HomeBlockchainSicurezzaL’exchange Binance lancia una campagna contro le frodi crypto

L’exchange Binance lancia una campagna contro le frodi crypto

Binance ha lanciato la sua campagna congiunta anti-truffa in collaborazione con le forze dell’ordine di tutto il mondo per combattere un’allarmante tendenza al rialzo nelle frodi legate al mondo crypto.

Binance a tal proposito ha affermato: 

“Finora, il progetto ha ottenuto risultati straordinari.” 

Di seguito i dettagli. 

Binance contro le crypto frodi

Come anticipato, l’exchange di criptovalute Binance ha annunciato venerdì di aver recentemente lanciato una campagna per combattere le truffe legate alle criptovalute in collaborazione con le forze dell’ordine.

Notando un’allarmante tendenza al rialzo nelle truffe sia tradizionali che legate alle criptovalute, Binance ha affermato di aver impegnato in discussioni con le forze dell’ordine di tutto il mondo su come combattere e prevenire tali crimini. 

L’exchange di criptovalute, nello specifico, ha affermato: 

“Di recente abbiamo lanciato la campagna congiunta anti-truffa in collaborazione con le forze dell’ordine di tutto il mondo.” 

La campagna è iniziata a Hong Kong, dove Binance ha collaborato con le forze di polizia locali per creare un messaggio mirato di allerta e prevenzione del crimine che includeva suggerimenti utili, esempi delle truffe più comuni e risorse e contatti pertinenti. 

L’azienda globale di criptovaluta ha affermato che, finora, il progetto ha ottenuto risultati straordinari. Osservando, inoltre, che nelle prime quattro settimane dal suo lancio, circa il 20,4% degli utenti ha riconsiderato il ritiro o verificato se la transazione comportasse il rischio di truffa. 

Dichiarazioni in merito alla campagna anti crypto-frode di Binance 

Il Cyber ​​Security and Technology Crime Bureau (CSTCB) per le forze di polizia di Hong Kong è stato citato da Binance dicendo:

“La polizia di Hong Kong sta ponendo l’accento su un’efficace prevenzione della criminalità. Di conseguenza, abbiamo unito le forze con diverse parti interessate, tra cui Binance, per fornire i consigli chiave sulla prevenzione del crimine agli utenti interessati.” 

Non solo, Binance ha anche spiegato che ora sta cercando di cooperare con le forze dell’ordine in altre regioni, mentre promuove le sue altre iniziative anti-truffa, concludendo:

“La campagna congiunta anti-truffa integra le nostre iniziative anti-crimine e di prevenzione della criminalità esistenti in tutto il mondo.” 

Le iniziative anti-truffa esistenti dell’exchange di criptovalute includono l’assistenza operativa generale delle forze dell’ordine e il Global Law Enforcement Training Program, annunciato lo scorso anno.

Ad ogni modo, anche la società di analisi dei dati blockchain Chainalysis ha pubblicato un rapporto la scorsa settimana in cui si afferma che i ricavi delle truffe crittografiche sono diminuiti del 46% nel 2022. 

Tuttavia, alcuni tipi di truffe crittografiche sono in aumento, tra cui l’allarmante truffa della macellazione di maiali che il Federal Bureau of Investigation (FBI) degli Stati Uniti ha più volte segnalato. 

Nel frattempo, Binance e la sua piattaforma affiliata, Binance US, un’entità separata, sono attualmente indagati dai senatori statunitensi per pratiche commerciali potenzialmente illegali. 

Chainalysis e il rapporto sulle frodi crypto 

La società di analisi dei dati blockchain Chainalysis ha pubblicato la scorsa settimana il suo rapporto sui crimini crittografici del 2023 con una sezione sulle truffe crittografiche. Nel rapporto si legge che le entrate delle truffe crittografiche sono diminuite del 46% nel 2022. 

Nello specifico, viene spiegato quanto segue: 

“Le entrate delle truffe crittografiche sono diminuite in modo significativo nel 2022, da $10,9 miliardi dell’anno precedente a soli $5,9 miliardi.” 

Chainalysis tiene traccia di diversi tipi di truffe crittografiche, tra cui truffe di omaggi, truffe di impersonificazione, truffe di investimenti, truffe di token non fungibili (NFT) e truffe romantiche.

Notando che i suoi numeri sono una stima inferiore, la società di analisi blockchain ha spiegato che le stime dell’importo reale perso dai truffatori aumenteranno man mano che identificheremo più indirizzi associati a truffe. 

L’azienda ha specificamente menzionato le truffe di ” macellazione di maiali “ che sono diventate allarmanti. Il Federal Bureau of Investigation (FBI) ha messo in guardia su questo tipo di truffa crittografica molte volte. Lo scorso novembre, le autorità statunitensi hanno sequestrato sette domini utilizzati da truffatori di macellazione di maiali.

Per quanto riguarda il calo delle entrate delle truffe crittografiche, Chainalysis ha dichiarato: 

“Attribuiamo la maggior parte di questo calo alle condizioni di mercato, poiché le prestazioni delle truffe tendono a peggiorare quando i prezzi delle criptovalute sono in calo.”

In particolare, Chainalysis ha descritto che le entrate delle truffe di criptovaluta hanno iniziato l’anno con una tendenza al rialzo, ma sono crollate all’inizio di maggio, nello stesso momento in cui è iniziato il mercato ribassista dopo il crollo di Terra Luna, e poi sono diminuite costantemente per tutto il resto dell’anno. 

Alessia Pannone
Alessia Pannone
Laureata in scienze della comunicazione e attualmente studentessa del corso di laurea magistrale in editoria e scrittura. Scrittrice di articoli in ottica SEO, con cura per l’indicizzazione nei motori di ricerca, in totale o parziale autonomia.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS