HomeTradingMANA, Litecoin e Kadena: panoramica sulle crypto

MANA, Litecoin e Kadena: panoramica sulle crypto

Tra rialzi e futuri trend, facciamo un punto sullo stato delle crypto MANA, Litecoin e Kadena. 

Analisi delle crypto MANA, Litecoin e Kadena

Decentraland (MANA) 

Il token dei famosi terreni del metaverso di Decentraland scende del 2,68% a 0,66 Euro dopo una buona settimana. 

Nell’ultima settimana, il prezzo di MANA era salito del 3,68%, ma ora subisce una battuta d’arresto. 

Ultimamente il mondo crypto ha riscoperto quanto sia apprezzata la GameFi o per meglio dire il P2E. 

Il Market Cap del P2E ne ha giovato quest’anno portandosi a 6,5 miliardi di dollari.

Il comparto Play to Earn ha guadagnato molto da inizio anno e non solo per la partenza positiva delle crypto. 

I giochi basati sulle chain, che offrono un guadagno, hanno sovraperformato l’andamento del Bitcoin balzano del 60% solo nel primo mese. 

Mana, a gennaio è salito del 105% a 75 centesimi solo per dare contezza di quanto importante sia stato il movimento al rialzo. 

Il play-to-earn offre l’opportunità di guadagnare giocando e Decentraland è uno dei giochi/metaverso più apprezzati tra quelli che offrono questa possibilità.

Litecoin (LTC) 

Secondo alcuni analisti la discesa di Litecoin iniziata con febbraio (il 1° del mese quotava 102.32 Euro) potrebbe terminare per far posto a una nuova fase rialzista. 

Nel 2020, proprio prima della grande performance del +640% in sei mesi il grafico di Litecoin presentava analogie impressionanti nelle candele. 

L’ultima settimana ha visto infatti il Token risalire la china recuperando già quasi il 9% del valore. 

Oggi Litecoin cresce di un ulteriore 1,24% toccando i 93,58 Euro ciascuno. 

Ad oggi esistono in circolazione 72.297.640,54 LTC più di tre volte il massimo delle unità di BTC. 

Kadena (KDA) 

La società nacque dagli sforzi di due ex dipendenti della banca d’affari JP Morgan. 

Stuart Popejoy e Will Martino, nel 2016 fondarono Kadena dopo l’esperienza fatta con Juno, la prima blockchain di JP Morgan. 

Hanno guidato il Blockchain Center for Excellence di JP Morgan e hanno deciso di fondare una Start-up, Kadena. 

Will Martino, co-fondatore di Kadena spiega che la chain è la più veloce e scalabile ad oggi sul mercato. 

Kadena (KDA) si caratterizza per garantire livelli di sicurezza massimi così come Bitcoin (BTC) ma anche un throughput migliore rispetto a quest’ultimo.

“Questo è un momento spartiacque per le imprese. Fino ad ora, non hanno mai avuto una piattaforma che potessero utilizzare su una piattaforma blockchain pubblica e sanno che avrà il throughput di cui hanno bisogno, se il prodotto che hanno distribuito ha le gambe per iniziare a camminare”.

Ha dichiarato William Martino. 

Il prezzo di KDA che nell’ultima settimana era cresciuto del 3,5% oggi subisce uno stop. 

La crypto registra una perdita del 2,18% rispetto alla giornata di ieri portandosi a 1,05 Euro. 

I massimi del token sono ben lontani a 26,56 Euro e il circolante è ad oggi di 220.080.433,788 KDA.

Nell’attesa della possibilità che Bitcoin sfondi e si confermi sopra i 25.000 dollari KDA arranca. 

Lo sfondamento di tale supporto potrebbe costituire come già successo in passato un traino importante per tutte le altre crypto, Kadena inclusa.

George Michael Belardinelli
George Michael Belardinelli
Ex Corporate manager presso Carifac Spa e successivamente Veneto Banca Scpa, blogger e Rhumière, negli anni si appassiona alla filosofia e alle opportunità che l'innovazione e i mezzi di comunicazione ci mettono a disposizione, in fissa con il metaverso e la realtà aumentata
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS