Messi in vendita gli NFT del fallito crypto hedge fund Three Arrows Capital: ecco cosa sta succedendo
Messi in vendita gli NFT del fallito crypto hedge fund Three Arrows Capital: ecco cosa sta succedendo
NFT

Messi in vendita gli NFT del fallito crypto hedge fund Three Arrows Capital: ecco cosa sta succedendo

By Alessia Pannone - 23 Feb 2023

Chevron down

A quanto pare, i liquidatori venderanno alcuni NFT dal fallimento di Three Arrows Capital. 

Dunque, l’ormai defunto fondo di criptovalute Three Arrows Capital, il fondo Starry Night NFT di fascia alta, non sarà incluso in questo round di liquidazioni.

Gli NFT appartenenti al fallito hedge fund di criptovalute Three Arrows Capital (3AC) saranno messi in vendita, ma non includeranno una pregiata selezione del suo portafoglio, ha affermato il liquidatore del fondo. Si legge, infatti, nel nuovo promemoria quanto segue: 

“I Joint Liquidators intendono adottare misure per avviare la vendita di alcuni NFT.”

Vendita degli NFT di Three Arrows Capital: i dettagli 

La vendita di alcuni NFT di Three Arrows Capital in loro possesso inizierà entro il prossimo mese, secondo l’ultimo aggiornamento dei liquidatori, a partire almeno dal 23 marzo. Christopher Farmer, amministratore delegato senior presso la società di consulenza Teneo e curatore congiunto del caso 3AC, ha commentato così: 

“Lo scopo della vendita è realizzare il valore degli NFT ai fini della liquidazione.” 

Tuttavia, il processo non includerà il cosiddetto fondo Starry Night Capital, una raccolta di asset messi insieme dal collezionista pseudonimo Vincent Van Dough per Starry Night Capital di 3AC.

Quando è stato lanciato nell’agosto 2021, 3AC ha affermato che Starry Night Capital doveva essere un nuovo fondo per assemblare la migliore raccolta al mondo di NFT. Dunque, ecco le prospettive per gli NFT di Starry Night. 

I liquidatori hanno già preso in custodia quella collezione, che comprende le attività di Art Blocks, CryptoPunks e Rare Pepe, a ottobre. Mentre i consulenti hanno dichiarato all’epoca di aver pianificato di vendere gli NFT, gli asset sono ora soggetti a un’istanza dinanzi alla Corte suprema dei Caraibi orientali presso l’Alta Corte di giustizia delle Isole Vergini britanniche.

Quindi, saranno esclusi dalla vendita annunciata oggi. Il valore degli NFT di 3AC detenuti dal liquidatore è di $21 milioni, secondo i dati compilati da Dune, mentre gli NFT ancora detenuti dalla stessa 3AC sembrano valere $2,4 milioni.

Tuttavia, spostare le merci potrebbe essere una sfida, con le vendite di NFT in netto calo rispetto a questo periodo dell’anno scorso, nonostante un aumento mensile delle negoziazioni il mese scorso. 

Il fondo crittografico crollato ha presentato istanza di fallimento nel giugno dello scorso anno e ora deve 3,5 miliardi di dollari ai creditori.

Il suo collasso è stato uno dei numerosi gravi colpi subiti dal settore lo scorso anno e ha contribuito alla caduta di Voyager Digital.

In merito a Starry Night Capital, il fondo di Three Arrows Capital

Dopo che i costosi NFT basati su Ethereum appartenenti all’hedge fund di criptovalute Three Arrows Capital sono stati spostati in un nuovo portafoglio a ottobre, il liquidatore dietro la procedura fallimentare dell’azienda ha confermato di aver preso in custodia la raccolta.

Teneo, la società di consulenza aziendale che guida il processo di fallimento del Capitolo 15, ha dichiarato di essere ora in possesso degli NFT di proprietà di Starry Night Capital, un fondo istituito da Three Arrows Capital e dall’investitore pseudonimo Vincent Van Dough nel 2021. 

Le risorse sono state trasferite al nuovo portafoglio nello stesso mese di ottobre. Secondo il liquidatore, tutti gli NFT di Starry Night Capital sono stati contabilizzati e sono in loro possesso o gli vengono trasferiti. 

Teneo ha accreditato Vincent Van Dough per aver facilitato il trasferimento degli NFT e essersi assicurato che non fossero venduti al di fuori del processo di liquidazione. Teneo ha anche affermato che il collezionista pseudonimo aiuterà l’azienda a vendere la collezione NFT per coprire le perdite di Three Arrows Capital.

Un tempo hedge fund di alto profilo nello spazio crittografico, Three Arrows Capital è diventato insolvente a maggio in seguito al crollo dell’ecosistema UST e LUNA di Terra, in cui l’azienda aveva investito pesantemente. 

Three Arrows Capital ha citato altre recenti cattive scommesse, tra cui Ethereum in stake e Grayscale Bitcoin Trust, che i fondatori Su Zhu e Kyle Davies hanno affermato essere un fattore scatenante. 

Come anticipato, Three Arrows ha presentato istanza di procedura fallimentare ai sensi del Capitolo 15 a giugno e ha affermato di dover 3,5 miliardi di dollari ai creditori a seguito del suo crollo. Ad agosto, l’alta corte di Singapore ha approvato un’indagine più approfondita sul crollo dell’azienda.

Starry Night Capital dell’hedge fund è stato annunciato nell’agosto 2021 quando il mercato NFT è salito a nuovi livelli, con l’intenzione di raccogliere fino a $100 milioni per acquistare e detenere NFT di alto valore. Il fondo è stato annunciato insieme all’acquisto di un Art Blocks Ringers NFT da Dmitri Cherniak per un valore di $5,66 milioni di ETH all’epoca.

Mercato NFT: aumentano i prezzi, Bored Ape Yacht Club in testa 

I recenti segnali di vita nello spazio NFT alla fine hanno prodotto un significativo aumento dell’attività di mercato a gennaio, poiché il volume degli exchange organici è cresciuto del 38% da dicembre, secondo i dati di DappRadar

Le vendite di asset NFT hanno totalizzato 946,7 milioni di dollari il mese scorso, secondo la società di analisi, che tiene traccia dei dati su più reti e mercati blockchain. Si tratta di un aumento significativo rispetto alla cifra di 683,9 milioni di dollari registrata a dicembre e segna il più grande totale a livello di mercato da giugno 2022.

DappRadar esclude i dati da operazioni di lavaggio sospette o vendite che sono state manipolate in qualche modo. 

Spesso nel wash trading, un utente vende un NFT a un prezzo gonfiato avanti e indietro tra i propri portafogli controllati, in genere nel tentativo di ingannare un modello di ricompense del mercato o aumentare la visibilità di un progetto meno noto.

Il volume degli exchange organici è cresciuto a gennaio, ma anche il numero totale di NFT scambiati durante il mese. 

DappRadar ha registrato oltre 9,5 milioni di vendite di NFT a gennaio, il più grande conteggio registrato in quasi un anno, da febbraio 2022. Si tratta di un aumento del 42% rispetto al totale di circa 6,7 ​​milioni di NFT venduti a dicembre.

Alessia Pannone

Laureata in scienze della comunicazione e attualmente studentessa del corso di laurea magistrale in editoria e scrittura. Scrittrice di articoli in ottica SEO, con cura per l’indicizzazione nei motori di ricerca, in totale o parziale autonomia.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.