HomeCriptovaluteBitcoinL'ascesa del prezzo nell'investimento in Bitcoin di Microstrategy: ultime news

L’ascesa del prezzo nell’investimento in Bitcoin di Microstrategy: ultime news

Di recente, l’investimento di Michael Saylor in Bitcoin tramite MicroStrategy ha raggiunto un valore attuale con un profitto non realizzato di 745 milioni di dollari. Ma come il prezzo di BTC ha influito sull’investimento di Microstrategy? Vediamo di seguito tutti i dettagli. 

Come il prezzo del Bitcoin ha impattato l’investimento di Microstrategy?

Le posizioni di MicroStrategy (MSTR) in Bitcoin (BTC) sono tornate in positivo quando i prezzi hanno raggiunto i $31.000 lunedì mattina. 

Alla fine del 2022, l’azienda aveva subito profonde perdite, con il Bitcoin che era crollato di quasi l’80% rispetto al picco di novembre 2021. 

Tuttavia, grazie a fattori come un ETF spot e l’imminente evento di halving, la situazione è notevolmente migliorata, portando a un quasi raddoppio del prezzo quest’anno.

Michael Saylor, ex CEO di MicroStrategy e attuale presidente esecutivo, è diventato nel corso degli anni uno dei più ferventi sostenitori del Bitcoin ed è rimasto un prolifico acquirente. 

Fino ad ora, la sua azienda ha effettuato una sola vendita: 708 Bitcoin nel dicembre 2022, con un valore di 11 milioni di dollari all’epoca.

Le più recenti acquisizioni dell’azienda sono state effettuate nelle settimane precedenti il 24 settembre di quest’anno, quando sono stati aggiunti 5.445 Bitcoin per un importo leggermente inferiore a 150 milioni di dollari, con un prezzo medio di 27.053 dollari ciascuno. 

Questo ha portato le posizioni di MicroStrategy a 158.245 Bitcoin acquisiti a un costo aggregato di circa 4,68 miliardi di dollari, con un prezzo medio di 29.582 dollari ciascuno.

Al prezzo attuale di 30.650 dollari, l’investimento in Bitcoin ha guadagnato circa 1.000 dollari per moneta, per un guadagno totale di circa 160 milioni di dollari

Le posizioni di 158.245 Bitcoin dell’azienda superano di quasi quattordici volte quelle del detentore istituzionale più vicino, secondo i dati di Bitcoin Treasuries.

MicroStrategy potrebbe ulteriormente aumentare le sue acquisizioni. L’azienda ha annunciato a agosto di poter raccogliere fino a 750 milioni di dollari vendendo ulteriori azioni, con l’intenzione di utilizzare una parte dei proventi per acquistare ulteriori Bitcoin.

Bitcoin supera i $31,000: MicroStrategy e l’ottimismo del mercato crypto

Di recente, Bitcoin ha superato la soglia dei 31,000 dollari, un risultato che non si vedeva dall’estate di luglio. Questo successo non è solo una cifra, ma simboleggia anche la crescente fiducia nell’approvazione imminente di un ETF (Exchange Traded Fund) Bitcoin spot.

Al momento, il prezzo di Bitcoin è di circa 31,300 dollari, dimostrando la sua forza individuale e spingendo la capitalizzazione di mercato globale delle criptovalute in un aumento del 3.7% fino a raggiungere l’enorme cifra di 1.22 trilioni di dollari.

Gli analisti attribuiscono questo rally a diversi segnali positivi, tra cui un calo del -11% nello sconto di GBTC, che riflette un crescente consenso sull’approvazione imminente di un ETF Bitcoin spot nel primo trimestre del prossimo anno. 

Questo catalizzatore potrebbe portare a ingenti afflussi di capitale. Inoltre, il distacco di Bitcoin dalle altre criptovalute è stato notato, soprattutto in vista dell’approvazione imminente dell’ETF spot.

Michael Dunn di Bitnomial Exchange, ha infatti affermato a tal proposito quanto segue: 

“Assistiamo a un distacco di Bitcoin dalle altre criptovalute a causa del suo ruolo di oro digitale e delle aspettative di approvazione dell’ETF spot da parte del mercato. L’indice di dominanza di Bitcoin, in crescita dal 2022, evidenzia la sua performance superiore rispetto alle altre criptovalute.” 

Il trionfo nell’investimento in Bitcoin e le prospettive di crescita

Questo rally di Bitcoin va oltre le dinamiche di mercato: rafforza anche l’investimento multimiliardario di MicroStrategy in Bitcoin. Con il prezzo di Bitcoin che supera i 31,000 dollari, il prezzo medio di acquisto di MicroStrategy a 29,582 dollari è ora in territorio redditizio.

Questa vittoria riflette la strategia meticolosa e aggressiva di MicroStrategy nell’acquisizione di Bitcoin, guidata dal co-fondatore Michael Saylor dal 2020. Le azioni di MicroStrategy hanno risentito di questo trionfo, registrando un aumento del 160% quest’anno, in netto contrasto con il calo del 74% del 2022. 

Questa inversione di tendenza è un risultato diretto dell’impennata dell’85% di Bitcoin quest’anno.

Stephane Ouellette, CEO di FRNT Financial, ha notato che il successo nella tesoreria di MicroStrategy dovrebbe riflettersi positivamente nei rapporti trimestrali. 

Dato che il tesoro di MicroStrategy è ampiamente composto da Bitcoin, si prevede che le azioni dell’azienda avranno un trimestre più forte, grazie agli guadagni. Inoltre, poiché l’azienda cerca di espandersi nei servizi del settore, potrebbe vedere una maggiore domanda per le sue offerte.

La crescita di Bitcoin rappresenta un segnale di ottimismo rinnovato per gli stakeholder come MicroStrategy, e mentre il gigante delle criptovalute continua a salire, tutti gli occhi rimangono puntati su quanto più in alto Bitcoin possa arrivare.

Alessia Pannone
Alessia Pannone
Laureata in scienze della comunicazione e attualmente studentessa del corso di laurea magistrale in editoria e scrittura. Scrittrice di articoli in ottica SEO, con cura per l’indicizzazione nei motori di ricerca, in totale o parziale autonomia.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS