono a disposizione, in fissa con il metaverso e la realtà aumentata
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS