HomeCriptovaluteBitcoinTutte le ultime news sugli ETF Bitcoin

Tutte le ultime news sugli ETF Bitcoin

Negli ultimi tempi, un argomento ha dominato le news e i titoli dei giornali e catturato l’attenzione di investitori e appassionati: il Bitcoin Exchange-Traded Fund (ETF). 

La potenziale approvazione di un ETF sul Bitcoin è diventata un argomento molto dibattuto, con esperti e analisti che monitorano attentamente gli sviluppi normativi e i sentimenti del mercato. 

In questo articolo, ci immergiamo negli ultimi aggiornamenti, analisi e opinioni degli esperti che circondano il tanto atteso ETF per il Bitcoin. 

Che siate trader esperti o osservatori curiosi, noi di The Cryptonomist forniremo una visione completa del panorama in evoluzione degli ETF sul Bitcoin e del loro impatto sul futuro degli asset digitali. 

News: TD Cowen tramite un report si esprime sul Bitcoin ed i vantaggi dell’approvazione di un ETF 

TD Cowen, un’importante società di investment banking, ha recentemente pubblicato un rapporto rialzista sull’adozione del Bitcoin da parte di MicroStrategy. 

Il rapporto, ottenuto da Bitcoin Magazine, fa luce sull’approccio innovativo di MicroStrategy nel convertire il suo flusso di cassa in eccesso in Bitcoin, rendendolo una mossa strategica per proteggere e accelerare la creazione di valore per gli azionisti.

Secondo la banca d’affari, diversi catalizzatori dovrebbero spingere il prezzo del Bitcoin nel breve termine. 

Tra questi, la potenziale approvazione di un ETF sul Bitcoin da parte della SEC, lo sviluppo della Lightning Network, i potenziali cambiamenti contabili riguardanti le partecipazioni in Bitcoin e l’imminente dimezzamento del Bitcoin, che dovrebbe avvenire tra meno di un anno.

Il rapporto è ottimista sulla possibilità che un ETF sul Bitcoin ottenga l’approvazione della SEC, un’opinione condivisa da diverse altre società. L’esperto di politica di Washington di TD Cowen, Jaret Seiberg, ha precedentemente affermato che l’approvazione di tale ETF è inevitabile.

TD Cowen ritiene che Bitcoin abbia il potenziale per diventare una riserva di valore superiore rispetto ad altre forme di denaro, tra cui le valute fiat, i metalli e gli asset digitali. Il rapporto sottolinea varie proprietà del Bitcoin, come la durata, la portabilità, la fungibilità, la divisibilità, la scarsità e la resistenza alla censura, come fattori a sostegno della sua tesi.

Il rapporto presenta un’intrigante proiezione secondo cui se il Bitcoin dovesse superare il mercato azionario dell’oro da 17.000 miliardi di dollari, il suo prezzo potrebbe raggiungere circa 800.000 dollari nel 2023 in termini di potere d’acquisto.

News: Grayscale vuole che la SEC approvi tutti gli ETF Bitcoin contemporaneamente

Il team legale di Grayscale ha assunto una posizione assertiva nel sollecitare la Securities and Exchange Commission (SEC) per approvare tutti i Bitcoin spot Exchange-Traded Funds (ETF) contemporaneamente, al fine di eliminare qualsiasi potenziale vantaggio si potrebbe avere sugli altri. 

In particolare, diversi importanti attori del settore finanziario, tra cui Invesco, BlackRock, Valkyrie, Vaneck, Wisdom, Fidelity e ARK Invest, hanno presentato richieste di ETF Bitcoin e hanno aggiornato le loro applicazioni per includere accordi di sorveglianza standardizzati (SSA) con Coinbase.

La proposta della scala di grigi non si limita all’approvazione simultanea, ma coinvolge anche Coinbase, uno scambio di criptovalute.

Grayscale ritiene che Coinbase dovrebbe fornire i propri dati del portafoglio di negoziazione e altre informazioni alla SEC per garantire un’adeguata sorveglianza e controllo di eventuali manipolazioni del mercato o attività commerciali irregolari.

La spinta di Grayscale verso la SEC

La SEC ha recentemente respinto alcune proposte di ETF, citando l’assenza di SSA come un prerequisito per combattere la potenziale manipolazione del mercato cripto. Tuttavia, la scala di grigi sfida la necessità di SSA, sostenendo che Coinbase non è registrata con la SEC come borsa valori o broker-dealer, né con la Commodity Futures Trading Commission come borsa a termine, e quindi non dovrebbe essere soggetta a tali requisiti.

Mentre il dibattito sugli ETF di Bitcoin continua, la spinta audace di Grayscale per le approvazioni simultanee e la sua richiesta di cooperazione da Coinbase aggiungono ulteriore complessità al già dinamico panorama della regolamentazione delle criptovalute.

Gli investitori e gli operatori del settore attendono con ansia la decisione della SEC e le sue implicazioni sulla più ampia adozione di criptovalute nei mercati finanziari tradizionali. 

L’esito di questa proposta potrebbe plasmare il futuro degli ETF Bitcoin, potenzialmente aprendo le porte a una più ampia gamma di opzioni di investimento, affrontando le preoccupazioni relative all’integrità e alla manipolazione del mercato. 

Mentre la SEC valuta attentamente queste considerazioni, la comunità crittografica trattiene il respiro, sperando in una decisione innovativa che possa aprire la strada a una maggiore partecipazione istituzionale nel fiorente mondo delle criptovalute.

Secondo JP Morgan l’ETF sul Bitcoin aumenterà la liquidità del Bitcoin stesso

Secondo un rapporto di JPMorgan, la potenziale approvazione di un fondo scambiato in Bitcoin (ETF) negli Stati Uniti potrebbe non portare a cambiamenti significativi nei mercati delle criptovalute, nonostante il previsto aumento di liquidità per Bitcoin. 

Il rapporto, scritto da Nikolaos Panigirtzoglou, amministratore delegato del team di strategia di mercato globale di JPMorgan con sede a Londra, suggerisce che un ETF Bitcoin negli Stati Uniti avrebbe probabilmente un impatto simile a quelli già esistenti in Canada e in Europa, se tali ETF sono disponibili da tempo.

Contrariamente alle alte aspettative che circondano un ETF Bitcoin USA, Panigirtzoglou osserva che gli ETF esistenti in altre giurisdizioni non hanno raccolto molto interesse da parte degli investitori negli ultimi due anni. 

Questi ETF non sono riusciti ad attrarre afflussi sostanziali, nemmeno durante i periodi in cui gli ETF in oro hanno registrato deflussi.

Mentre un’approvazione ETF può portare più liquidità al mercato Bitcoin, Panigirtzoglou prevede anche una potenziale migrazione di attività di trading dai prodotti futures Bitcoin all’ETF.

Questo spostamento in attività di trading potrebbe avere implicazioni sia per i futures e mercati spot.

Questa prospettiva differisce dal sentimento rialzista espresso dal CEO di BlackRock Larry Fink, che ha suggerito che gli investitori potrebbero rivolgersi a Bitcoin come una copertura contro l’inflazione e la svalutazione della valuta fiat.

Fink vede Bitcoin come un bene internazionale indipendente da qualsiasi valuta specifica, che lo rende una valida alternativa per gli investitori.

Nonostante le diverse opinioni sull’impatto di un ETF Bitcoin, l’interesse generale per le criptovalute rimane significativo.

Come ha riferito il Dipartimento del Lavoro, nei 12 mesi precedenti maggio, il tasso di inflazione è aumentato considerevolmente, scatenando l’interesse per le potenziali coperture di inflazione come Bitcoin.

RELATED ARTICLES

MOST POPULARS