HomeCriptovaluteBitcoinGli Antminer S21 di Bitmain alimentano il mining di Bitcoin, mentre Iris...

Gli Antminer S21 di Bitmain alimentano il mining di Bitcoin, mentre Iris Energy si espande

In uno sviluppo significativo all’interno del settore del mining di Bitcoin, Iris Energy, quotata al Nasdaq, ha effettuato un’importante acquisizione degli ultimi Antminer S21 di Bitmain, per un totale di 1,4 exahash al secondo (EH/s). 

Questa mossa strategica, per un valore di 19,6 milioni di dollari, non solo segna un aumento sostanziale della capacità di mining di Iris Energy, ma esemplifica anche il panorama in evoluzione del mining di criptovalute efficiente e sostenibile.

Mining: Iris Energy aumenta la capacità di estrazione di Bitcoin con l’acquisizione da 19,6 milioni di dollari di S21 Antminers di Bitmain

In una mossa strategica per rafforzare le sue operazioni di mining di Bitcoin, Iris Energy, quotata al Nasdaq, ha recentemente acquistato 1,4 exahash al secondo (EH/s) degli ultimi Antminer S21 di Bitmain. 

Questo sostanzioso acquisto, del valore di 19,6 milioni di dollari, non solo dimostra l’impegno di Iris Energy nell’espandere il proprio arsenale di mining, ma evidenzia anche l’evoluzione del panorama del mining di criptovalute, con le aziende che fanno a gara per ottenere maggiore efficienza e hashrate più elevati.

La mossa calcolata di Iris Energy

Bitmain, rinomata azienda nel campo delle apparecchiature per il mining di criptovalute, ha presentato poco più di due settimane fa i suoi Antminer della serie S21. 

Questi miner sono apprezzati per la loro notevole efficienza, vantando un consumo energetico inferiore a 20 joule per terahash (J/T). 

Capitalizzando il lancio di questi avanzati impianti di mining, Iris Energy, una società quotata in borsa per il mining di Bitcoin, quotata al Nasdaq con il codice IREN, ha rapidamente chiarito le sue intenzioni acquistando 1,4 EH/s di minatori S21 di Bitmain.

Il prezzo dell’acquisizione, pari a 19,6 milioni di dollari, corrisponde a circa 14 dollari per terahash. In particolare, 2,9 milioni di dollari di questa somma saranno differiti e pagati un anno dopo la spedizione, a dimostrazione di una calcolata strategia finanziaria. 

Le unità S21 appena acquistate saranno impiegate presso l’impianto minerario di Iris Energy a Childress, in Texas, come specificato nell’annuncio ufficiale. 

Questa mossa strategica dovrebbe incrementare in modo significativo la capacità di auto-estrazione di Iris Energy, portandola da 5,6 EH/s a ben 7 EH/s. Ciò rappresenta una sostanziale espansione del 25% delle capacità di estrazione.

Oltre Bitmain e il mining di Bitcoin: uno sguardo alle Antminer S21

Sebbene Iris Energy non abbia specificato il modello esatto degli S21 Antminer che ha acquistato, ha rivelato che queste macchine offrono un’efficienza impressionante di 17,5 J/TH. Questa efficienza suggerisce che Iris ha optato per la variante raffreddata ad aria della serie S21. 

Data la capacità individuale di queste macchine, capaci di 200 terahash al secondo, e il volume totale di acquisto di 1,4 EH/s, è ragionevole stimare che Iris abbia acquistato circa 7.000 unità. 

Con le operazioni di estrazione che ora funzionano a 7 EH/s, Iris Energy prevede un’impennata della capacità nel prossimo futuro, fino a raggiungere l’impressionante valore di 9,4 EH/s, superando la precedente previsione di 9,1 EH/s.

Il centro dati di Childress di Iris Energy sta attualmente subendo un’espansione sostanziale, progettata per ospitare un carico di potenza significativo di 80 megawatt. Questo progetto di espansione è fondamentale per agevolare l’impiego dei nuovi Antminer S21. 

Iris prevede che l’espansione sarà completata all’inizio del 2024, a dimostrazione del suo approccio proattivo alla crescita nel competitivo settore del mining di criptovalute.

La decisione di Iris Energy di acquisire i minatori avanzati di Bitmain arriva in un momento in cui concorrenti come Canaan e Microbt stanno presentando le loro macchine da mining di nuova generazione. 

Questi nuovi modelli offrono hashrate di picco e una maggiore efficienza, spingendo le aziende minerarie a cercare vantaggi tecnologici in un panorama in continua evoluzione. 

Ad esempio, Peak Mining, una consociata del Northern Data Group, ha recentemente concluso un importante accordo da 150 milioni di dollari con Microbt. 

Questo accordo vedrà Peak Mining acquisire 7 EH/s dai modelli Whatsminer M53S+, M53S++, M50S+ e M50S++ di Microbt. Analogamente, Canaan ha presentato la sua macchina A1466I raffreddata a liquido, capace di fornire 170 terahash al secondo con un’efficienza di 19,5 J/T.

Inoltre, Microbt si sta preparando per il lancio della macchina M60, previsto per il 24 ottobre, con un’efficienza energetica inferiore a 20 joule per terahash.

Pratiche minerarie sostenibili

Iris Energy è orgogliosa di condurre le sue operazioni minerarie utilizzando fonti di energia rinnovabili al 100%. Questo impegno per la sostenibilità ambientale si allinea con la tendenza più ampia del settore ad adottare soluzioni energetiche verdi per il mining di criptovalute. 

Inoltre, Iris Energy ha piani ambiziosi per aumentare ulteriormente la propria capacità di mining fino a raggiungere la ragguardevole cifra di 30 EH/s nel tempo, dimostrando un forte impegno per la crescita a lungo termine del settore.

Vale la pena notare che quest’anno Iris Energy ha registrato un notevole aumento del valore delle sue azioni, con un incremento impressionante del 150%. Tuttavia, nell’ultimo mese, le azioni IREN hanno subito un calo del 27%. 

Questo calo del valore delle azioni ha coinciso con una più ampia flessione del mercato influenzata dalle tensioni geopolitiche in Medio Oriente, che hanno avuto un effetto a catena sui mercati delle criptovalute.

Conclusione

L’acquisizione da parte di Iris Energy di 1,4 EH/s di S21 Antminers di Bitmain riflette una mossa strategica volta a rafforzare la propria posizione nel competitivo panorama del mining di Bitcoin. 

L’acquisizione non solo sottolinea la crescente importanza dell’efficienza e dell’hashrate nelle operazioni di mining, ma evidenzia anche l’impegno dell’azienda verso pratiche di mining sostenibili e rispettose dell’ambiente. 

Poiché l’industria mineraria delle criptovalute continua a evolversi e a intensificarsi, i piani di espansione e i progressi tecnologici di Iris Energy la posizionano per un futuro promettente nella corsa all’oro digitale.

RELATED ARTICLES

MOST POPULARS