HomeBlockchainAzimut, Allfunds Blockchain e BNP Paribas avviano la prima tokenizzazione di successo

Azimut, Allfunds Blockchain e BNP Paribas avviano la prima tokenizzazione di successo

Il Gruppo Azimut, attraverso le sue controllate Azimut Investments S.A., Allfunds Blockchain e BNP Paribas Securities Services, ha completato con successo la prima fase di un’iniziativa blockchain congiunta. 

L’iniziativa prevedeva la tokenizzazione di una quota del fondo domiciliato in Lussemburgo AZ RAIF I – Absolute Non-Performing Assets, una delle strategie di private debt del Gruppo.

L’importante iniziativa del Gruppo Azimut nel mondo blockchain

Si tratta di un’impresa significativa per il Gruppo Azimut, in quanto il successo dell’iniziativa dimostra l’impegno della società verso l’innovazione e la sua capacità di sfruttare la tecnologia per migliorare la propria offerta. 

Con la tokenizzazione di una quota del fondo, il Gruppo Azimut ha permesso agli investitori di detenere una proprietà frazionaria del fondo attraverso la tecnologia blockchain. 

Questo non solo aumenta la liquidità del fondo, ma lo rende anche più accessibile a una più ampia gamma di investitori.

Il fondo AZ RAIF I – Absolute Non-Performing Assets si concentra su un portafoglio diversificato di titoli garantiti da attività (ABS) con sottostanti che consentono varie esposizioni ad attività in sofferenza, tra cui NPL di origine bancaria e prestiti derivanti da procedure di insolvenza. 

Le attività in sofferenza sono attività che non generano reddito o non sono in grado di generarlo al momento. Tali attività possono includere crediti inesigibili, obbligazioni in sofferenza e altri titoli in sofferenza.

L’uso della tecnologia blockchain nella tokenizzazione del fondo porta diversi vantaggi agli investitori. In primo luogo, consente di creare asset digitali che possono essere facilmente trasferiti, scambiati e monitorati in tempo reale. 

Ciò significa che gli investitori possono acquistare e vendere in modo rapido e semplice la loro partecipazione frazionaria nel fondo, aumentando la liquidità dell’attività.

In secondo luogo, l’uso della tecnologia blockchain garantisce che la proprietà dell’asset sia trasparente e immutabile. Ogni token rappresenta una quota del fondo e la proprietà è registrata sulla blockchain. Ciò significa che gli investitori possono essere certi che la loro proprietà è sicura e non può essere manomessa.

Inoltre, l’uso della tecnologia blockchain riduce anche i costi e la complessità del processo di investimento tradizionale. Il processo di investimento tradizionale può coinvolgere diversi intermediari, ognuno dei quali applica le proprie commissioni.
L’uso della tecnologia blockchain elimina la necessità di intermediari, riducendo le commissioni e snellendo il processo di investimento.

Il successo dell’iniziativa è dovuto alla grande collaborazione delle tre aziende

Il successo di questa iniziativa congiunta testimonia gli sforzi di collaborazione del Gruppo Azimut, di Allfunds Blockchain e di BNP Paribas Securities Services. 

Tutte e tre le società hanno apportato competenze e capacità uniche al progetto, rendendo possibile il successo della tokenizzazione del fondo e portando i benefici della tecnologia blockchain agli investitori.

Allfunds Blockchain è una joint venture tra Allfunds, la più grande piattaforma di distribuzione di fondi al mondo, e ConsenSys, una società globale di tecnologia blockchain. 

La missione dell’azienda è fornire soluzioni basate sulla blockchain al settore finanziario, con particolare attenzione alla gestione patrimoniale.

BNP Paribas Securities Services è un’azienda leader a livello mondiale nella custodia e nel servizio degli asset, che offre una gamma di servizi a investitori istituzionali, gestori patrimoniali e intermediari finanziari. 

L’azienda ha un forte track record di innovazione e sta esplorando attivamente l’uso della tecnologia blockchain nel settore finanziario.

Il Gruppo Azimut è un importante gestore patrimoniale indipendente con una presenza globale. L’azienda offre una gamma di soluzioni di investimento a investitori individuali e istituzionali, tra cui fondi comuni, investimenti alternativi e servizi di gestione patrimoniale.

Il successo di questa iniziativa segna anche un passo importante verso una più ampia adozione della tecnologia blockchain nel settore finanziario. Sebbene l’uso della tecnologia blockchain nel settore finanziario sia ancora nelle sue fasi iniziali, ha il potenziale per trasformare il settore in diversi modi.

Uno dei principali vantaggi della tecnologia blockchain è la sua capacità di aumentare la trasparenza e ridurre il rischio di frodi. 

Registrando le transazioni su un libro mastro decentralizzato, la tecnologia blockchain fornisce un registro trasparente e immutabile di tutte le transazioni. Ciò rende molto più difficile per i truffatori manipolare o alterare i dati, migliorando la sicurezza e l’integrità del sistema finanziario.

Con la continua evoluzione del settore finanziario, possiamo aspettarci di vedere usi più innovativi della tecnologia blockchain. 

Il successo della tokenizzazione del fondo AZ RAIF I – Absolute Non-Performing Assets da parte del Gruppo Azimut è solo un esempio di come la tecnologia blockchain possa essere utilizzata per migliorare il settore finanziario. 

La tecnologia blockchain ha il potenziale per trasformare il settore finanziario in modi che stiamo solo iniziando a immaginare.

RELATED ARTICLES

MOST POPULARS