HomeCriptovaluteIl CEO di Crypto Capital “sono più fiducioso in Cardano (ADA) ora”

Il CEO di Crypto Capital “sono più fiducioso in Cardano (ADA) ora”

Il CEO di Crypto Capital, Dan Gamberdello, ha affermato di essere più fiducioso in Cardano (ADA) ora rispetto a quando era al suo massimo di 3$. La crypto ha guadagnato il 6%, ma nelle ultime 24 ore è tornata a quota 0,39$. 

Il CEO di Crypto Capital dice di essere più fiducioso in Cardano (ADA) rispetto a quando valeva 3$

Dan Gambardello, il CEO di Crypto Capital, ha scritto un tweet che si sente più fiducioso ora in Cardano (ADA), rispetto a quando valeva 3$, nel pieno del bull market. 

“Sono più fiducioso su Cardano ora di quanto non lo fossi a 3 dollari di ADA, ai massimi del mercato toro.”

Era il 4 settembre 2021 quando ADA aveva superato i 3$, giusto qualche giorno prima del fork Alonzo che ha aggiunto il supporto agli smart contract sulla mainnet di Cardano. Da quel momento, il prezzo di ADA è poi sceso di oltre l’85%, mentre il suo ecosistema ha visto una grande crescita. 

E infatti, esistono oggi 122 progetti lanciati su Cardano, mentre 1221 sono in costruzione. Non solo, la rete ha registrato 64,2 milioni di transazioni, con 8,09 milioni di token nativi di Cardano. 

Inoltre, ci sono ora 7.597 script Plutus: vale a dire che l’ecosistema si sta riempiendo di diverse dApp. 

Probabilmente Gambardello di Crypto Capital fa riferimento proprio a questa crescita dell’ecosistema che rende la crypto più affidabile, rispetto al solo bull run di prezzo. 

Il CEO di Crypto Capital e l’andamento del prezzo di Cardano (ADA)

Nonostante il messaggio fiducioso del CEO di Crypto Capital, il prezzo di ADA ha seguito il trend generale delle crypto. 

E infatti, mentre ieri aveva guadagnato il 6%, toccando gli 0,41$, nelle ultime 24 ore pare si sia riassestato, e sceso di nuovo a quota 0,39$. 

Cardano è la settima crypto per capitalizzazione di mercato. È rimasta una delle crypto storiche, insieme ovviamente a Bitcoin ma anche Ethereum e Ripple a sostare nella top 10 delle criptovalute. Litecoin, invece, è al 13esimo posto. 

Al momento della scrittura, il market cap di ADA supera i 13,6 miliardi di dollari, mentre la dominance di Cardano è dell’1,12% dell’intero mercato crypto. 

In questo mese di Aprile, la piattaforma di Cardano ha annunciato di aver integrato Liqwid Finance, un protocollo che offre curve dei tassi di interesse decentralizzate per i prestiti e mutui su Cardano. 

Liqwid Finance utilizza la tecnologia Charli3 per i calcoli di nuovi prestiti, per aggiornare il valore delle garanzie e per avviare le liquidazioni per i prestiti sotto collateralizzati. 

Charles Hoskinson: “le crypto vs. le banche”

Con le notizie sui collassi delle varie banche, il fondatore di Cardano, Charles Hoskinson, ha affermato che il mondo crypto dovrebbe maturare al punto di riuscire ad allontanarsi dal rischio bancario. 

Strano a dirsi, dato che per molti è il mondo crypto ad essere volatile, ma le ultime notizie sulle banche in difficoltà hanno dato da pensare. 

Hoskinson ha proprio detto che l’unico modo per far crescere l’ecosistema delle criptovalute è tagliare i loro legami con le banche, che non fanno altro che mettere a rischio l’intero sistema che fino ad oggi non ha fatto altro che crescere. 

Non solo, in un podcast, sempre Hoskinson ha raccontato che nel 2014 la banca svizzera Credit Suisse, acquisita di recente dalla UBS per evitare il collasso, gli aveva rifiutato di aprire un conto. A quell’epoca, Hoskinson era CEO di Ethereum (ETH) e aveva sede in Svizzera. 

Il motivo di quella scelta da parte della Credit Suisse era che la “crypto è pericolosa”. Un atteggiamento di disapprovazione della banca verso il settore delle criptovalute, che Hoskinson ha voluto ricordare proprio perché gli si è ritorto contro. 

Stefania Stimolo
Stefania Stimolo
Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS