HomeNFTStarbucks lancia i suoi primi NFT premium al prezzo di $100 l'uno

Starbucks lancia i suoi primi NFT premium al prezzo di $100 l’uno

Dopo che i suoi NFT gratuiti hanno ottenuto un valore significativo, la piattaforma Starbucks Odyssey, basata su Polygon, propone il suo primo oggetto da collezione a pagamento.

Gli NFT di Starbucks sulla rete Polygon 

Il gigante del caffè Starbucks sta compiendo passi significativi nel Web3 con il suo programma di premi Starbucks Odyssey su Polygon, che è attualmente aperto in versione beta a utenti limitati.

E, dopo aver rilasciato alcuni NFT di ricompensa gratuiti ai primi utenti, lancerà il suo primissimo oggetto da collezione a pagamento. 

Starbucks Odyssey lancerà la Siren Collection in edizione limitata per gli utenti beta della piattaforma, offrendo fino a 2.000 NFT che saranno venduti a $100 ciascuno. 

Ogni opera d’arte unica è ispirata al logo iconico del marchio, una “super sirena”, come la descrisse una volta l’azienda. La società, in merito lancio degli NFT, ha affermato quanto segue: 

“Poiché Starbucks è cresciuto nel corso degli anni, la Sirena è stata proprio lì con noi, adattandosi ed evolvendosi per riflettere il marchio e la cultura.” 

I 2.000 pezzi saranno basati collettivamente su cinque diverse “espressioni” di Siren che seguono il suo “viaggio dalla celebrità locale di Seattle a venerata icona globale”.

Ogni utente può acquistare fino a due francobolli NFT premium e ciascuno viene fornito con 1.500 punti bonus che possono essere utilizzati per “salire di livello” l’account Odyssey di un utente per guadagnare premi futuri.

Starbucks ha lanciato la beta chiusa di Odyssey a dicembre, con un rappresentante che ha detto a Decrypt subito dopo che la società aveva riscontrato un interesse senza precedenti da parte degli utenti che desideravano aderire a quella che è stata annunciata come un’evoluzione di nuova generazione dell’attuale programma Starbucks Rewards.

Da allora, Starbucks ha regalato quattro NFT gratuiti basati su Polygon agli utenti per aver completato alcune sfide in-app. Gli NFT sono stati premiati per aver fatto cose come completare sfide trivia sull’azienda o ordinare cibo e bevande Starbucks o buoni regalo.

La precedente iniziativa di Starbucks in merito agli NFT 

Starbucks aveva già annunciato a dicembre l’intenzione di offrire ai suoi clienti ricompense NFT tramite Polygon, la rete di scalabilità di Ethereum. Gli NFT hanno sbloccato l’accesso a merchandising ed eventi.

L’iniziativa è stata pubblicizzata come un’estensione del programma Starbucks Rewards e ha consentito ai clienti di guadagnare NFT “viaggio timbro” completando sfide e giocando a giochi interattivi attraverso l’app della catena di caffè.

Nel frattempo, i francobolli NFT in edizione limitata sono stati venduti dalla società e acquistati con carte di credito. Nello specifico, la criptovaluta non è stata tenuta a “rivendicare una quota di proprietà nella loro fedeltà a Starbucks”, come la descrive la società. 

Un’app Web Starbucks Odyssey ha presentato quindi un mercato secondario per consentire ai proprietari di francobolli di acquistarli e venderli a loro piacimento. Ci sono stati incentivi per gli utenti a raccogliere questi francobolli. 

Infatti, gli NFT hanno aumentato il livello di un utente nell’app Odyssey e hanno portato a potenziali ricompense, dalle lezioni virtuali di miscelazione di bevande a merchandising esclusivo, accesso a eventi privati ​​o un viaggio a Starbucks Fattoria di caffè costaricana. 

Una parte dei proventi delle vendite di NFT sosterrà cause non divulgate, ha affermato la società. In un tweet di dicembre, il mercato NFT Nifty Gateway aveva affermato che avrebbe alimentato la piattaforma Starbucks Odyssey. 

Il mercato, noto soprattutto per le raccolte NFT di artisti come Beeple e il musicista The Weeknd, ha recentemente lanciato un’iniziativa degli editori che consente a marchi e creatori di sviluppare i propri drop NFT utilizzando la tecnologia Nifty Gateway.

Altre news in merito agli NFT: Binance e il supporto al network di Polygon

Binance NFT, la sessione dedicata ai Non-Fungible Token dell’exchange crypto Binance, ha annunciato di aver incluso il network Polygon tra le blockchain supportate dal marketplace.

L’annuncio spiega che con questa mossa si espande l’ecosistema NFT all’interno della comunità di Binance. Grazie alla nuova integrazione, sarà possibile scambiare NFT su varie blockchain come Ethereum, BNB Smart Chain e Polygon utilizzando l’account Binance.

L’integrazione non apre le porte a tutte le collezioni NFT e il marketplace rimarrà parecchio selettivo per il momento. Sul sito si può leggere:

“Al momento, solo alcune collezioni NFT ERC-721 della rete Polygon sono disponibili sul marketplace NFT di Binance. Binance NFT integrerà regolarmente altre collezioni NFT.”

Inoltre, il 19 gennaio scorso, Binance NFT ha annunciato nuove regole per le collezioni: quando il valore non raggiunge i 1.000$ queste verranno cancellate. Limitazioni anche per il numero di NFT che ogni collezione può ospitare.
Tuttavia, le quotazioni verranno riviste periodicamente per includere o escludere le collezioni a seconda delle performance. Ad ogni modo, Binance non resta indietro nemmeno sul piano dell’intelligenza artificiale che ha travolto il Web3. 

Il 2 marzo, il CEO di Binance, Changpeng Zhao, ha annunciato che il suo generatore di NFT alimentato da AI, “Bicasso”, è stato lanciato e ha coniato 10.000 NFT in sole due ore e mezzo.

Alessia Pannone
Alessia Pannone
Laureata in scienze della comunicazione e attualmente studentessa del corso di laurea magistrale in editoria e scrittura. Scrittrice di articoli in ottica SEO, con cura per l’indicizzazione nei motori di ricerca, in totale o parziale autonomia.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS