HomeCriptovaluteAirdrop Celestia: scopri subito se puoi fare il claim della crypto TIA

Airdrop Celestia: scopri subito se puoi fare il claim della crypto TIA

Celestia, una rete blockchain modulare concepita come “Data Availability Layer” del mondo dei rollup e L2 di Ethereum e costruita su Cosmos SDK, ha annunciato pochi giorni il lancio della crypto TIA che sarà accompagnato da un’interessante airdrop.

Tutti gli early adopters dell’ecosistema Cosmos come stakers e relayers, i contributori su Github e gli utilizzatori dei maggiori rollup di Ethereum sono eleggibili per riscattare la criptovaluta fino al 17 ottobre.

Scopriamo insieme come verificare la propria eleggibilità e come eseguire il claim, oltre che a fare una previsione sul prezzo di ogni singolo TIA.

Tutti i dettagli di seguito.

Celestia annuncia un airdrop crypto per gli utenti attivi nel L2 di Ethereum

La blockchain modulare Celestia, basata su Cosmos SDK, ha annunciato recentemente che è in procinto di lanciare la sua crypto nativa TIA con tanto di airdrop ad una serie di individui ben distinti.

La rete crittografica, che svolge il compito di “Data Availability Layer” nel mondo dei rollup di Ethereum per facilitare l’utilizzo dello spazio dati per le tx compresse, regalerà un totale di 60 milioni di tokens a tutti coloro che hanno si sono prestati a far crescere l’ecosistema Cosmos e il contesto dei layer-2, oltre che ai maggiori contributori della piattaforma di repository Github.

Andando più nello specifico, possiamo osservare questa tabella che riassume 4 categorie di utenti ritenuti eleggibili per l’airdrop di Celestia, che spetta a 576.653 indirizzi differenti e a 7.579 sviluppatori.

airdrop crypto celestia

In particolare è interessante notare che all’interno della categoria “Early adopters of Ethereum rollup” troviamo come criterio principale quello di essere tra i top 50% utenti attivi dei primi 10 rollup per TVL classificati da L2beat.

Ciò significa che riceverà l’airdrop della crypto TIA anche chi è estraneo al progetto Celestia e chi magari non si è mai interessato all’ecosistema Cosmos MA ha utilizzato i layer-2 di Ethereum  per un determinato periodo di tempo.

Da sottolineare come lo snapshot sia stato svolto il 1 gennaio 2023 (blocco Ethereum 16308181) e che siano stati esclusi tutti gli indirizzi che in quella data detenevano un controvalore in ETH minore di 50 dollari.

In linea generale tutti gli stakers di Cosmos e gli utilizzatori dei rollup che sono eleggibili riceveranno un ammontare di TIA compreso tra i 50 e 110 tokens, mentre gli sviluppatori otterranno dai 1200 ai 5000 TIA.

Visto questo enorme gap nell’allocazione prestabilita,  in molti hanno criticato i criteri decisi dal team di Celestia, totalmente sbilanciati a favore di una categoria di stakeholders piuttosto che l’altra.

Come verificare se si è eleggibili per riscattare il token TIA

Come riportato sopra, molti utenti attivi nel settore dei rollup di Ethereum prima del 1 gennaio 2023 sono eleggibili per l’airdrop di Celestia e possono riscattare un numero di crypto compreso tra le 50 e i 110 TIA.

Per verificare se si rientra tra i fortunati early users è necessario andare sul sito web ufficiale del progetto e cliccare sulla voce “Check TIA Eligibility”.

Attenzione perché si potrà eseguire il claim solamente entro le ore 14.00 italiane del 17 ottobre 2023: tutti gli “unclaimed” tokens verranno distribuiti successivamente agli sviluppatori e agli altri indirizzi eleggibili.

airdrop crypto celestia

Collegando il proprio wallet ed accettando i termini e le condizioni potrete subito verificare se il vostro indirizzo è eleggibile per l’airdrop di Celestia e quanti token eventualmente potete ricevere.

Per far ciò è richiesta una firma crittografica dal vostro portafoglio (rete Ethereum)  che NON richiede il pagamento di una fees.

Se non volete collegare il vostro wallet, potete comunque verificare  manualmente l’eleggibilità di un indirizzo specifico.

Qualora foste risultati idonei per riscattare la crypto TIA dovrete collegare un indirizzo Celestia al vostro account.

airdrop crypto celestia

Se non siete in possesso di un indirizzo Celestia (attualmente ancora in testnet con il nome “Mocha-4 testnet”) potete installare un wallet Keplr o Leap per crearne uno in modo molto semplice.

Nel caso aveste dei dubbi su come collegare la rete in questione sui wallet Keplr o Leap potete consultare i documenti di Celestia che vi spiegano passo dopo passo tutti i passaggi necessari.

Una volta incollato il proprio indirizzo possiamo cliccare su “Claim TIA” ed il gioco è fatto: i token verranno automaticamente inviati il giorno 17 ottobre all’indirizzo che avete fornito, in corrispondenza con il block 1 della nuova rete che verrà lanciata in mainnet parallelamente.

Previsioni del prezzo della crypto TIA: quanto vale l’airdrop di Celestia?

A questo punto non rimane altro che parlare di previsioni del prezzo della crypto TIA per capire quanto varrà il tanto criticato airdrop di Celestia.

Per poter parlare di prezzi è necessario dare prima uno sguardo alla tokenomics del token.

La max supply è infinita mentre la genesis supply (quella iniziale) è fissata ad 1 miliardo di TIA, divisi come segue:

  • Investitori: 35,6%
  • Fondazione: 26,8%
  • Community: 20%
  • Team: 17,6%

Il team e gli investitori riceveranno solo il 33% della rispettiva allocazione al lancio della mainnet della rete con un vesting che durerà dai 2 ai 3 anni.

Il primo anno la crypto TIA subirà un’inflazione dell 8%, che diminuirà del 10% anno dopo anno fino ad arrivare all’1,5%.

Stando alle informazioni pubblicate dal team di Celestia sul proprio blog, la supply inizialmente disponibile al lancio (quella scambiabile apertamente sul mercato) sarà dì circa 250 milioni di TIA, dunque un 25% rispetto alla genesis supply

Ora che conosciamo il contesto in cui si posiziona TIA e abbiamo a disposizione alcune informazioni sulla tokenomics, possiamo provare a fare una previsione sul prezzo iniziale della criptovaluta.

Supponiamo che il progetto Celestia rientri all’interno delle top 100 crypto su Coinmarketcap, dunque che la sua capitalizzazione di mercato sia superiore a 265 milioni di dollari (mcap di ZIL che si trova in 100esima posiziona)

Dunque sapendo che la supply circolante è di 250 milioni di TIA possiamo giungere alla conclusione che il token varrà almeno 1,06 dollari.

Difficile, invece, immaginare che il nuovo token supererà la 40esima posizione di CoinMarketCap, dove attualmente staziona ARB con 1,128 miliardi di dollari di capitalizzazione.

Di conseguenza possiamo credere che il prezzo massimo di listing sarà verosimilmente di 4,5 dollari.

Molto interessante notare anche come sulla piattaforma di trading perpetual decentralizzato Aevo, il perp di TIA che può essere scambiato in anticipo rispetto al listing effettivo, quota al momento un prezzo di 2,7 dollari per token, ma è stato aperto a 7 dollari.

Più o meno l’intera community di Celestia è concorde nel definire il range 1-4.5 dollari una fascia di prezzo accettabile per le prime contrattazioni.

C’è anche chi spara prezzi superiori ai 10-15 dollari, ma probabilmente lo fa per generare hype e speculazioni visto e considerando che neanche i top progetti lanciati tramite airdrop hanno riscontrato un successo tale da portare la capitalizzazione iniziale al di sopra dei 3 miliardi di dollari.

Alessandro Adami
Alessandro Adami
Laureato in "Informazione, Media e Pubblicità", da oltre 4 anni interessato al settore delle criptovalute e delle blockchain. Co-Fondatore di Tokenparty, community attiva nella diffusione di crypto-entuasiasmo. Co-fondatore di Legal Hackers Civitanova marche. Consulente nel settore delle tecnologie dell'informatica. Ethereum Fan Boy e sostenitore degli oracoli di Chainlink, crede fermamente che in futuro gli smart contract saranno centrali all'interno dello sviluppo della società.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS