HomeCriptovaluteTrust Wallet rimborserà perdite crypto da 170.000$ agli utenti

Trust Wallet rimborserà perdite crypto da 170.000$ agli utenti

Trust Wallet ha annunciato il rimborso di perdite crypto, a causa di un incidente da 170.000$. Gli utenti interessati avevano creato i loro indirizzi di portafoglio tra il 14 e il 23 novembre 2022, attraverso l’estensione del browser. 

Trust Wallet e il rimborso per gli indirizzi crypto creati tra il 14 e 23 novembre 2022

In una carrellata di tweet, il portafoglio multivaluta non-custodial ufficiale di Binance, Trust Wallet, ha rivelato due probabili exploit che hanno causato perdite crypto per un totale di 170.000$ ai suoi utenti. 

“Nonostante i nostri sforzi per minimizzare le perdite, abbiamo identificato in modo proattivo 2 probabili exploit con una perdita totale di 170.000 dollari. Per fare del bene agli utenti, abbiamo creato un processo di rimborso per gli utenti colpiti, in modo da renderli integri.

Per vedere la procedura di richiesta di rimborso, cliccate qui: https://trustwallet.com/claims

Ci scusiamo per l’inconveniente e stiamo lavorando per risolvere il problema per gli utenti interessati. Un sincero ringraziamento alla comunità White-hat per il prezioso contributo fornito attraverso il bug bounty. Saremo lieti di ricevere altri contributi e apprezziamo il vostro sostegno per mantenere sicuro il nostro ecosistema!”

Nello specifico, gli utenti che avevano creato i loro indirizzi di portafoglio tra il 14 e il 23 novembre 2022, attraverso l‘estensione del browser, pare siano stati soggetti ad una vulnerabilità. Non solo, la violazione di tale vulnerabilità ha portato a due exploit e una perdita totale di 170.000$.

Al momento, rimangono 500 indirizzi crypto ancora vulnerabili e un saldo totale di 88.000$ da rimborsare. 

Trust Wallet ha scoperto il problema attraverso il suo programma di bug bounty. Un ricercatore di sicurezza ha segnalato una vulnerabilità WebAssembly nella libreria open-source Wallet Core nel novembre 2022. 

Trust Wallet e il rimedio all’incidente crypto da 170.000$ 

Continuando con le informazioni pubblicate su Twitter, Trust Wallet ha specificato che il ritardo di questa comunicazione serviva per prevenire altri attacchi immediati. 

Ecco perché si pensa che l’incidente crypto sia stato ora corretto. Agli utenti interessati, il wallet di Binance ha detto di spostare immediatamenti i fondi ricevuti come rimborso su un nuovo indirizzo di Trust Wallet da creare. 

Non solo, l’azienda ha affermato che negli ultimi mesi ha inviato in modo aggressivo le notifiche 1-1 agli indirizzi violati, con conseguenti trasferimenti di fondi significativi verso indirizzi sicuri e in forte espansione. 

I due exploit rivelati, però, non sono entrambi da attribuire agli indirizzi wallet creati dal 14 al 23 novembre 2022. È probabile che il secondo exploit, infatti, sia stato riscontrato a fine dicembre 2022 e a fine marzo 2023. 

Il supporto a 4,5 milioni di asset, NFT compresi

Il portafoglio crypto di Binance attualmente supporta 65 blockchain come Bitcoin, Ethereum, Tron, Ripple e conta 4,5 milioni di asset, dApp e NFT compresi. 

Trust Wallet, inoltre, è un portafoglio non-custodial, e cioè consente agli utenti di possedere e controllare le chiavi private per accedere ai propri fondi personali. Al momento, sono 10 milioni il numero di utenti attivi sulla piattaforma

L’ascesa di Trust Wallet per la custodia di Bitcoin è avvenuta proprio nel periodo post-collasso del crypto-exchange di FTX. 

Una coincidenza, forse, ma si tratta pur sempre di novembre 2022. In quel periodo, infatti, anche Changpeng CZ Zhao è sceso più volte in campo su Twitter per pubblicizzare Trust Wallet. 

Non solo, anche il token del portafoglio, TWT pare abbia registrato un’impennata di prezzo in quei giorni, passando da 1,1$ a 2,2$ in 24 ore, e 2,3$ il giorno successivo. Un qualcosa che non ha retto nel tempo. Al momento della scrittura, infatti, TWT vale 1,19$. 

Stefania Stimolo
Stefania Stimolo
Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS