HomeNFTFocus sul mercato della Crypto Art: -31% per le vendite di non-fungible...

Focus sul mercato della Crypto Art: -31% per le vendite di non-fungible token a marzo

Problemi per il mercato della Crypto Art. In base agli ultimi dati, infatti, emerge che le vendite di non-fungible token sono scese del 31% a marzo, con 882 milioni di dollari di vendite NFT. Vediamo cosa e perché è successo.s

Scende il numero di vendite di non-fungible token: i dati sul mercato della Crypto Art

Come anticipato sopra, secondo le statistiche, il numero di vendite di non-fungible token (NFT) a marzo è stato inferiore del 31,42% rispetto al mese precedente, passando da 1,03 miliardi di dollari di vendite di febbraio a 882,89 milioni di dollari.

Inoltre, anche il numero di acquirenti e transazioni NFT è diminuito, dal 22% al 29%, negli ultimi 30 giorni. Di queste vendite, 537,89 milioni di dollari sono stati regolati sulla blockchain di Ethereum (ETH), che ha dominato le vendite di marzo con oltre il 60%.

Le vendite NFT basate su Solana hanno rappresentato il 10,57% delle vendite di marzo, con 93,36 milioni di dollari registrati. In termini di vendite di NFT, Solana è stata seguita da Polygon ($36,16 milioni), Immutable X ($28,82 milioni) e Cardano ($10,08 milioni).

A questo punto, viene da chiedersi per quale motivo il mercato NFT sta procedendo a rilento, nonostante il parziale recupero dei prezzi delle criptovalute. Va sottolineato che i dati del mese di marzo potrebbero non rispecchiare a pieno la realtà, dato che mancano quelli dei non-fungible token su Bitcoin, entrati nel mercato di recente.

Ad oggi, non ci sono ancora piattaforme che consentono di misurare i volumi di acquisto e vendita di questi non fungible token. Secondo Galaxy Research, un’azienda che svolge analisi dei dati su blockchain, il mercato degli NFT su Bitcoin potrebbe valere 4,5 miliardi nel 2025.

Crypto Art: quali sono le collezioni di non-fungible token più vendute a marzo?

Per quanto riguarda il mercato della Crypto Art, vediamo che la collezione NFT più venduta a marzo è stata Bored Ape Yacht Club (BAYC), che ha generato vendite per 35,81 milioni di dollari, sebbene questa cifra rappresenti un calo del 48,19% rispetto al mese precedente.

Cryptopunks è stata la seconda raccolta NFT più grande in termini di vendite, con 30,11 milioni di dollari, un aumento dell’87,95% rispetto a febbraio. Secondo le statistiche di cryptoslam.io, le collezioni Bored Ape Yacht Club (BAYC) e Cryptopunks NFT sono state seguite da Otherdeed ($29,20 milioni), MG Land ($25,71 milioni) e HV-MTL ($18,59 milioni).

Tra le prime dieci collezioni NFT, Degods ha registrato un aumento delle vendite del 70,53% a marzo rispetto a febbraio, appena al di sotto dell’aumento dell’87,95% registrato da Cryptopunks nello stesso periodo.

Altre collezioni degne di nota che hanno registrato un aumento delle vendite questo mese includono Y00ts, Claynosaurz e Whiko NFT. Infine, le vendite NFT più costose di questo mese sono state Azimuth Points # 236, venduto per $704.000, seguito da Bored Ape Yacht Club (BAYC) # 5.116, venduto per $689.000 e Fidenza # 971, venduto per $561.000.

BAYC #2.062 è stato venduto per $557.000 pochi giorni fa, mentre Fidenza #395 è stato venduto per $547.000 poco più di un mese fa. Secondo le statistiche di 30 giorni, nessun NFT è stato venduto per oltre un milione di dollari a marzo.

Non solo, secondo Dappradar.com e Dune Analytics, Blur ha dominato le vendite con oltre il 70%, mentre Opensea ha conquistato il 19,9%.

Le novità in arrivo nel mercato NFT e Crypto Art

Nonostante le vendite di NFT in calo, per Yuga Labs, invece, il mese di marzo è stato alquanto entusiasmante. Vediamo infatti due importanti novità: la collaborazione con Gucci e il lancio di Twelvefold, la prima collezione dell’azienda costruita su Bitcoin.

Nello specifico, Gucci ha annunciato il suo ingresso nel mercato NFT su Twitter, utilizzando un’immagine che mostra i marchi dei due brand sulla bottiglia del trailer del metaverso delle Bored Ape, Otherside.

Tuttavia, l’annuncio inatteso ed enigmatico rende impossibile prevedere come si svolgerà la collaborazione. L’asta di Twelvefold, invece, la prima collezione di non fungible token su Bitcoin di Yuga Labs, composta da 300 pezzi unici, ha raccolto 735,7 BTC (16,5 milioni di dollari).

Queste opere d’arte digitale si possono comprare su Magic Eden, una piattaforma nata su Solana che ha rilasciato questo mese anche una sezione dedicata alle inscription, gli NFT su Bitcoin.

Ancora, vediamo lo studio di produzione Baobab Studios, vincitore di nove Emmy Awards, entrare nel mercato NFT con il suo nuovo progetto: Momoguro. Creato dal regista e animatore multimediale Martin Allais e dallo scrittore e regista Nico Cassavecchia, Momoguro è un mondo fantastico e colorato in cui le creature chiamate “Momos” possono fondersi insieme per formare personaggi ibridi.

La collezione ha generato più di 10.000 ETH di volume ma il floor price degli NFT, dopo essere schizzato verso l’alto nei giorni immediatamente successivi al minting, è sceso sotto il valore iniziale (0,2 ETH) e si attesta ora attorno agli 0,1 ETH. 

Infine, nel mese di marzo sono approdati sulla blockchain di Tezos anche i dipinti di Lee Mullican, un’artista che ha esposto le sue opere nelle sale del Museum of Modern Art (MoMA) e del Los Angeles County Museum of Art (LACMA). 

Alessia Pannone
Alessia Pannone
Laureata in scienze della comunicazione e attualmente studentessa del corso di laurea magistrale in editoria e scrittura. Scrittrice di articoli in ottica SEO, con cura per l’indicizzazione nei motori di ricerca, in totale o parziale autonomia.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS