HomeCriptovaluteCriptovalute come metodo di pagamento: le tendenze emergenti dallo studio di CoinLedger

Criptovalute come metodo di pagamento: le tendenze emergenti dallo studio di CoinLedger

Un recente studio condotto da CoinLedger ha svelato i settori che incorporano le criptovalute come opzione di pagamento preferita.

Vediamo che la vendita al dettaglio e l’e-commerce guidano la classifica con ben 60 aziende che ora accettano criptovalute come forma di pagamento. 

Al secondo posto troviamo il settore Food & Dining, con 54 aziende che seguono questa tendenza, mentre Luxury Retail si posiziona al terzo posto con 35 imprese adottanti. Al quarto posto troviamo il settore dei Viaggi e dell’Ospitalità, mentre la top cinque è completata da Internet e Servizi Online. 

Settori e industrie che abbracciano le criptovalute come alternativa di pagamento

Come anticipato, un recente studio condotto da CoinLedger, un software dedicato alle criptovalute, ha rivelato che il settore della vendita al dettaglio e dell’e-commerce è leader nel numero di aziende che abbracciano l’uso delle criptovalute come forma di pagamento.

L’indagine ha raccolto dati su oltre 300 aziende di rilievo che hanno adottato i pagamenti in criptovalute, suddividendole per settore per identificare il più favorevole all’uso delle criptovalute come metodo di pagamento.

Il settore della vendita al dettaglio e dell’e-commerce si piazza al primo posto con ben 60 aziende che accettano criptovalute come forma di pagamento. Questo settore abbraccia negozi di abbigliamento e accessori di fama come Adidas, Yankee Candle e H&M, oltre a rinomate piattaforme di shopping online come Etsy.

Al secondo posto troviamo il settore Food & Dining, con un totale di 54 aziende che hanno implementato questa opzione. 

Tra gli esempi figurano marchi come Chipotle, Chuck E Cheese’s, Domino’s, Hard Rock Café e servizi di consegna come DoorDash e Uber Eats. Inoltre, alcune di queste opzioni sono diventate gradualmente disponibili in diverse nazioni. 

Ad esempio, Burger King in Venezuela accetta pagamenti in Bitcoin fin dal 2020.

Al terzo posto si colloca il settore del Luxury Retail, con 35 aziende che offrono la possibilità di pagare con criptovalute. 

Questo settore comprende prestigiosi nomi della moda come Gucci e Ralph Lauren, nonché rinomati rivenditori di orologi di lusso come Hublot e gioiellieri come Jewelry Affairs e CRM Jewellers.

Versatilità e potenziale della tecnologia blockchain secondo Kemmerer

Andando avanti, in basso nell’elenco, il settore Travel & Hospitality occupa il quarto posto con 31 aziende che hanno adottato i pagamenti in criptovalute. 

Questo settore include una varietà di servizi, dalle compagnie aeree commerciali come Norwegian Air e Vueling al noleggio di jet privati come Fast Private Jet, LunaJets e PrivateFly. 

Inoltre, nell’elenco figurano compagnie di crociera come Royal Caribbean e Princess Cruises, insieme a siti di assistenza per la pianificazione di viaggi come GetYourGuide.

La top five si completa con le società di servizi Internet e online, con 28 aziende che accettano criptovalute come metodo di pagamento. 

Queste imprese offrono servizi che possono essere utilizzati online tramite dispositivi come telefoni e laptop, tra cui nomi noti come Google Play e Spotify, oltre a servizi VPN come CyberGhostVPN, ExpressVPN e FrootVPN.

David Kemmerer, co-fondatore e CEO di CoinLedger, ha commentato i risultati dichiarando quanto segue: 

“Il numero crescente di aziende che accettano pagamenti in criptovaluta riflette la crescente accettazione e adozione delle valute digitali nell’economia tradizionale. 

Questa tendenza non solo si allinea con le preferenze in evoluzione dei consumatori esperti di tecnologia, ma offre anche vantaggi come commissioni di transazione ridotte e maggiore sicurezza. Dai grandi rivenditori alle piccole imprese, la diversificazione dei settori che abbracciano le criptovalute dimostra la versatilità e il potenziale della tecnologia blockchain. 

Poiché questa tendenza continua, è probabile che contribuisca a una più ampia accettazione delle criptovalute come forma di pagamento legittima, aprendo la strada a un panorama finanziario più decentralizzato e accessibile.”

Alessia Pannone
Alessia Pannone
Laureata in scienze della comunicazione e attualmente studentessa del corso di laurea magistrale in editoria e scrittura. Scrittrice di articoli in ottica SEO, con cura per l’indicizzazione nei motori di ricerca, in totale o parziale autonomia.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS